Sport

F.1 a Imola
Presentato il GP del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna

F.1 a Imola
Presentato il GP del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna
Chiudi

Nella conferenza stampa di presentazione del Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, tenutasi oggi nella sede della Regione a Bologna, l’entusiasmo era davvero palpabile. Con una Ferrari così competitiva e il ritorno del pubblico sulle tribune, il weekend di Imola si preannuncia davvero emozionante.

Weekend Sprint. Quella di Imola della prossima settimana sarà la prima tappa europea del Mondiale di Formula 1 2022. Protagonista il format F.1 Sprint, che porterà l’azione nel vivo fin dal venerdì. La particolarità del weekend sarà proprio questa: dopo una sola sessione di prove libere, i team affronteranno direttamente le qualifiche. Il sabato prevista un’altra ora di prove libere, a cui seguirà la Sprint Race, una mini gara sulla distanza di 100 km che vedrà i piloti cercare di avanzare il più possibile in classifica: i risultati di questa sessione, infatti, daranno vita alla griglia di partenza del Gran Premio di domenica. Ne gioveranno gli oltre centomila tifosi di tutto il mondo che sono pronti a varcare i cancelli dell’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari”, pronti a tornare in pista dopo due anni costretti a guardare le corse in tv. Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha detto che questo è un sogno che si avvera: "Abbiamo tanti eventi in programma dedicati ai motori, ma la Formula 1 rappresenta per noi qualcosa di eccezionale. Se doveva essere un sogno che diventa realtà, nemmeno noi immaginavamo che in tempi così rapidi la Ferrari non solo tornasse a essere competitiva ma addirittura vincesse già dei Gran Premi”.

La prima di due gare in Italia. La settimana prossima a Imola e a settembre si torna in pista a Monza, per il GP d’Italia. Il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, lo ha definito un risultato eccezionale: “A livello internazionale sono tantissime le Federazioni che vorrebbero poter ospitare anche solo una gara. L’obiettivo è stato raggiunto grazie a uno sforzo congiunto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale con il Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili, con il ruolo trainante della Regione Emilia Romagna, del Con.Ami e, ovviamente, dell’Automobile Club d’Italia insieme a Formula Imola”. Il Presidente dell'ACI ha concluso dicendo: “L’appuntamento premia un territorio che sfoggia una straordinaria tradizione sportiva e la Motor Valley dove operano due scuderie italiane (Ferrari e Alpha Tauri), insieme ad importanti aziende del motorsport: tra queste, basta citare Ferrari, Maserati, Dallara, Lamborghini e Pagani, oltre a Ducati per le due ruote”. Gli ha fatto eco il sindaco di Imola, Marco Panieri, che ha aggiunto: “Avremo le Frecce Tricolori che, insieme ad una Ferrari favorita, ci trasmetteranno un grande abbraccio tutto italiano e una voglia di ripartire tutti insieme. La città è pronta, sicuramente rappresenta una grande occasione per ripartire”.

COMMENTI