Viabilità

Autostrade
Ue, via libera a un nuovo sistema di pedaggi: tariffe più salate per le auto più inquinanti

Autostrade
Ue, via libera a un nuovo sistema di pedaggi: tariffe più salate per le auto più inquinanti
Chiudi

La Commissione Europea ha approvato una nuova normativa per regolamentare i pedaggi autostradali e collegare le relative tariffe alle emissioni delle automobili. In sostanza, ogni singolo Stato membro potrà applicare una sovrattassa ai ticket delle vetture più inquinanti e, allo stesso tempo, sconti per i veicoli a zero o basse emissioni.

Il regolamento. La proposta di Bruxelles di indicizzare il prezzo del pedaggio in base alle emissioni di CO2 delle autovetture, approvata pochi giorni fa dal massimo organo esecutivo dell'Unione Europea, e ora destinata a passare al vaglio degli Stati membri, rappresenta un’evoluzione del meccanismo inizialmente previsto solo per i mezzi pesanti. Due anni fa, infatti, il Parlamento europeo ha approvato una riforma del sistema dei pedaggi per camion e autobus che prevedeva una tariffa basata non sul tempo trascorso in autostrada, ma sul chilometraggio percorso (come già avviene in Italia). In diversi Stati europei, invece, vige il sistema delle vignette, mentre in altri l’uso delle autostrade è completamente gratuito. Le norme per i camion dovevano entrare in vigore nel 2023, per poi essere progressivamente estese ad altre tipologie di veicoli, tra cui le auto dal 2026 e i furgoni dal 2027. Ora la Commissione ha deciso di anticipare i tempi, raccomandando gli Stati membri a fissare tariffe che tengano conto delle emissioni di CO2 e della categoria dei veicoli.

Nessun obbligo. Non si tratta di un’obbligo, ma di una semplice autorizzazione inserita all’interno di un regolamento generale da applicare in maniera discrezionale. Infatti, ogni Stato potrà definire in modo autonomo, e in base al proprio contesto di riferimento, i parametri per l’applicazione della nuova normativa. L’unica imposizione riguarda i tempi: entro la fine del 2022, i Paesi dovranno recepire le disposizioni della Ue e varare una loro apposita legislazione per non incorrere in eventuali sanzioni. La Commissione ha anche stabilito una serie di limitazioni per evitare una concorrenza sleale tra gli Stati: l’abbonamento per il pedaggio autostradale annuale di un veicolo inquinante non dovrà costare più di 1.899 euro, mentre quello per auto a zero o basse emissioni non più di 855 euro. Inoltre, è previsto uno sconto massimo del 75% per i veicoli meno inquinanti e un ulteriore trattamento preferenziale per le elettriche pure. In pratica, il nuovo regolamento comunitario rappresenta solo l’ultima iniziativa messa in atto da Bruxelles per incentivare lo svecchiamento del parco circolante e, soprattutto, spingere l’adozione di veicoli alla spina.

COMMENTI

  • Chi se lo potrà permettere e venderà la vettura così andranno a prendere soldi ad altri ha tutta la mia solidarierà !
  • Rimetto il commento perchè anche questo è sparito...L'unico modo per farlo funzionare è attraverso la targa. Segnalo solo che per funzionare bisogna registrare tutte le targhe italiane e non (anche paesi fuori EU come Svizzera, Albania, Maorcco tanto per citare paesi vicini all'Italia), ma oltre a ciò premia per esempio le plug in che in autostarda consumano come se non di più delle corrispondenti "tradzizionali".
  • Un solo un altro stratagemma ideato dagli euro imbecilli per obbligare a comprare le inutili, costosissime e altamente inquinanti scatole di latta su quattro ruote con il motorino elettrico del lavatrice di casa!!! La vera ecosostenibilità è un altra!!! Perché si vuole sempre devo iniziare le auto quando il,vero inquinamento lo producono i riscaldamenti civili e industriali non che gli aerei e le navi?!!! Spero che al posto del governo in posizione supina davanti all’Europa presto sia eletto un governo che mostri la mano di Catalan all’Europa!!! C’è lo chiede l’intelligenza!!!
     Leggi le risposte
  • Cosa applicabile a chi ha il Telepas (come me) ma chi non lo ha dovrebbe attendere prima che il castellante vada a controllare tramite targa di che Euro è la tua auto, poi ti presenta il conto. Ma se vai alle corsie con pagamento tramite carta di credito bisogna attendere prima, tramite telecamera, quanto pagare. Praticamente le file saranno sempre più lunghe. Ma poi, i tir, in proporzione, quanto dovranno pagare in più rispetto ad un'auto visto l'enorme differenza di CO2 che emettono? E i vari pullman datati 2000 (e ne viaggiano parecchi anche "regionali") quanto pagheranno? Praticamente un'ulteriore aumento sconsiderato dei prezzi dei biglietti e della merce che viaggia su gomma (ovvero tutto)...
     Leggi le risposte
  • Questo provvedimento non mi trova d'accordo. È noto che l'usura del manto stradale dipende dal peso del veicolo: più un veicolo è pesante e più sollecita meccanicamente l'asfalto danneggiandolo. In pratica, con questo, provvedimento, chi usura maggiormente l'asfalto paga di meno! (Le auto elettriche sono più pesanti di quelle a combustione) I soldi del pedaggio, dovrebbero servire alla manutenzione delle autostrade, ma se adesso l'usura aumenta e gli introiti diminuiscono, ci troveremo ancora autostrade più disastrate. Inoltre ricordo, che in alcuni paesi dell'Unione europea, si paga il bollo auto in base alle emissioni di CO2. C'è già una tassa ecologica. Sono anche contrario a questa politica a tappe forzate ecologista, che sa più di essersi messo l'anima in pace in materia di riduzione della CO2, piuttosto che di portare reali benefici.
  • Buon giorno a titti. E pensare che le autostrade, pagate in massima parte dallo Stato (quindi dai cittadini contribuenti) sarebbero dovute diventare gratuite. Saluti. mn
     Leggi le risposte
  • Ma perchè non diminuiscono i pedaggi alle ecologiche invece di aumentarlo alle inquinanti??? Lo sbandierato grignudil si risolverà in una serie infinita di nuovi balzelli, la consegna di tutta l'industria automobilistica alla cina E ZERO BENEFICI AMBIENTALI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Giusto, in teoria. In pratica una ibrida plug-in riceverebbe uno sconto, anche se in autostrada emette più CO2 di una vettura diesel.
     Leggi le risposte
  • sempre più comp0licato, poi lo faranno in base agli anni del guidatore, a soprannome del primo proprietario, tutto talmente perfetto ... che nessuno pagherà più nulla. GENIALI
  • Una condizione applicabile solo dove il pedaggio è a riscossione fissa, dove questo è variabile di volta in volta (in automatico o con operatore) voglio vedere come faranno ad applicare tariffe diverse da auto ad auto che passa il casello....
     Leggi le risposte