Sport

Mondiale Endurance
La Ferrari tornerà a Le Mans nel 2023 con una Hypercar

Mondiale Endurance
La Ferrari tornerà a Le Mans nel 2023 con una Hypercar
Chiudi

Una splendida notizia per tutti gli appassionati di motorsport: la Ferrari ha annunciato l’avvio del proprio programma Le Mans Hybrid che porterà il Cavallino Rampante in pista a partire dal 2023 per sfidare in primis Porsche, Toyota, Audi e Peugeot.

Il ritorno, 50 anni dopo. Nel 1973, Enzo Ferrari decise di abbandonare le competizioni endurance per concentrarsi esclusivamente sulla Formula 1 e così sarà ancora fino alla fine del 2022. Esattamente cinquant'anni dopo, nel 2023 appunto, il Cavallino Rampante schiererà la sua Hypercar nella categoria regina del WEC. La decisione di competere nella top class del Mondiale Endurance è arrivata in seguito a un'attenta e dettagliata analisi: dopo aver scartato l’ipotesi di correre nella Indycar, la Casa di Maranello ha deciso di prendere al volo l’occasione di competere ai massimi livelli dell’endurance. Il programma di collaudi in pista, il nome della vettura e i piloti che prenderanno parte a questa nuova avventura saranno comunicati più avanti.

Grandi ambizioni. John Elkann, Presidente di Ferrari, ha commentato: "In oltre 70 anni di competizioni abbiamo portato le nostre vetture a ruote coperte a trionfare sulle piste di tutto il mondo, sperimentando soluzioni tecnologiche d’avanguardia: innovazioni che nascono dai circuiti e rendono straordinaria ogni auto stradale prodotta a Maranello. Con il nuovo programma Le Mans Hypercar, Ferrari rilancia il suo impegno sportivo e conferma la volontà di essere protagonista nei campionati di eccellenza del motorsport mondiale". Jean Todt, presidente della FIA, ha accolto con entusiasmo l'annuncio affermando: "Questa è una grande notizia per la FIA e, più in generale, per il mondo del motorsport. Crediamo fortemente nello spirito della Le Mans Hypercar e non vedo l'ora di vedere concretizzarsi in pista questo ambizioso progetto".

COMMENTI

  • Speriamo non si presenti anche Mercedes !! Eh eh eh (sigh).
  • Diciamo che la notizia era nell'aria perchè Binotto (pur con la poca considerazione di cui gode in questo momento) l'aveva anticipata all'indomani del varo del Budget Cap in F1, il quale costringe un top team a ridurre l'organico del personale e le spese relative alla massima serie, dunque a Maranello hanno il problema di come spendere il denaro "avanzato" e di come impiegare gli esuberi. ............. Anche la scelta di competere nella categoria Hypercar (LMh) era ampiamente scontata perchè l'altra categoria (la LMDh) costringe ad acquistare il telaio da un fornitore esterno e ciò impatta sia sull'immagine che sulla tradizione del cavallino. Tra l'altro questo dover ricorrere al telaio unificato è anche la ragione del perchè è stata scartala la partecipazione alla Indy.
  • La F1, anche a causa della debolezza Ferrari, sta perdendo molto appeal. Costi assurdi (una PU costa alla Ferrari 15 milioni), regole a suo tempo fatte su misura per la Mercedes - anche grazie alla scarsa visione di Maranello - e, soprattutto, una noia mortale perché sai benissimo come andrà a finire. Il campionato sport prototipi, invece, conserva un fascino antico anche se le macchine sono tutt'altro che antiche. Nella speranza che Ferrari non faccia anche qui una figura magra, dato che i suoi problemi sono profondi e generati da una strategia che ha preferito controllo del potere e risparmio sul personale (sic!) alle competenze
     Leggi le risposte
  • Grande notizia. La Ferrari manca a Le Mans come Le Mans manca la Ferrari. Qui la Ferrari insieme alla F1 ha creato la sua storia e la sua fama. Giusto che torni a gareggiare anche in questa categoria. #sempreForzaFerrari
  • Forza Ferrari! Forza Italia I sport prototype un sogno
  • Bene!
  • Ottima notizia