Sport

Formula 1

Ci vuole un fisico bestiale

I piloti sono davvero degli atleti? A questa domanda risponde uno studio scientifico inglese che, dati alla mano, li paragona, per impegno, ai maratoneti

di Emilio Deleidi |

In questo articolo

  • Uno studio del professor Dan Gordon dell’Università di Cambridge quantifica gli sforzi ai quali si sottopongono i piloti delle monoposto.
  • L’impegno maggiore deriva dagli alti valori di forze longitudinali e, soprattutto, laterali cui sono sottoposti soprattutto i driver di Formula 1.
  • Le alte temperature che caratterizzano molte gare e la necessità di un impegno costantemente multitasking aumentano la gravosità dell’impegno e lo stress.

Per visualizzare questo contenuto nel migliore dei modi ti suggeriamo
di aggiornare il tuo browser all’ultima versione disponibile.

Aggiorna il browser