Sport

F1 GP Bahrain 2021
Libere 2: Red Bull in forma, Mercedes in difficoltà

F1 GP Bahrain 2021
Libere 2: Red Bull in forma, Mercedes in difficoltà
Chiudi

Il venerdì di prove libere del Gran Premio del Bahrain si chiude nel segno di Max Verstappen. Dopo aver ottenuto il miglior tempo nel corso della prima sessione, l'olandese della Red Bull Racing ha confermato la propria forza anche in questa seconda ora di prove, fermando il cronometro sull'1:30.847. La McLaren ha mostrato un gran ritmo, soprattutto in simulazione di qualifica, tanto che Lando Norris ha strappato il secondo tempo di giornata con appena 95 millesimi di ritardo dalla Red Bull. Terzo tempo per la Mercedes di Lewis Hamilton, staccata di poco più di due decimi dalla vetta.

Mercedes claudicante. A sintetizzare il venerdì di prove libere della Mercedes ci ha pensato Valtteri Bottas, oggi autore del quinto tempo, che al termine di una simulazione di gara ha detto via radio al suo ingegnere che la vettura era semplicemente “inguidabile". Una frase che, a memoria, dal 2014 a oggi non abbiamo mai sentito pronunciare a nessuno dei piloti della Stella. La stagione del team campione del mondo è iniziata in salita rispetto agli altri anni, questo sembra ormai un dato di fatto: almeno in questa prima fase del campionato, dunque, non vedremo la macchina dominante vista in passato. La lotta è ora più ravvicinata e questo lascia ben sperare per poter assistere a una corsa divertente e aperta dall’inizio alla fine.

Lotta serrata a centro gruppo. Se davanti a tutti si sta delineando una sfida sul filo dei centesimi tra Red Bull, Mercedes e McLaren, anche nel gruppo centrale le cose si fanno interessanti. Qui la lotta vede vicinissime Ferrari, AlphaTauri e Aston Martin, mentre un po’ più attardate troviamo Alfa Romeo e Alpine. Nella seconda sessione di prove libere di oggi, abbiamo assistito a un ottimo quarto tempo di Carlos Sainz, che ha accusato un ritardo di poco meno di tre decimi dalla vetta. Lo spagnolo, con la sua Rossa numero 55, ha percorso 26 giri in totale e ha preceduto anche il compagno di squadra Charles Leclerc, oggi solamente dodicesimo. Impressionante la prestazione del ventenne rookie della Scuderia AlphaTauri, Yuki Tsunoda: il giapponese ha chiuso in settima posizione, lasciandosi alle spalle anche il più esperto compagno di squadra Pierre Gasly. Tra i due piloti del team faentino si piazza Lance Stroll con la prima delle due Aston Martin. L’altra AMR21, quella di Vettel, ha chiuso al quattordicesimo posto, lontana dalle posizioni che contano. Nelle retrovie troviamo, come da previsione, Williams e Haas che si alternano nelle posizioni di coda. Russell - diciassettesimo - ha staccato di un secondo netto la Haas di Mick Schumacher, mentre Nicholas Latifi è riuscito a mettersi dietro il russo Nikita Mazepin, autore dell'ultimo tempo.

Guarda i risultati completi delle Prove Libere 2 del GP del Bahrain

COMMENTI