Sport

Formula E
Londra, Gara 2: Di Grassi squalificato, la vittoria è di Lynn

Formula E
Londra, Gara 2: Di Grassi squalificato, la vittoria è di Lynn
Chiudi

Dopo il podio ottenuto ieri, dove a stento ha nascosto la delusione per aver mancato la vittoria, oggi Alex Lynn ha potuto festeggiare il successo nell’ePrix di Londra, mandando letteralmente in delirio gli uomini del team Mahindra. Al secondo posto Nyck De Bries con la Mercedes, mentre in terza posizione troviamo Mitch Evans con la Jaguar.

Gara caotica. Non sono certo mancati i colpi di scena sul circuito dell'Exhibition Center di Londra: tra sportellate e safety car, i 45 minuti di gara sono letteralmente volati. Il primo sussulto lo ha dato René Rast che, con una manovra un po' goffa, ha tentato di attaccare Buemi: lo svizzero però si è difeso duramente, spedendo a muro l'Audi del rivale. La direzione gara ha così fatto intervenire la safety car per placare gli animi. Alla ripartenza, la Mercedes di Vandoorne era saldamente al comando, ma un nuovo intervento della safety car si è reso necessario dopo l'incidente tra Da Costa e Lotterer, nel quale il campione in carica ha avuto la peggio. Proprio in quel momento, nel box dell'Audi hanno provato una furbata facendo rientrare Di Grassi ai box – per un passaggio veloce in pit-lane -  consentendogli così di rientrare davanti a tutti. Una mossa a prima vista geniale, ma molto al limite con lo spirito del regolamento, tanto che la direzione gara ha prima imposto un Drive Through al brasiliano e poi lo ha squalificato durante il giro finale, impedendogli di andare a vicnere. Dopo la manovra spericolata di Rowland su Vandoorne, finita con un altro incidente, Lynn non ha avuto più rivali e De Vries si è ormai confermato l’uomo con cui la Stella proverà a vincere anche questo campionato.

Le classifiche. Oggi De Vries ha perso la possibilità di vincere per un errore strategico, ma il secondo posto gli ha consentito comunque di tornare a essere leader della classifica iridata, quando mancano ormai solo due gare alla fine. Il pilota della Mercedes è al comando con 95 punti, seguito da Robin Frijns a quota 89 e Sam Bird a 81. L'inglese della Jaguar ha finito anche oggi la sua gara con danni alla vettura: un doppio zero in classifica che pesa come un macigno. Tra i costruttori, la Envision Virgin Racing torna in testa con 165 punti, davanti alla Mercedes EQ e alla Jaguar, rispettivamente a 158 e 156 punti.

COMMENTI

  • Certo che in VAG la truffa la hanno proprio nel DNA.