Sport

Formula 1
Round 21: il GP d'Arabia Saudita

Formula 1
Round 21: il GP d'Arabia Saudita
Chiudi

Il Gran Premio d'Arabia Saudita è il penultimo appuntamento della stagione 2021 di Formula 1: si corre sul nuovissimo circuito di Jeddah, su una pista che si candida a essere il circuito cittadino più veloce al mondo.

Nuovo circuito. Progettato dall'architetto Hermann Tilke, questo tracciato sorge lungo la costa di Jeddah, in località Corniche. Il nastro d'asfalto che caratterizza il tracciato saudita è lungo 6,174 chilometri e si compone di ben 27 curve, gran parte delle quali veloci e cieche. In simulazione, i piloti hanno potuto constatare che si tratta di una pista sul quale il margine d'errore è prossimo allo zero, perché si viaggia a una velocità media sul giro di oltre 250 km/h e i muretti sono estremamente vicini. In qualche modo ricorda il tracciato di Baku e, proprio come per la gara azera, è lecito aspettarsi anche qualche colpo di scena, perché sono diverse le zone del circuito dove non ci sono vie di fuga: la probabilità che in gara intervenga una safety car è piuttosto alta. Una piccola curiosità: la Aston Martin Vantage che farà da vettura di sicurezza per questo weekend non avrà il classico colore verde smeraldo, ma riprenderà la tonalità del verde della bandiera saudita. Un piccolo omaggio al 34° paese a ospitare una corsa di F.1.

Occhio alle gomme. Durante la tradizionale track walk del giovedì, i piloti hanno potuto constatare che delle 27 curve, la più impegnativa sarà sicuramente la 13. Si tratta di una piega verso sinistra, con un banking di 12 gradi, capace di mettere a dura prova la vettura con forze G molto elevate. A soffrire saranno anche le gomme, perché i pneumatici saranno costantemente al lavoro. Inoltre, l'asfalto è stato posato di recente e si presenterà particolarmente sporco e scivoloso. Tuttavia, la presenza di altre gare di supporto come la Formula 2 e un monomarca Porsche dovrebbero favorire una rapida evoluzione della pista in termini di gommatura. Mario Isola, responsabile F.1 della Pirelli, ha detto: “Questo circuito cittadino sembra essere diverso da ogni altro visto finora. L'alta velocità e l'alternarsi di curve veloci giocheranno sicuramente un ruolo importante nel determinare il comportamento dei pneumatici”. Così come a Losail, due settimane fa, anche il Gran Premio d'Arabia Saudita si correrà sotto le luci artificiali. La gara, infatti, partirà alle 20.30 locali. Di conseguenza, le variazioni di temperatura dell'asfalto subiranno oscillazioni notevoli tra una sessione e l'altra. La prima e la terza sessione di libere si svolgeranno poco prima del tramonto, quindi solamente la seconda sessione di prove e le qualifiche del sabato avranno condizioni simili a quelle che ritroveremo in gara. Previsto caldo umido, per via dell'esposizione diretta sulla costa.

Sfida Mondiale. L'argomento caldo del weekend sarà, ovviamente, la lotta tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. Il sette volte campione del mondo ha ridotto a 8 punti lo svantaggio su Verstappen. L'olandese, d'altra parte, maschera bene la pressione ma è conscio che Lewis è in uno stato di grazia nelle ultime settimane. Vincere a Jeddah è fondamentale per mettere un'ipoteca sul suo primo titolo iridato e la matematica ci dice già che la gara saudita potrebbe essere determinante se Max Verstappen ottenesse 18 punti in più di Hamilton in questo weekend. Nella conferenza stampa di oggi, il pilota della Mercedes ha detto: "Difficile fare previsioni, ci sono molte incognite e nessuno di noi avrà delle risposte prima di domani. Sono comunque a mio agio e sicuro di me stesso, ho trovato il giusto equilibrio". Verstappen ha replicato dicendo: "Penso sia normale che Lewis sia più preparato, perché non si smette mai di imparare. Magari non diventi più veloce, ma sai come affrontare meglio certe situazioni. Sono felice di poter correre e cercherò di fare del mio meglio".

Il GP d'Arabia Saudita in tv. Il penultimo appuntamento del campionato sarà trasmesso in diretta esclusiva dalla pay-tv Sky e in streaming su Now. Qualifiche e gara, invece, troveranno spazio sul digitale terrestre con un paio d'ore di differita. Potrete seguire tutta l'azione del weekend con il commento live e gli highlights delle sessioni con il nostro Speciale F.1.

Venerdì 3 dicembre

Prove Libere 1 | dalle 14:30 in diretta su Sky Sport F1

Prove Libere 2 | dalle 18 in diretta su Sky Sport F1

Sabato 4 dicembre

Prove Libere 3 | dalle 15 in diretta su Sky Sport F1

Qualifiche | dalle 18 in diretta su Sky Sport F1. Differita TV8 alle 20

Domenica 5 dicembre

Gara | partenza alle 18.30 in diretta su Sky Sport F1. Differita TV8 alle 20:30

COMMENTI

  • Dai primi filmati che sono girati sembra una pista estremamente pericolosa, di quelle come non se ne vedevano più da anni. Ennesima dimostrazione che i petrodollari arabi dopo essersi presi il calcio "che conta", ora hanno messo pesantemente le mani pure sul motorismo nonostante le controindicazioni del caso. Speriamo almeno che Liberty Media ci risparmi i soliti "teatrini" sulla moralità e solidarietà sociale visto dove poi ha accettato di portare il circo della F1....