Sport

Formula 1
Felipe Massa: "Una vittoria della Ferrari a Monza porterebbe tranquillità"

Formula 1
Felipe Massa: "Una vittoria della Ferrari a Monza porterebbe tranquillità"
Chiudi

Abbiamo incontrato l’ex pilota di Formula 1 Felipe Massa nel paddock di Monza in occasione della presentazione dell’evento DHL per il Gran Premio d'Italia. Una carriera nel Circus, quella del campione brasiliano, che ha spaziato dal 2002, anno dell’esordio con il team Sauber, fino alla chiusura, nel 2017, alla Williams. In mezzo, ben otto stagioni alla Scuderia Ferrari, con undici vittorie nei gran premi, 41 podi, 16 pole position e un Mondiale Piloti mancato per un soffio nel 2008. Ecco che cosa ci ha raccontato il bravo e simpatico 41enne di San Paolo del Brasile, che è rimasto nel cuore dei tifosi della Rossa.

F1 Grand Prix of Italy - Previews

Felipe, che cosa provi a tornare, qui, a Monza, non da pilota?
È sempre bello, anche senza correre: ero qui anche l’anno scorso. Monza è speciale, una grande gara, una pista diversa dalle altre. L’anno scorso è stato molto emozionante perché c’era anche la Sprint race, ha vinto Ricciardo…

Secondo te può essere una formula azzeccata?
A me da spettatore piace, ma ripeto: l'importante è essere qui.

F1 Grand Prix of Italy - Previews

Il tuo passato da ferrarista è impossibile da dimenticare…
Sì, è impossibile.

Vedi una Ferrari che può giocarsi la vittoria?
Non sarà facile, guardando la velocità della Red Bull. Poi, quando arrivi qui, e c’è l’ala fatta apposta per Monza, tutta la macchina è preparata per questa pista, qualcosa può cambiare. Però, quando un’auto va forte in rettilineo, va forte sempre. Quindi, alla fine dobbiamo aspettare per vedere che cosa succederà in gara. Però sarebbe molto bello vedere la Ferrari vincere qui, anche per calmare l'ambiente.

F1 Grand Prix of Italy - Previews

Ci sono state tante polemiche in Italia quest’anno…
È vero: sai, una vittoria, porterebbe un po’ di tranquillità, che serve per preparare al meglio la prossima stagione. È bello avere una macchina competitiva, però poi alla fine devi fare i punti. Quest’anno sono successe tante cose, e sappiamo che per lavorare bene e nella direzione giusta è importante avere un po’ di calma, trovare l’efficienza. E quello che serve ora.

Di che cosa ti occupi adesso?
Sono ambassador della Formula 1, vengo ad alcune gare, mi ha chiamato Stefano (Domenicali, ndr) quando è arrivato, mi ha detto che mi voleva vicino. Io ho tante cose da fare anche in Brasile, continuo a correre là e mi diverto con le Stock. Perciò, ho altre cose, business, ma quando posso arrivo e Monza è senz’altro una gara da vivere in presenza. Sarò anche a Singapore, in Giappone, in Brasile e ad Abu Dhabi.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Formula 1 - Felipe Massa: "Una vittoria della Ferrari a Monza porterebbe tranquillità"

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it