Sport

Formula 1
Si corre a Silverstone, dove tutto ebbe inizio

Formula 1
Si corre a Silverstone, dove tutto ebbe inizio
Chiudi

Sta per iniziare il caldissimo luglio della Formula 1, con quattro Gran Premi in quasi cinque settimane. Un tour de force che porterà poi verso la pausa estiva e al relativo giro di boa. Si comincia già questo weekend con il Gran Premio di Gran Bretagna, in programma a Silverstone, valido come decimo round del Mondiale 2022.

Incognita meteo. Il circuito di Silverstone, insieme a Spa-Francorchamps e Suzuka, è quello che esercita maggiore stress sugli pneumatici, complici le curve velocissime come la Maggots e la Becketts. Per questo motivo, la Pirelli ha scelto di portare in Regno Unito la gamma più dura delle sue mescole di quest'anno: la C1 sarà la White Hard, la C2 la Yellow Medium e la C3 la Red Soft. Ma non è la sola sfida che dovranno affrontare team e piloti, perché a Silverstone incombe l'incognita meteo: mentre dalle nostre parti il caldo record non sembra dare tregua, nel Northamptonshire la temperatura massima è di 20 gradi ed è attesa anche la pioggia sia venerdì che sabato. Un’ulteriore incognita che aggiunge pepe al weekend. Max Verstappen e la Red Bull Racing si presentano a Silverstone da leader indiscussi delle due classifiche. Da Imola in avanti abbiamo assistito a un vero e proprio dominio della Red Bull, con cinque vittorie di Max e una di Sergio Perez. La Ferrari deve provare a reagire immediatamente, per ribaltare la situazione sfruttando le quattro gare che anticipano la pausa estiva. Da Maranello fanno sapere di essere pronti a reagire, ma in casa Red Bull ostentano tranquillità.

Dove tutto ebbe inizio. Silverstone è da sempre considerata la culla della Formula 1. Proprio qui, nel 1950, si è svolta la prima gara del Mondiale che porta la firma di Nino Farina su Alfa Romeo. I piloti inglesi hanno avuto sempre un rapporto particolare con questa pista e non è un caso che siano i più vincenti. Hamilton è il re, con 8 vittorie ottenute finora, segue Jim Clark a quota 5, tanti quanti il francese Alain Prost.

Cambiano le regole. Il Consiglio Mondiale della FIA ha approvato una serie di novità tecniche che avranno certamente un impatto già in questa stagione. La prima novità è legata alla gestione dei motori: le squadre potranno sostituire le power unit con versioni più recenti - già nella loro disponibilità senza prendere penalità. Finora, invece, qualsiasi modifica in parco chiuso avrebbe portato alla partenza in pit-lane. Inoltre, c'è un'apertura per effettuare delle riparazioni temporanee ai motori, anche se sulla questione non sono rilasciati ulteriori dettagli.

Il GP di Gran Bretagna in tv. Da domani si scende in pista con le prime due giornate di prove libere, trasmesse in diretta esclusiva dalla pay-tv. Anche qualifiche e gara saranno trasmesse su Sky Sport F1 e in streaming su Now, ma ci sarà spazio anche sul digitale terrestre con le repliche in differita, sia sabato che domenica, su TV8 alle ore 18.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Formula 1 - Si corre a Silverstone, dove tutto ebbe inizio

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it