Sport

Formula 1
Pirelli, fornitore unico fino al 2024

Formula 1
Pirelli, fornitore unico fino al 2024
Chiudi

La Pirelli ha accettato la proposta della FIA e della Formula 1 di estendere per un ulteriore anno l'attuale contratto per la fornitura esclusiva di pneumatici. La scelta di prolungare l'accordo in essere è stata ragionata per poter ristabilire l'equilibrio complessivo e le condizioni della gara battuta nel 2018.

Conseguenze della pandemia. A causa della pandemia di Covid-19, infatti, tutti i programmi della Formula 1 sono saltati. L'introduzione delle nuove vetture è slittata al 2022 e con essa l'introduzione delle nuove gomme da 18 pollici. Lo scorso anno, la Pirelli ha dovuto annullare tutte le giornate di test per lo sviluppo delle gomme, riprogrammate poi nel corso del 2021. Allungando di un anno l'attuale contratto di fornitura, la Pirelli potrà così avere la possibilità di introdurre le nuove gomme da 18 pollici e utilizzarle poi per tre stagioni consecutive. Jean Todt, presidente della FIA, ha sottolineato: "Il COVID-19 ci ha messo davanti a sfide importanti in tutti gli aspetti delle nostre attività ma, lavorando insieme in modo sensato e pragmatico, siamo riusciti a garantire che la stabilità e la forza a lungo termine della Formula 1 rimanessero intatte. Il passaggio a cerchi e pneumatici da 18 pollici offrirà sicuramente un'immagine più entusiasmante delle monoposto di Formula 1, ma ha anche rappresentato una sfida tecnica significativa che ha richiesto molti investimenti e sviluppo da parte di Pirelli che continuerà a fornire pneumatici al top delle prestazioni. Alla luce di questo, e del necessario rinvio del nuovo regolamento come conseguenza della pandemia, è stato pertanto semplicemente logico estendere il contratto per la fornitura di pneumatici".

Tutti soddisfatti. Sulla questione è intervenuto anche Stefano Domenicali, nuovo presidente e ceo della Formula 1, che ha voluto ribadire come la pandemia ha causato molti disagi anche in Formula 1 e che la mossa più corretta per tutti era proprio quella di allungare di un altro anno quest contratto di fornitura: "La pandemia ha causato disagi in tutto il mondo e la Formula 1 non è rimasta indenne. Di conseguenza, nella scorsa stagione abbiamo adottato le misure necessarie per posticipare il regolamento di un anno, al 2022. Siamo molto orgogliosi della nostra partnership con Pirelli e li ringraziamo per l'approccio costruttivo che hanno mostrato di fronte a questo cambio di tempistica. Pirelli è assolutamente consapevole del ruolo strategico che ricoprono i pneumatici in F1 e sappiamo che sta lavorando molto duramente per fare in modo che i propri pneumatici possano garantire, nel nuovo contesto tecnico, il miglior equilibrio tra prestazioni e durata. Non vediamo l'ora che inizi la stagione 2021 e siamo tutti entusiasti per le nuove monoposto e per i nuovi pneumatici da 18 pollici che vedremo in pista con il nuovo regolamento nel 2022".

COMMENTI