Sport

Formula 1
Audi-McLaren, accordo imminente: ecco i primi dettagli

Formula 1
Audi-McLaren, accordo imminente: ecco i primi dettagli
Chiudi

Sembra ormai tutto pronto per l’ingresso dell’Audi nel mondo della Formula 1. Le ultime indiscrezioni della stampa tedesca forniscono anche i primi dettagli finanziari di un’operazione che dovrebbe portare Ingolstadt a entrare nel circus tramite un investimento sulla McLaren. In particolare, secondo Automobilwoche, oggi dovrebbe essere il giorno della firma di una lettera d’intenti da sottoporre giovedì al via libera definitivo del consiglio di sorveglianza del gruppo Volkswagen.

L’offerta sul tavolo. L’Audi avrebbe messo sul piatto 650 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto a una prima proposta avanzata verso la fine dell’anno scorso e rigettata dai vertici di Woking perché considerata troppo bassa. L’accordo, salvo imprevisti dell’ultimo istante, dovrebbe concretizzarsi inizialmente nell’ingresso dei tedeschi nel capitale della Scuderia di Formula 1 e successivamente nell’acquisizione di una partecipazione nella società di Woking.

Il terzo incomodo. L’Audi, intenzionata da tempo a entrare nella Formula 1 anche per sfruttare le novità tecnologiche e motoristiche inserite nei regolamenti in vigore dal 2026, deve comunque fronteggiare la presenza di un terzo incomodo. Infatti, secondo quanto rivelato da Automobilwoche, il management della McLaren avrebbe condotto in parallelo trattative con la BMW, arrivando a firmare lo scorso 24 marzo un accordo preliminare per lo sviluppo congiunto di un’architettura per auto sportive a batteria. Si tratta, in ogni caso, di un’intesa non vincolante che rischia di saltare in caso di firma di un contratto (vincolante) con l’Audi. L’iniziativa della Casa di Ingolstadt non sarebbe l’unica del gruppo Volkswagen nel mondo della Formula 1. Il costruttore tedesco sta perseguendo una strategia “a doppio binario”: la Porsche è in trattativa con la scuderia Red Bull per avviare una collaborazione, che dovrebbe portare il marchio tedesco a diventare dal 2026 il fornitore dei motori del team guidato da Christian Horner. 

COMMENTI

  • Diciamo che il 1° di Aprile è passato....
  • Ai tempi di Piech la VW "soffiò" Ducati a Mercedes che era li nel limbo a corteggiarla ma senza concludere, vediamo che succede ora con BMW. Tra l'altro, siccome in F1 le nuove PU dovrebbero debuttare nel 2026, se acquistano ora la McLaren Audi si troverà a correre con i motori forniti proprio da Mercedes, un bell'inghippo politico vita la rivalità interna tra le 3 big tedesche...
     Leggi le risposte