Tecnologia

Tesla
Elon Musk torna a parlare del robotaxi

Tesla
Elon Musk torna a parlare del robotaxi
Chiudi

Elon Musk torna a chiedere al popolo di Twitter un parere sui nuovi progetti della Tesla: questa volta, il vulcanico fondatore della Casa californiana ha ipotizzato la produzione di un robovan, riprendendo un discorso già più volte accennato in passato. 

Il robotaxi è nei piani dal 2016. In occasione dell'apertura della Gigafactory in Texas, Musk aveva parlato in maniera piuttosto concreta di un veicolo a guida autonoma capace di trasportare persone o merci: qualcosa che Tesla oggi non ha e che potrebbe quindi inserirsi tra le auto ed il Semi, coprendo un segmento di mercato di fatto ancora non esiste. La guida autonoma, del resto, è un obiettivo della Tesla e gli annunci circa l'arrivo di sistemi automatizzati di livello 4 continuano a susseguirsi da tempo, anche se ancora non è stata stabilita una data definitiva per l'introduzione di questa tecnologia. In realtà, Musk parla di un Robovan praticamente dal 2016, quando, per la prima volta, fu chiaramente delineata la seconda parte del "Master Plan". Un veicolo di questo tipo è stato anche raffigurato nei primi bozzetti del progetto The Boring Company

Debutta in sordina il rimorchio range extender. I fan hanno da subito sostenuto la proposta e si sono detti pronti a comprare un van Tesla, anche qualora non fosse dotato di guida autonoma. Musk, che è un campione nell'alimentare gli entusiasmi dei suoi seguaci, ha subito rilanciato l'idea, immaginando, per il veicolo, una sorta di tenda estensibile con pannelli solari, per ottenere energia in qualunque luogo. Nei giorni scorsi, la Tesla ha presentato in Germania, quasi sotto silenzio, un carrello con funzione di range extender, dotato di pannelli solari apribili e di un ricevitore della rete Starlink integrato. Una soluzione a cui l'idea della tenda si ispira. 

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Tesla - Elon Musk torna a parlare del robotaxi

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it