Sport

Formula 1
La Scuderia AlphaTauri svela la AT02

Formula 1
La Scuderia AlphaTauri svela la AT02
Chiudi

La Scuderia AlphaTauri ha tolto i veli alla nuova AT02, la monoposto che prenderà parte al Mondiale di Formula 1 2021 con una nuova coppia di piloti al volante: il francese Pierre Gasly e il debuttante giapponese Yuki Tsunoda.

Novità nascoste. Il team di Faenza si presenta ai nastri di partenza con una vettura solo all’apparenza simile a quella dello scorso anno. La modifica estetica che salta subito all’occhio è il nuovo schema di colori: adesso la vernice è completamente opaca su tutta la macchina e il blu è maggiormente presente. Dal punto di vista tecnico, la novità più sostanziale è all’avantreno: la Scuderia AlphaTauri ha scelto di utilizzare i due token di sviluppo per il 2021 proprio per ridisegnare la parte anteriore della vettura, aggiornando così anche parte delle sospensioni e dello sterzo. Il fondo della vettura, il diffusore e il condotto dei freni posteriori sono stati modificati seguendo le novità regolamentari 2021 e anche tutte le altre componenti aerodinamiche attorno ad esse sono state ottimizzate. Il telaio, così come imposto dal regolamento, resta quello dello scorso anno. Il direttore tecnico della Scuderia AlphaTauri, Jody Egginton, ha sottolineato: “Ci siamo impegnati molto per recuperare la perdita di carico aerodinamico in seguito alle modifiche regolamentari, concentrandoci particolarmente sul miglioramento della finestra operativa dell’aerodinamica della vettura. Questa è un’attività che continuerà nel corso della stagione con la suddivisione delle risorse tra il progetto 2021 e quello del 2022, per massimizzare il potenziale di entrambi i progetti”.

Ultimo anno della Honda. La AT02 della Scuderia AlphaTauri sarà spinta da una nuova versione della power unit della Honda. Il costruttore giapponese ha lavorato sull’ultimo grande step evolutivo della sua unità di potenza, come ha spiegato Toyoharu Tanabe, direttore tecnico della Honda F.1: “Questo è l’ultimo anno della Honda in Formula 1 e tutti, a Sakura come a Milton Keynes, sono determinati per chiudere in bellezza. Per migliorare potenza e affidabilità abbiamo apportato delle modifiche all’ICE, alla turbina e all’ERS. L’equilibrio tra performance e affidabilità è molto sottile, speriamo di mantenerlo quest’anno. Ne sapremo di più una volta scesi in pista, dopodiché potremo solo apportare delle modifiche relative alla gestione della PU”. Al termine della stagione, sia la Scuderia AlphaTauri che la Red Bull Racing potranno continuare a correre utilizzando questi motori e Tanabe, a tal proposito, ha aggiunto: “Penso che sia la cosa più giusta, tenendo conto del rapporto costruito insieme alla Scuderia AlphaTauri e alla Red Bull Racing e di quanto la Honda abbia beneficiato da queste partnership. Questo riflette anche l’importanza del nostro ruolo e della nostra storia in Formula 1 per diversi decenni. Sono contento che la Honda abbia potuto aiutare le due squadre e lo sport in questo modo”.

2021 Launch Gallery4 Scuderia AlphaTauri

Una coppia di piloti interessante. Pierre Gasly si è meritato la conferma per il 2021 alla Scuderia AlphaTauri grazie a un’annata 2020 davvero concreta. Oltre a essere diventato il pilota ad aver conquistato il maggior numero di punti nella storia del team di Faenza, Pierre ha anche strappato un’inaspettata vittoria a Monza, nello scorso Gran Premio d’Italia. “Come squadra, siamo riusciti a sfruttare l’esperienza maturata nei due anni precedenti. Sono sempre più affamato, quindi sono certo che potremo fare grandi cose anche nel 2021”, ha detto il francese. Al suo fianco, ci sarà il debuttante giapponese Yuki Tsunoda. Appena ventenne, Yuki ha già dimostrato di avere molto talento e imparare molto in fretta. Tsunoda è il primo pilota nato nel 2000 a correre in Formula 1 e ha le idee molto chiare: “Voglio essere il primo pilota giapponese a vincere una gara in Formula 1”. Sa bene, però, che dovrà affrontare tante difficoltà e dovrà confrontarsi in primis con il suo compagno di squadra. “Pierre ha un gran talento e sono felice di poter imparare il più possibile da lui durante questa stagione, visto che è già molto integrato con la squadra”, ha sottolineato il giapponese che ha poi aggiunto: “Il mio obiettivo principale per questa stagione è imparare velocemente e ottenere risultati altrettanto rapidamente. Devo sempre fare del mio meglio, tireremo le somme alla fine della stagione”.

COMMENTI

  • Con la crescita di McLaren, Aston Martin e pure Renault(Alpine), l'Alpha Tauri (almeno con Gasly) probabilmente si giocherà con Ferrari gli ultimi posti per l'ingresso in Q3 ed essere nei primi 10 della griglia.