Sport

Motorsport
Conto alla rovescia per la Extreme E

Motorsport
Conto alla rovescia per la Extreme E
Chiudi

Inizia il conto alla rovescia per il debutto della della Extreme E, la nuova serie del motorsport elettrico dedicata alle off-road 100% elettriche, uniche nel loro genere: le Odyssey 21. Tra gli iscritti spiccano i nomi di costruttori come Cupra e GMC Hummer, ma anche squadre private dagli altisonanti nomi, come quelle dei campioni del mondo di F.1 Lewis Hamilton, Nico Rosberg e Jenson Button.

Si comincia ad aprile. Mancano meno di due mesi alla prima tappa della Extreme E, la serie creata per sensibilizzare gli appassionati di motorsport in tutto il mondo sul delicato tema dei cambiamenti climatici. Non a caso, ogni tappa del campionato si correrà in luoghi iconici che stanno maggiormente soffrendo gli effetti del riscaldamento globale. Il debutto della Extreme E è segnato per il 3 e 4 aprile nei pressi di AlUla, città dell'Arabia Saudita che ospita numerosi siti archeologici. Ma il calore intenso sta accelerando l'erosione delle 110 tombe monumentali che sono state scavate nelle rocce circa 2 mila anni fa. Il 29 e 30 maggio i team saranno in Senegal sulle rive del Lac Rose, vicino a Dakar, mentre il 28 e 29 agosto si correrà in Groenlandia, una delle aree più colpite dal surriscaldamento globale, in cui si sono registrate perdite di 600 miliardi di tonnellate di ghiaccio solo nell'ultimo anno. Il 23 e 24 ottobre si andrà in Brasile, nella foresta pluviale amazzonica, mentre il gran finale si terrà l'11 e 12 dicembre in Argentina, appena fuori Ushuaia, nel Parco Nazionale della Terra del Fuoco. Tutti i percorsi sono stati progettati in modo da non modificare o danneggiare in alcun modo l'ambiente, mantenendone così le caratteristiche e gli ostacoli naturali.

Odyssey gommate Continental. Founding Partner della Extreme E è il costruttore di pneumatici Continental, che gommerà le Odissey 21 con i nuovi pneumatici CrossContact, in grado di offrire aderenza, trazione e ottime prestazionali in ogni fase della gara, in completa sicurezza. D'altronde, per affrontare deserti, montagne, ghiacciai e foreste pluviali, occorrono pneumatici speciali ottimizzati e costruiti ad hoc per rispondere alle esigenze uniche di queste vetture, molto più pesanti rispetto ai veicoli tradizionali. I piloti, inoltre, avranno a disposizione la nuova tecnologia ContiConnect che permetterà loro di monitorare i dati delle gomme in tempo reale, come per esempio la temperatura e la pressione.

COMMENTI