Sport

F.1, GP d'Italia
Tre domande a Lando Norris e Daniel Ricciardo

F.1, GP d'Italia
Tre domande a Lando Norris e Daniel Ricciardo
Chiudi

Il conto alla rovescia per il weekend del GP d’Italia di Formula 1 è ormai agli sgoccioli, e Monza, si sa, non è una gara come le altre. Per i piloti è sempre un appuntamento prestigioso, che può diventare trampolino di rilancio in una stagione poco brillante o in fase calante. In ogni caso, per la McLaren e i suoi due driver, Lando Norris e Daniel Ricciardo, sarà un’occasione speciale: si festeggiano infatti 25 anni di partnership tra Woking e la Sparco, eccellenza italiana nella produzione di componentistica racing per auto e, nella fattispecie, fornitrice di abbigliamento tecnico da corsa. I piloti della scuderia inglese hanno così ricevuto i guanti Arrow Biotech celebrativi dell’anniversario, da indossare durante il Gran Premio. Dall’altra parte, per onorare la ricorrenza le due MCL35M sfoggeranno il logo dell’azienda di Volpiano, che Norris e Ricciardo hanno visitato alla vigilia dell'appuntamento italiano. A margine del loro tour nello stabilimento della Sparco, abbiamo incontrato i due piloti per una breve “intervista doppia”.

2021-sparco-mclaren-25-anni-03

Cosa significa, per te, correre a Monza?

Norris: “Di solito è uno dei migliori weekend della stagione. Monza è un bel tracciato per gareggiare, per sorpassare. Se non fai delle buone qualifiche, normalmente è difficile fare una gara positiva. È anche un circuito con una grande storia, e uno dei più veloci della stagione: un bel GP, da vedere e da correre. Sfide dure alla variante Ascari, alla curva di Lesmo, alla prima chicane… l’intera esperienza di Monza è molto divertente e i fans sono speciali”.

Ricciardo: “È bellissimo. Il circuito è molto veloce, si prende un buon ritmo. Mi piacciono la Lesmo 1 e la Lesmo 2, mi piace il fatto di essere all’interno di un parco… C’è un buon feeling, soprattutto con la presenza dei tifosi. È un weekend speciale”

2021-sparco-mclaren-25-anni-13

Come valuti la tua stagione fin qui, e quali aspettative hai per il prosieguo?

Norris: “Fino alla pausa estiva la stagione stava andando molto bene. Il weekend di Budapest e gli ultimi due, a Spa e Zandvoort, invece non sono stati positivi. Ma ho fiducia per questa gara: penso che potremo tornare a fare un po’ di punti, che rientreremo nella top ten. Non voglio dare un voto alla stagione, ma penso sia, per me, la migliore fin qui. Credo di aver guidato bene, ho fiducia nei miei mezzi e mi sento a mio agio. Come team stiamo facendo un lavoro molto buono. Non perfetto, ma molto buono”.

Ricciardo: “La prima metà della stagione… così così. Non sono stato molto contento dei miei primi sei mesi, ma per il prosieguo sono ottimista. Sono pronto per fare più punti”.

2021-sparco-mclaren-25-anni-047

Cosa ne pensi del tuo compagno di squadra?

Norris: “Daniel è una persona completamente diversa da Carlos (Sainz, ex compagno di squadra di Norris, ndr). Nel modo in cui guida e tutto il resto. Per me è semplicemente un’altra chance per imparare da una persona che è stata alla Red Bull, alla Renault, che è stato in Formula 1 per 10 anni e ha una grande esperienza. Molte cose che lui fa sono diverse: ciò mi dà una buona occasione per imparare, specialmente mentre vivo le mie prime stagioni in F.1. Siamo ancora nel primo anno insieme: dobbiamo conoscerci a vicenda e imparare l’uno dall’altro. Fin qui, tutto bene”.

Ricciardo: “Come pilota, in questa stagione è stato veramente al top. Fino ad adesso ha corso molto forte. Sapevo che era veloce, ma quest’anno lo è ancora di più: è arrivato a un livello alto. Come ragazzo, è un tipo semplice e divertente”.

COMMENTI