Tecnologia

Pirelli
Con il Politecnico di Milano per lo sviluppo di pneumatici tramite realtà virtuale

Pirelli
Con il Politecnico di Milano per lo sviluppo di pneumatici tramite realtà virtuale
Chiudi

La Pirelli, il Politecnico di Milano e la Fondazione Politecnico hanno rinnovato, per altri tre anni, l’accordo avviato ormai nel 2011 nel campo della ricerca sulle nuove tecnologie per pneumatici. La collaborazione, che finora ha portato, tra le altre cose, a depositare 14 famiglie di brevetti, verrà estesa a nuovi ambiti e soprattutto a nuovi "strumenti innovativi": saranno infatti coinvolti anche il simulatore statico, installato nel centro R&S della Pirelli a Milano, e il simulatore dinamico del Politecnico.

I due filoni di ricerca. Oltre ad approfondire le potenzialità degli ambienti virtuali, la nuova fase dell’accordo, che prevede un investimento complessivo di oltre due milioni di euro, si concentra su due macro-filoni di ricerca: l’area dei Materiali, con lo sviluppo di soluzioni innovative e la modellizzazione dei processi di mixing, e l’area dello Sviluppo Prodotto e Cyber, con la simulazione statica-dinamica integrata e la modellizzazione innovativa. "L’innovazione è il motore della nostra azienda", ha commentato il vice presidente esecutivo e amministratore delegato della Pirelli, Marco Tronchetti Provera. "Poter contare su una rete con gli enti di ricerca e le università più avanzate al mondo, come il Politecnico, significa investire per raccogliere le sfide future della mobilità. L’attenzione a tutti gli aspetti legati alla sostenibilità, all’evoluzione dell’automazione, della virtualizzazione e della connettività sono priorità su cui siamo impegnati anche con il programma di attività dei "Joint Labs". La collaborazione con il Politecnico conferma il nostro impegno a rafforzare in Italia il cuore del know-how del nostro gruppo su queste aree".

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Pirelli - Con il Politecnico di Milano per lo sviluppo di pneumatici tramite realtà virtuale

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it