Tecnologia

Gruppo Volkswagen
Con QuantumScape per le batterie allo stato solido

Gruppo Volkswagen
Con QuantumScape per le batterie allo stato solido
Chiudi

Il gruppo Volkswagen ha creato una nuova joint venture con la californiana QuantumScape, una startup della Stanford University specializzata nello sviluppo delle batterie allo stato solido. Il colosso tedesco ha incrementato la propria partecipazione economica nell'azienda statunitense, diventandone il principale azionista automotive a seguito di un investimento di 100 milioni di dollari (85,8 milioni di euro).

Su strada nel 2025. La collaborazione tra la startup della Stanford e il gruppo Volkswagen è iniziata nel 2012, permettendo ai ricercatori di entrambe le aziende di ottenere significativi progressi tecnici nella realizzazione delle batterie allo stato solido. L'orizzonte temporale prefissato dalla nuova joint venture è il 2025, anno in cui, secondo i piani, sarà possibile produrre a livello industriale una nuova generazione di accumulatori di elettricità per automobili. L'abbandono della tecnologia agli ioni di litio in favore delle solid state batteries dovrebbe consentire di aumentare nettamente l'autonomia delle future auto elettriche, riducendo drasticamente i tempi di ricarica. La maggiore densità energetica consentirà di ridurre le dimensioni dei pacchi batteria che, contrariamente agli attuali, non dovrebbero necessitare di un sistema di raffreddamento attivo. Grazie alla collaborazione con la QuantumScape la Volkswagen ha già testato con successo questa nuova tecnologia di stoccaggio dell'energia, stimando che, a parità di dimensioni del pacco batterie, l'autonomia di una e-Golf potrebbe passare dagli odierni 300 km fino a circa 750 km.

Futuro a zero emissioni. Grazie ai nuovi investimenti il gruppo Volkswagen si è assicurato un posto nel board della società californiana: sarà Axel Heinrich, direttore di Volkswagen Group Research, a entrare nel consiglio di amministrazione dell'azienda. “Vogliamo accelerare la commercializzazione delle batterie allo stato solido", ha affermato Heinrich, "uniamo le forze per sfruttare l’esperienza di Volkswagen come specialista nella produzione e la leadership tecnologica di QuantumScape. In questo modo il gruppo sta compiendo un ulteriore passo avanti verso la mobilità sostenibile e a zero emissioni per i clienti del futuro”.

COMMENTI

  • La e-Golf attuale è già una ottima vettura, con buona autonomia. La I.D. farà ovviamente meglio! ;)
     Leggi le risposte
  • Strano che su questo fronte il Divino non si faccia sentire e non abbia ancora insultato nessuno. Probabilmente questa “ciarlanata” la terra’ quando l’effetto sabotaggio avrà finito l’effetto riempi cassa. Comunque più passa il tempo la differenza tra chi investe in tecnologia seria e sostenibile e gli tecno-illusionisti aumenta in modo esponenziale.