Sport

F.1, GP Emilia-Romagna
Libere 2, Mercedes in testa. Terza l'AlphaTauri con Gasly

F.1, GP Emilia-Romagna
Libere 2, Mercedes in testa. Terza l'AlphaTauri con Gasly
Chiudi

La Mercedes si conferma la vettura più in forma anche dopo la seconda sessione di prove libere del GP del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna: davanti a tutti c’è Valtteri Bottas che precede di soli 10 millesimi il compagno di squadra Lewis Hamilton. Ottimo terzo tempo per Pierre Gasly: il francese chiude terzo con l'AlphaTauri, staccato di soli 78 millesimi dal leader, mettendosi alle spalle anche le due Ferrari.

Imola pista difficile. Il circuito di Imola è molto tecnico e con il suo mix di curve lente, medie e ad alta velocità rende le cose complicati ai piloti, anche ai più esperti. Dalle prime posizioni, questa volta, manca il nome di Verstappen: l’olandese della Red Bull Racing ha infatti avuto un problema al cambio dopo aver preso con veemenza un cordolo e dopo appena cinque giri ha dovuto parcheggiare la sua RB16B a bordo pista, mettendo anzitempo fine alla sua sessione. Non è andata meglio a Charles Leclerc che, nonostante gli ottimi tempi che stava segnando, ha commesso un errore all’uscita della seconda Rivazza ed è andato a sbattere contro le barriere, quando mancavano due minuti al termine. Leclerc ha chiuso quinto in classifica, alle spalle del compagno di squadra Carlos Sainz. Nonostante il finale amaro, la Ferrari non si scoraggia, perché in precedenza Leclerc aveva segnato il miglior tempo della sessione in 1:15.367. Un tempo che però gli è stato cancellato per aver superato - anche se di pochissimi centimetri - i limiti del tracciato.

La Top 10. Continua il difficile periodo di apprendimento per Sergio Perez alla Red Bull: dopo l'incidente con Ocon di questa mattina, causato proprio dal Messicano che si è distratto per fare delle regolazioni sul volante, Sergio ha chiuso oggi con il sesto tempo ma staccato di otto decimi dalla vetta. Alle sue spalle, staccato di soli 8 millesimi, l'AlphaTauri di Tsunoda. Il rookie giapponese ha cercato di recuperare il tempo perso in mattinata, a causa di un guasto al pacco batterie. Sul circuito del Santerno, la McLaren sembra faticare: l'unico a riuscire a tenere un ritmo che gli consente di entrare nei primi dieci è Lando Norris, ottavo in classifica alla fine della giornata, mentre Daniel Ricciardo è addirittura sprofondato in diciottesima posizione. Alle spalle di Norris troviamo l'Alfa Romeo Racing di Antonio Giovinazzi e l'Aston Martin di Lance Stroll.

I risultati completi sul nostro Speciale F.1

COMMENTI