Tecnologia

Jeep Renegade 4xe
Arrivano i primi report dei test sui powertrain plug-in hybrid

Jeep Renegade 4xe
Arrivano i primi report dei test sui powertrain plug-in hybrid
Chiudi

La RSE prosegue i suoi test sulle Jeep Renegade 4xe. La società, specializzata nelle attività di ricerca nel settore elettrico, ha avviato alcuni mesi fa una collaborazione con la divisione e-Mobility di FCA finalizzata alla raccolta dei dati relativi all’utilizzo dei veicoli elettrificati. Un accordo che ha comportato la consegna, al Mirafiori Motor Village di Torino, di due esemplari della Suv ibrida plug-in nell’allestimento Limited da 190 CV. Il programma di sperimentazione, cominciato lo scorso giugno, prevede una durata complessiva di sei mesi, ma il gruppo italoamericano ha già ricevuto i primi report sulle funzionalità delle vetture in prova.

I test. Dallo scorso giugno, infatti, la RSE ha messo alla corda entrambe le Renegade per oltre 22 mila chilometri al fine di valutarne le caratteristiche tecniche, le prestazioni e i tempi di ricarica per modo da consentire alla Casa di migliorare le performance del modello. Nello specifico, i due esemplari sono stati sfruttati sia da un unico conducente, sia come vetture di servizio nello svolgimento di diverse attività. La società ha inoltre proposto una serie di questionari di gradimento ai viaggiatori, i quali hanno potuto così esprimere i punti di forza e le eventuali critiche riscontrate.

I primi risultati. Il report fornito dalla RSE ha evidenziato come la componente a zero emissioni delle Renegade garantisca potenze di ricarica più elevate rispetto a quelle di altri veicoli dotati della tecnologia plug-in. Le prove termineranno nel mese di dicembre, quando la società fornirà all’e-Mobility tutti i dati sulle analisi effettuate. In particolare, la RSE si occuperà di testare anche i consumi delle due auto, che verranno provate su percorsi ripetibili in modalità differenti e in varie condizioni: dal carico a bordo al tipo di tragitto, dall’autonomia disponibile al clima esterno.

COMMENTI

  • La settimana scorsa sono andato per acquistare una Trailhawk 170cv diesel dopo l'ottima esperienza con una 140cv diesel. Non si può' piu' acquistare In cambio c'e' una pesantissima 4xe (molto piacevole da guidare in città) ma assolutamente inadatta ad utilizzo off-road o comunque non cittadino. Piccolo motore a benzina con consumi alti, trasmissione inadeguata (no 4x4 ma semplicemente un motore elettrico - quando la batteria è carica...). Abbandonato un ottimo motore per uno di seconda categoria... allora capisco che per andare a fare lo shopping nelle periferie la 4xe è l'auto adatta, ma per un utilizzo come quello che credo la maggioranza degli utenti Renegade, questo e' un terribile passo indietro sull'altare del politicamente corretto. Non comprerò una nuova Renegade..
  • le Jeep ibride 4xe presentano una somma di soluzioni tecniche sbagliate. Innanzitutto, non sono delle vere Jeep, perche' la trazione integrale e' "finta": uno dei motori elettrici aziona le ruote posteriori, senza la necessita' dell'albero di trasmissione. Questa soluzione e' inefficace in fuoristrada: in pratica si ha la trazione integrale solo quando le batterie sono cariche. Piuttosto che svendere il blasone del marchio Jeep, questa soluzione poteva essere destinata a qualche Fiat che finora delle fuoristrada aveva solo la caratterizzazione estetica. Inoltre, le 4xe sono ora le uniche versioni integrali per Renegade e Compass: assurdamente, non sono piu' disponibili versioni integrali a gasolio (le uniche versioni veramente utili). Inoltre, per finire, le 4xe ibride sono realizzate sulla base dei motori Firefly, che si stanno confermando come esageratamente assetati. In pratica, con questa gamma, Renegade e Compass non sono piu' fuoristrada, ma auto buone solo per salire sui marciapiedi. Chi deve spingere l'elettrico puo' continuare a raccontare favole, ma una rivista seria dovrebbe riportare le cose come stanno
     Leggi le risposte
  • E' vero una volta Quattroruote era una rivista seria e le sue prove erano un punto di riferimento. Da quando ha svenduto la sua integrità non compro più la rivista cartacea (nè quella virtuale) e credo proprio di esserein buona compagnia.
     Leggi le risposte
  • Una volta, anche 4R faceva i test di durata, e poi smontava pezzo per pezzo la vettura per vedere lo stato di usura dei vari componenti.... Erano altri tempi, era un'altra rivista....
     Leggi le risposte