Sport

F.1, GP Canada
Verstappen vince a Montreal. Sainz e Hamilton sul podio

F.1, GP Canada
Verstappen vince a Montreal. Sainz e Hamilton sul podio
Chiudi

Max Verstappen ha vinto il Gran Premio del Canada, nona prova del Mondiale di Formula 1, ed è sempre più leader del campionato. L'olandese della Red Bull non ha avuto rivali durante i 70 giri di gara e solo nel finale è stato insidiato dalla Ferrari di Carlos Sainz, avvicinatosi grazie all’intervento della Safety Car.  Il ferrarista non ha però mai avuto lo spunto di tentare un vero attacco, pur rimanendo attaccato al suo rivale. Per lo spagnolo arriva comunque una seconda posizione, impreziosita dal punto aggiuntivo del giro più veloce in gara, che fa comunque morale dopo i risultati negativi delle gare passate. Sorriso stampato in volto per Lewis Hamilton che torna sul podio.

Così tra i primi dieci. Con Hamilton sorridente sul podio e George Russell subito dietro, la Mercedes lascia Montreal con un risultato positivo. Entrambe le Frecce d'Argento sono riuscite a ritagliarsi un ruolo di protagoniste in gara. Charles Leclerc è riuscito a recuperare dalla diciannovesima alla quinta posizione finale, agevolato anche dalla Safety Car intervenuta per rimuovere la vettura incidentata di Tsunoda. Il monegasco è riuscito a farsi strada e si è lasciato alle spalle le due Alpine, con Ocon che ha preceduto un deluso Alonso. Doppio piazzamento a punti per l'Alfa Romeo, con Valtteri Bottas davanti a Guanyu Zhou. Il canadese Lance Stroll lascia Montreal agguantando un punto, quello assegnato dalla decima posizione.

Le parole dei protagonisti. Vittoria numero 26 in carriera per Max Verstappen, la sesta di questa stagione che lo vede protagonista indiscusso del campionato. Dopo aver vinto la gara, l'olandese ha detto: "Sono contento, ma la Safety Car finale non ha aiutato. Nel complesso la Ferrari era molto veloce e per me non è stato semplice. Gli ultimi giri sono stati divertenti. Per fortuna quest'anno siamo molto veloci sul dritto e questo ci ha aiutato". Carlos Sainz ha dato tutto, ma senza poter davvero impensierire l'avversario: "Ho spinto al massimo, le ho provate tutte, ma non eravamo abbastanza veloci per passarlo. Siamo comunque contenti del passo gara e portiamo a casa tanti aspetti positivi da questa corsa". Qui dove ha conquistato la prima vittoria in carriera nel 2007, Lewis Hamilton è tornato sul podio. "Questo terzo posto è travolgente" ha detto il sette volte campione del mondo. "Finora abbiamo faticato tanto, ma non abbiamo mai mollato. Ci stiamo avvicinando, dobbiamo continuare a lottare".

Occasione persa per Haas. Deludente la gara delle due Haas: Kevin Magnussen ha compromesso la sua corsa dopo un contatto con Hamilton nelle prime fasi della corsa. La sua vettura non era molto danneggiata, ma l'ala rischiava di staccarsi e il team è stato costretto a richiamare ai box il pilota danese e sostituire l'elemento, perdendo così tanto tempo che non è stato più possibile recuperare. Ancora più sfortunato Mick Schumacher: mentre era in lotta per la zona punti, un problema tecnico ha bloccato la VF-22 e ha costretto il tedesco al ritiro.

Le classifiche. Con i 25 punti della vittoria, Max Verstappen guida ora il Mondiale Piloti con 175 punti. Sergio Perez oggi si è dovuto fermare a causa di un problema tecnico alla sua RB18 ma rimane secondo in classifica con 129 punti. Recupera qualcosina nei suoi confronti Charles Leclerc, ora a tre punti dal messicano. In classifica costruttori la Red Bull è leader indiscussa con 279 punti, mentre Ferrari e Mercedes sono rispettivamente a 199 e 161 punti.

I risultati completi della gara a Montreal >

COMMENTI

  • Non c'è niente da fare. Sainz è un buon pilota ma gli manca qualcosa. Sono certo che a parti invertite Verstappen avrebbe sicuramente portato qualche attacco deciso. Sempre un piccolo errore, una sbavatura che ha impedito a Sainz di essere veramente pericoloso nei confronti di chi gli stava davanti - che peraltro ha guidato benissimo
     Leggi le risposte