Renault F1, Cyril Abiteboul: la nostra intervista prima del GP di Imola - Quattroruote.it
Sport

Renault F.1
Abiteboul: Un sistema da rivedere

Renault F.1
Abiteboul: Un sistema da rivedere
Chiudi

Francese, 43 anni, laureato all’Istituto di tecnologia di Grenoble, Cyril Abiteboul vanta una lunga militanza alla Renault, con la quale ha iniziato a collaborare già nei primi anni 2000, fino a diventare direttore esecutivo di Renault Sport F1 nel 2007. Luca De Meo lo ha messo ora alla guida del brand Alpine, affidandogli il compito di svilupparlo e di portarlo al successo anche nei Gran Premi, dove dal 2021 sostituirà quello, finora utilizzato, della stessa Renault. Ed è proprio con l’Alpine che inizia la chiacchierata che Abiteboul ha concesso in streaming a un gruppo di giornalisti italiani alla vigilia della gara di Imola.

Cyril, quale sarà la sua strategia per le Alpine stradali nei prossimi anni?
Siamo soltanto all’inizio di un viaggio nuovo per me, quindi ci sono molte questioni aperte alle quali bisognerà dare una risposta. Quello che posso dire è che il progetto dell’Alpine consiste nel connettere in un asset un certo numero di entità che abbiamo nel gruppo Renault, come la fabbrica di Dieppe, un grande marchio, l’engineering, un team di persone impegnate in particolare in Formula 1 e la stessa F.1, da utilizzare come piattaforma di marketing. Fondamentalmente, quello che vogliamo fare è sviluppare il valore di questo business. Con questo marchio vogliamo individuare nicchie che non sono ancora state occupate dai diversi brand; abbiamo la possibilità di sviluppare un’ottima piattaforma come quella della A110, che è una grande macchina della quale vediamo molte possibili declinazioni future. Ma non ci vogliamo fermare lì: vogliamo creare dei punti di contatto tra il brand Alpine e la linea di prodotti Renault, cosa che trovo entusiasmante. Ma diremo di più all’inizio del prossimo anno, quando Luca De Meo presenterà il piano strategico per tutto il gruppo Renault, Alpine compresa.

Passando ad argomenti più leggeri, quando si farà fare il tatuaggio che ha promesso a Ricciardo nel caso in cui fosse riuscito a salire sul podio di un Gran Premio, com’è accaduto?
Quando usciremo dal lockdown e da questa situazione… Perché con Daniel dobbiamo decidere dove farlo, non sul mio corpo, ma in quale località e le restrizioni in tema di viaggi ci obbligano a rimandare. Ma succederà, promesso!

Venendo alla F.1, siete favorevoli a un congelamento regolamentare delle power unit attuali?
Se mi aveste fatto questa domanda sei mesi fa, quando la situazione spingeva fortemente a un abbassamento del budget cap e a una decisa riduzione dei costi, compresi quelli relativi ai motori, sarei stato favorevole. Ma a quell’epoca, Red Bull Racing e Honda erano contrari e quindi è stata presa una strada differente. Da allora siamo stati molto impegnati nello sviluppo di una nuova piattaforma per il motore del 2022: quindi, chiedendomelo ora, la mia posizione è diversa da sei mesi fa e siamo chiaramente non intenzionati a fermare lo sviluppo di quella che sarà una piattaforma importante per noi. Dunque, non lo accetteremo. Ciò su cui siamo invece d’accordo con i colleghi è che abbiamo bisogno di mettere in atto un meccanismo di controllo dei costi a medio-lungo termine per lo sviluppo futuro dei motori attraverso una sorta di agenda sostenibile per le nuove power unit. Che non significa però semplicemente congelare quelle attuali.

Formula One World Championship

Il muretto Renault al Gran Premio d'Austria del 2017

Che cosa proponete, allora, per la prossima generazione di power unit, prevista per il 2026?
Non ho una risposta da un punto di vista tecnico, ma ce l’ho sotto il profilo metodologico. In questo momento, particolarmente difficile sotto il profilo finanziario e umano, vorremmo vedere molta più collaborazione in F.1; sono rimasto molto impressionato da come, in marzo e aprile, i team abbiano messo insieme le loro conoscenze per trovare nuove soluzioni ingegneristiche per i respiratori destinati agli ospedali. Ecco, vorrei vedere questo stesso tipo di sforzo nell’indirizzare i cambiamenti dei nuovi motori. Se saranno a idrogeno, elettrificati, a biofuel, non lo so: io, però, vorrei vedere dieci dei migliori ingegneri della Renault, dieci della Ferrari e altrettanti della Mercedes, insieme con la Fia, coinvolgere i ceo dei grandi costruttori presenti in F.1 per arrivare alla definizione di una soluzione condivisa e fantastica, punto di partenza per la competizione futura.

Abbiamo visto Luca De Meo al suo fianco nei box dei Gran Premi: la sua presenza è di aiuto, in questo momento?
È molto importante, è una delle prime cose che ha fatto perché ama la Formula 1 e la mette al centro della strategia del gruppo Renault e questo è fondamentale. Gli piace il motorsport, apprezza quello che facciamo e conosce le difficoltà che comporta, capendo pienamente la portata della sfida che significa essere in F.1, lottare per le posizioni e per il podio. Per lui, siamo un esempio di quanto vogliamo fare e questo costituisce per noi una forte motivazione.

Come giudica la stagione della Renault disputata finora?
Penso sia una buona stagione, nella quale abbiamo ottenuto buoni risultati, il migliore dei quali è stato il podio di Daniel. Nell ultime sei gare, diciamo da Spa, credo che il nostro sia stato il team che abbia raccolto più punti dopo la Mercedes: le vetture sono state consistenti su piste molto diverse tra loro. Allo stesso tempo, devo dire che abbiamo alcune aree con chiari margini di miglioramento: come si è visto a Barcellona e a Portimao, soffriamo di una carenza di grip aerodinamico. Sono aspetti che speriamo di migliorare durante l’inverno. Un altro problema del team è stato quello dell’affidabilità, che ci è costato molti punti in campionato (circa 35) a causa dei ritiri, anche per incidenti: questo non è accettabile, se vuoi lottare per le prime posizioni in classifica. Potremmo essere in una situazione migliore, ma resta comunque la dimostrazione della competitività della squadra e del fatto che siamo sulla strada giusta per lottare per il titolo fra due o tre stagioni.  

Qual è, dunque, l’obbiettivo che vi renderebbe felici alla fine di quest’anno?
Siamo soddisfatti, ma la posizione finale non condizionerà il giudizio su quanto è stato fatto finora. La lotta per il terzo posto tra i Costruttori è ancora aperta, stiamo lottando per quelle tra la terza e la sesta e tutto è ancora possibile. Certo, il terzo posto mi renderebbe al 100% contento di questa stagione.

2020-Cyril-Abiteboul-4

Alain Prost e Cyril Abiteboul nel box Renault

Quanto è importante il ritorno in squadra di Fernando Alonso? E vi ha già dato dei feedback sulla vettura per la prossima stagione?
Sì, Fernando è già molto coinvolto come parte del team, è presente in Italia: è importante per lui respirare l’atmosfera del paddock, vedere il team in azione in pista. È stato un paio di volte alle nostre due factory di Viry e di Enstone, ha partecipato ai meeting tecnici coi nostri piloti, è in grado di sentire quello che diciamo sulla macchina: è un’ottima cosa averlo intorno al tavolo e sentire le sue opinioni per il prossimo anno. Ha una grandissima esperienza in Formula 1, capisce non solo la macchina, ma il campionato, la squadra, l’organizzazione, la politica, gli aspetti commerciali: tutti, nel team, si aspettano di discutere da varie prospettive con Fernando e questo dà una grande motivazione a tutti noi. Vedi la luce brillare negli occhi della gente, quando guarda Fernando…

Che cosa chiedete a Stefano Domenicali per il futuro della Formula 1?
Bella domanda… La prima voce in agenda è molto chiara: siamo in una situazione di emergenza a causa del Covid, l’anno prossimo non si tornerà alla normalità, quindi la cosa più importante è che i team siano in grado di fare fronte alle conseguenze economiche di quest’anno. È un po’ quello che accade per i piccoli e medi business in giro per il mondo: sia le squadre private sia le Case hanno dovuto fare ricorso alle riserve di denaro di cui disponevano, ma un secondo anno sarebbe molto rischioso per parecchi team. Quindi, credo che la prima cosa sia fare in modo che i team subiscano un minore impatto economico. La seconda, riguarda il modo in cui abbiamo deciso di costruire la nostra società: siamo probabilmente troppo dipendenti dagli introiti legati ai promotori, perché una delle cose che non può cambiare è il ritorno dai ricavi televisivi. Dobbiamo rendere lo sport meno esposto a questo genere di crisi, riducendone la dipendenza dagli introiti, quindi rendendolo meno costoso o aumentando le entrate derivanti dai contenuti e dalle televisioni rispetto a quelle dei promotori. Quello che serve è cambiare business model e fare in modo che la F.1 resti rilevante per le generazioni più giovani. Quindi, tornando al discorso dei motori, dobbiamo dare una forte risposta al tema della loro sostenibilità economica.

Quale pilota l’ha impressionata maggiormente quest’anno?
Charles Leclerc, sicuramente: è stato capace di portare la sua macchina a un livello superiore a quello effettivo. La questione non è Vettel, è Charles.

Tutti sono entusiasti delle nuove piste di quest’anno, come Mugello, Imola, Portimao: ma temiamo sia un problema di denaro. Pensa che sarà possibile vedere ancora delle gare su questi circuiti nelle prossime stagioni?
Mi riferivo anche a questo, quando parlavo di cambiamento del business model: se si vuole controllare di più dove vogliamo correre, in quali piste vogliamo andare, dobbiamo dipendere di meno dai profitti del promoter e cercare di aumentare quelli relativi alle televisioni e ai contenuti. Come tutti, ho amato piste come quella di Portimao, dove vorremmo tornare, ma le circostanze economiche lo rendono totalmente impraticabile ed è per questo che dobbiamo rivedere il sistema, in modo da potere controllare maggiormente il nostro destino.

COMMENTI

  • Abiteboul ha detto tanto e non ha detto niente circa il futuro delle PU. Ha usato espressioni vuote come: "un sistema da rivedere", "agenda sostenibile per le nuove power unit", "soluzione condivisa e fantastica", "risposta al tema della loro sostenibilità economica", etc etc, ma concretamente cosa intende, le sue proposte chiare e concrete quali sono??? è favorevole o contrario ai biocarburanti??? La controversa MGH_H la vuole mantenere o eliminare??? ...... è parso come i soliti politici dell'opposizione, quello che fa chi governa è tutto sbagliato ma di proposte concrete e attuabili si guardano bene dal formularle......
     Leggi risposte



  • FOTO


    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/23503/thumb msssai.jpg Renault Clio Hybrid e Captur Plug-in Hybrid: la prova di Massai http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/renault-clio-hybrid-e-captur-plug-in-hybrid-la-prova-di-massai- Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/40fd6de3-6098-4636-bd2f-a434f32f7c9b?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/23503/thumb msssai.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/23503/thumb msssai.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22874/GINEVRA 2020 MORPHOZ BLU NEW.jpg Renault Morphoz, la concept che cambia forma - Ginevra 2020 http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2020/video/renault-morphoz-la-concept-che-cambia-forma-ginevra-2020 Eventi https://video.player.edidomus.it/video/1/2/09d40e87-99d3-4c98-abd0-a83c8427e616?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22874/GINEVRA 2020 MORPHOZ BLU NEW.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22874/GINEVRA 2020 MORPHOZ BLU NEW.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22866/PREVIEW MEGANE ETECH NEW.jpg Renault Mégane: con il facelift arriva il plug-in http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/renault-megane-con-il-facelift-arriva-il-plug-in Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/ac354f12-1c0f-443f-8cfc-1a6748cc850d?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22866/PREVIEW MEGANE ETECH NEW.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22866/PREVIEW MEGANE ETECH NEW.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22845/PREVIEW TWINGO ZE NEW1.jpg Renault presenta la prima Twingo elettrica, la Z.E. http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/edit-preview-twingo-sciarra-mov Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/fda81f94-17a7-4fad-b61f-5912b74f130a?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22845/PREVIEW TWINGO ZE NEW1.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22845/PREVIEW TWINGO ZE NEW1.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22728/PROVA RENAULT CAPTUR NEW.jpg Renault Captur 2020: ecco la prova completa http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/renault-captur-2020-ecco-la-prova-completa Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/a083c1f0-82e3-4aef-913a-d7cfe7f6ad91?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22728/PROVA RENAULT CAPTUR NEW.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22728/PROVA RENAULT CAPTUR NEW.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22714/captur.jpg Renault Captur: abbiamo guidato la 2020 http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/renault-captur-abbiamo-guidato-la-2020 Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/f234f989-cd4d-4aeb-8270-9b2d785e5d94?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22714/captur.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22714/captur.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22525/ren-zoe-web-16-noni.jpg Renault Zoe: i km VERI che può fare http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/renault-zoe-restyling-tante-novit-per-sfidare-e-208-e-corsa-e Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/604dfd82-98a6-4909-a4e0-6131ddfdef68?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22525/ren-zoe-web-16-noni.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22525/ren-zoe-web-16-noni.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22235/capture.jpg Renault Captur: ora è più spaziosa e più ricca l’apprezzatissima SUV francese http://tv.quattroruote.it/eventi/francoforte-2019/video/renault-captur-ora-pi-spaziosa-e-pi-ricca-l-apprezzatissima-suv-francese Eventi https://video.player.edidomus.it/video/1/2/702678f3-8665-4336-9bea-be1ea5069125?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22235/capture.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22235/capture.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22092/Thumb_Clio.jpg Quanto è nuova la nuova Renault Clio 2019? La prova STRUMENTALE http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/quanto-nuova-la-nuova-renault-clio-2019-la-prova-strumentale Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/f0dfaec9-c438-41ed-b804-97e1b643be19?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22092/Thumb_Clio.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22092/Thumb_Clio.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/21368/20190305_083920.jpg Renault Clio: la quinta generazione è al Salone di Ginevra http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2019/video/renault-clio-la-quinta-generazione-e-al-salone-di-ginevra Eventi https://video.player.edidomus.it/video/1/2/674c4d0c-8871-4308-adec-4f57c88bb6aa?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/21368/20190305_083920.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/21368/20190305_083920.jpg

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca