Sport

Mondiale Endurance
6 Ore di Spa: storica vittoria per la Toyota

Mondiale Endurance
6 Ore di Spa: storica vittoria per la Toyota
Chiudi

La 6 Ore di Spa-Francorchamps ha ufficialmente aperto i giochi del Mondiale Endurance 2021 e l'era delle Hypercar. Dopo aver conquistato una doppietta in qualifica ieri, oggi la Toyota ha dovuto faticare parecchio per portarsi a casa la vittoria finale: a vincere è stato l'equipaggio #8 formato da Buemi, Nakajima e Hartley. La Alpine debutta nella categoria con un buon secondo posto con la A480 #36 guidata da Negrao, Vaxivière e Lapierre. Terza posizione per l'altra GR010 Hybrid #7 guidata da Conway, Kobayashi e Lopez, dopo una gara tutta in salita.

Gara combattuta. Il debutto delle nuove Hypercar ha riservato diversi colpi di scena che ci hanno fatto assistere a uno spettacolo diverso dalla solita cavalcata solitaria della Toyota. Al netto delle polemiche sul Balance of Performance, di cui Toyota si è fatta portabandiera, la gara è stata incerta fino alla fine. La Alpine #36 aveva l’opportunità di andare a vincere, ma la toccata tra la A480 di Negrão e la Oreca #28 ha causato una foratura lenta al prototipo dei francesi, risolta dopo un pit-stop fuori programma a poco meno di quaranta minuti dalla fine.  Gli errori non sono mancati neppure in casa Toyota, soprattutto per l’equipaggio #7: ha cominciato Lopez urtando la Porsche #91 in fase di doppiaggio che gli è costato una penalità e ha continuato Kobayashi, che è finito nella ghiaia all’altezza del tornante Bruxelles e ha dovuto attendere i commissari per farsi rimettere in pista, quando aveva ormai perso un giro sugli avversari.

Le altre classi. Successo schiacciante per la United Autosport nella classe LMP2 e quarto posto assoluto per l’equipaggio numero #22 formato da Albuquerque, Scherer e Hanson. Nella GTE-Pro a dare spettacolo sono state Porsche, Ferrari e la rientrante Corvette: alla fine è stata proprio la Porsche ad avere la meglio, grazie alla grande guida di Estre e Jani. Alle loro spalle la Ferrari del team AF Corse guidata da Pier Guidi e Calado. Il Cavallino Rampante vince in GTE-Am grazie al trio Nielsen, Perrodo, Rovera che si è imposto davanti all’Aston Martin di Keating, Pereira e Fraga che ieri aveva conquistato la pole.

COMMENTI

  • Grande TOYOTA. Con le competizioni test in pista, e poi si passa alla produzione di serie.