Viabilità

Autostrade
Benzinai proclamano lo sciopero: stazioni chiuse dal 13 al 16 dicembre

Autostrade
Benzinai proclamano lo sciopero: stazioni chiuse dal 13 al 16 dicembre
Chiudi

I benzinai italiani proclamano lo sciopero lungo le arterie autostradali: le stazioni di servizio saranno chiuse per 72 ore, a partire dalle 22:00 di martedì 13 dicembre e fino alla stessa ora di venerdì 16. La vertenza è stata indetta dalle associazioni di rappresentanza Faib, Fegica e Anisa per protestare contro le disposizioni inserite all'interno di una proposta di legge, o meglio contro l'assenza di interventi volti a migliorare lo stato delle strutture e a ridurre il potere contrattuale in mano ai concessionari. 

Sistema incancrenito. "Tutto lascia intendere che la bozza di Decreto Interministeriale che viene fatta circolare dagli ultimi giorni della scorsa legislatura abbia l’obiettivo di preservare un sistema ormai incancrenito che ha consentito, consente e, a queste condizioni, continuerà a consentire prima di tutto alle società concessionarie di godere di ingenti rendite di posizione, lucrate sul bene pubblico", denunciano le tre associazioni, sottolineando di aver presentato ai diversi ministeri un'istanza di chiarimento senza ricevere alcuna risposta. Nell'esposto si sottolineano, innanzitutto, le condizioni deficitarie delle stazioni: "Ogni cittadino di questo Paese ha conosciuto a proprie spese lo stato di assoluto degrado a cui sono state sottoposte le aree di servizio autostradali, sia in termini di prezzi dei carburanti e della ristorazione, del tutto abnormi e fuori mercato, sia in termini di standard qualitativi".

Le colpe dei concessionari. Per Faib, Fegica e Anisa, l'attuale situazione di degrado "è l’effetto di una politica ormai ventennale che ha permesso prima di tutto alle società concessionarie di utilizzare senza alcun controllo concreto dell’Amministrazione - che pure ne avrebbe l’obbligo di legge - un bene in concessione come se fosse una 'cosa privata', da sfruttare unicamente a uso e consumo proprio e dei soggetti a cui è stato e viene tuttora consentito di lucrare". Dunque, le piccole società di gestione ritengono sia arrivato il momento di assumersi "l’ingrato compito di scoperchiare una pentola ormai marcia che sembra essere funzionale a tutti - Governi, Autorità di Garanzia competenti, Concessionari, marchi della Ristorazione, compagnie Petrolifere ed ora persino quelle Elettriche - tranne che ai Gestori ed ai Consumatori che, infatti, in meno di dieci anni, hanno tagliato dell’80% i loro acquisti in autostrada".

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Autostrade - Benzinai proclamano lo sciopero: stazioni chiuse dal 13 al 16 dicembre

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it