Sport

Mondiale Endurance
La Porsche torna nella classe regina dal 2023 - VIDEO

Mondiale Endurance
La Porsche torna nella classe regina dal 2023 - VIDEO
Chiudi

Il Mondiale Endurance potrà contare su un altro gradito ritorno nella massima serie: la Porsche. A partire dal 2023 la Casa di Zuffenhausen tornerà in pista grazie a un nuovo prototipo della classe LMDh: grazie ai nuovi regolamenti condivisi, il costruttore tedesco parteciperà così al WEC e all'IMSA, correndo anche le grandi classiche come la 24 Ore di Le Mans e la 24 Ore di Daytona.

Porsche: l'annuncio del ritorno nel mondiale Wec

Tornare per vincere. Tra il 2015 e il 2017, Porsche ha dominato con la 919 Hybrid nella classe LMP1 del Mondiale Endurance, vincendo i titoli piloti e costruttori, oltre a tre edizioni consecutive della 24 Ore di le Mans. In questi anni, il costruttore tedesco è stato grande protagonista tra le Gran Turismo e si appresta ora a tornare nella classe regina con il nuovo programma Hypercar. Oliver Blume, ceo della Porsche, ha dichiarato: "La nuova categoria LMDh ci consentirà di lottare a Le Mans, Daytona e Sebring senza spendere troppo. Si tratta di un progetto molto interessante per la Porsche, perché le gare di durata fanno parte del nostro Dna".

Sfida ad Audi e Peugeot. Il rientro della Porsche nell'endurance arriva subito dopo gli annunci di Audi e Peugeot che, di fatto, si apprestano a rilanciare una serie che ha vissuto anni difficili, con la sola Toyota rimasta in LMP1 a fare il bello e cattivo tempo. Pierre Fillon, presidente dell'Automobile Club de l'Ouest, ha dichiarato: "I recenti annunci confermano che i nostri regolamenti, rafforzati da un accordo storico con gli Stati Uniti, rappresentano una proposta interessante per i costruttori". 

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Mondiale Endurance - La Porsche torna nella classe regina dal 2023 - VIDEO

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it