Cerca

Tecnologia

Audi e Holoride
La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

Lorenzo Corsani
Condividi   
1 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

2 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

3 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

4 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

5 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

6 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

7 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

8 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

9 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

10 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

11 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

12 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

13 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

14 / 14

Audi e Holoride - La realtà virtuale arriva sulle auto di serie

Audi porta al debutto la realtà virtuale sulle vetture di serie. Il sistema Holoride sarà disponibile a partire da giugno per i modelli con infotainment Mib3 con schermi dedicati ai passeggeri posteriori e apre la strada a nuove forme di intrattenimento a bordo. La Casa dei Quattro anelli rilascerà questo sistema inizialmente sui modelli A4, A5, A6, A7 Sportback, A8, Q5, Q7, Q8, e-tron ed e-tron GT quattro per Canada, Stati Uniti, Cina, Giappone, Germania e Regno Unito. Altri mercati seguiranno in un secondo tempo.

La extended reality contro il mal d'auto. Il sistema Holoride permette di fruire contenuti virtuali sincronizzati in tempo reale con i movimenti della vettura. Gaming, cinema ed eventi acquistano, così, una nuova dimensione, indossando gli occhiali dedicati e l'auricolare bluetooth. Audi definisce questa esperienza “extended reality” (XR), mentre i contenuti generati dalla startup tedesca Holoride, con cui è nato il progetto, sono denominati "elastic content": si tratta di una categoria specifica di materiale multimediale che, secondo gli ideatori, rappresenta anche un modo efficace di combattere il mal d'auto. In futuro, questa soluzione potrà aprire a scelte ben più radicali da parte dei progettisti, che potranno adottare un nuovo approccio per la definizione degli interni e degli esterni delle vetture, che saranno poi rielaborati attingendo alla extended reality. Questa tecnologia potrà essere poi applicata all'intrattenimento di tutti i passeggeri nella prospettiva della guida autonoma.