i20 - Corsa - Clio - Polo Sfida fra turbodiesel

i20 - Corsa - Clio - Polo
Sfida fra turbodiesel
Chiudi
 

Turbodiesel alla riscossa. Sembravano spacciati, almeno sulle citycar, di fronte all’avanzata dei piccoli turbobenzina, e invece si sono evoluti, ripuliti e continuano a rappresentare un’alternativa interessante, specie per chi viaggia parecchio. Costano un po’ di più (1.000-2.500 euro) rispetto alle versioni di pari potenza a benzina, ma hanno ottime prestazioni e percorrenze strabilianti. Il traguardo dei 20 km/l di media effettivi è a un soffio e, alle andature costanti, addirittura, viene superato. Ne abbiamo provati quattro: il 1.4 CRDI della Hyundai i20, il 1.3 CDTI della Opel Corsa, il 1.5 dCi della Renault Clio e il 1.4 TDI della Volkswagen Polo. Come vanno e quale conviene di più? Dipende da ciò che si vuole. Qui cercheremo di rispondere confrontando prestazioni, confort, comportamento, abitabilità e, non da ultimo, infotainment a bordo.

Infotainment. Partiamo proprio da qui, visto che la prima accoglienza a bordo, con le differenze più evidenti, passa dal colpo d'occhio sulle dimensioni del display centrale. Quello che fa la migliore impressione è l'R-Link della Clio, ben inserito nella parte alta della console, in ottima posizione, alta e ariosa. Quanto a pollici, sette per la cronaca, pareggia con quello della Corsa, che però risulta un pochino incassato e basso, sotto le bocchette del climatizzatore, con la conseguenza che fa distogliere lo sguardo dalla guida. Per quanto riguarda le funzioni, rimandiamo ai riquadri qui sotto; comunque, in poche parole, quello della Renault risulta più ricco e "autonomo", in quanto è sì integrato con i telefonini per alcune funzioni, ma anche dotato di navigatore satellitare vero e proprio, non di una semplice app da scaricare sullo smartphone. La coreana se la cava con un pratico ed economico supporto, ben posizionato sulla parte alta della plancia. In sostanza, si accontenta di un mini display per l'autoradio, dando per scontato che ormai quasi tutti i potenziali clienti si portino il loro touch screen in tasca. Quanto alla Polo, a ben vedere, sconta l'età avanzata del progetto: sei anni fa il suo 5˝ faceva bella figura, seppur limitato all'autoradio e alle impostazioni della vettura, ma ora obbliga i più tecnologici a rivolgersi al listino accessori (e a cercare un telefonino compatibile con l'eventuale MirrorLink).

Interni. Sotto il profilo della sensazione di appagamento a bordo la piccola VW rimane ai vertici. La qualità degli interni è alta, per materiali e finiture, anche se non ci sono raffinatezze come le luci d'ambiente soffuse, che sulla Corsa Cosmo sono addirittura di serie (grazie ai Led nelle portiere e sotto la console). La particolarità della i20, invece, è la plancia bicolore, peccato solo che la plastica non risulti morbida al tatto. Tra le quattro, c'è da dire che i posti di guida si somigliano molto per misure e possibilità di regolazione del sedile e del volante, ampie su tutte, mentre restano differenze non del tutto giustificabili nel contorno. Per esempio, la Polo è l'unica che non consente di regolare in altezza le cinture di sicurezza, mentre la Corsa non prevede ‒ nemmeno tra gli optional ‒ gli alzavetri elettrici posteriori. Altra particolarità a cui bisogna abituarsi, sempre sulla Opel, è l'assenza della rotella del volume, sostituita dai tastini sotto il touchscreen o sul volante, piccoli e poco rapidi. Passando ai posti dietro, non si può dire che siano comodissimi, ma neanche male. Gli schienali, in particolare quello della Polo, sono un po' verticali e le sedute corte (un po' meno sulla Corsa), ma in due si sta comodi e su nessuna si rischia di toccare il tetto con la testa. Come di consueto, all'occorrenza i divani sono frazionabili, per ingrandire il bagagliaio. I vani, infine, rispecchiano le dimensioni delle auto: più grande sulla Clio, un po' sacrificato sulla Polo, l'unica ancora sotto i quattro metri.

Prestazioni. Non tutti i turbodiesel sono uguali e, come al solito, non è solo questione di cavalli (95 per la Corsa e 90 per la Clio, l'i20 e la Polo). Tra le quattro vetture in prova, la differenza non emerge tanto nelle prestazioni pure, come velocità massima o accelerazione, quanto nel carattere, nell'elasticità o ruvidezza, nella sonorità e, non ultimo, nella prontezza della risposta. Il nuovo 1.4 TDI della Polo è l'unico tre cilindri del lotto e si fa apprezzare per una certa esuberanza, che lo rende persino vivace e divertente sui percorsi misti, ma risulta un tantino ruvido, soprattutto quando si scende di giri o in manovra. Dà il suo meglio quando "galoppa" a velocità costante, risultando il meno assetato alle andature autostradali. Più elastico l'1.3 CDTI, che risulta anche più silenzioso del tre cilindri, ma, curiosamente, alle medie andature è caratterizzato dal leggero sibilo della turbina. Le percorrenze migliori le ha fatte registrare in città, dove si avvantaggia proprio dell'elasticità e dell'ottimo funzionamento dello Start&Stop. Questo dispositivo, sempre più diffuso, non compare invece sulla Hyundai i20, l'unica delle quattro con il cambio a sei marce. Il turbodiesel coreano spinge bene, ma alla fine non riesce a ottenere grandi risultati in pista: l'assetto morbido e turistico, unito a un controllo elettronico della stabilità particolarmente prudente, rallenta la vettura nei test dinamici e nel giro veloce sull'handling. Quella che convince di più, per gradevolezza dell'erogazione, comportamento stradale e, alla fine, pure prestazioni, risulta la Renault Clio. Merito dell'assetto, della massa contenuta e di quell'1.5 dCi più volte elogiato. In questo confronto, prevale di un soffio in accelerazione e stravince in ripresa. La francese reagisce in modo rapido e sincero ai comandi, sfruttando al meglio l’ottimo assetto e gli appoggi laterali. E, in fin dei conti, nonostante la cilindrata superiore, si conferma eccellente anche dal punto di vista dei consumi. Con un litro di gasolio, in media, sfiora i 19 chilometri, alla pari con la Polo e di pochissimo dietro alla Corsa. L'i20 fa un chilometro in meno per litro: niente di grave.

Confort. Di solito le piccole diesel, rispetto alle versioni  a benzina, non brillano per silenziosità né per capacità di assorbire buche o fondi stradali difficili. Figuriamoci, poi, quando montano pneumatici quasi sportivi, come i 215/45 o i 205/45 su cerchi da 17˝ di Corsa e  Clio. Eppure, tutt'e quattro garantiscono un confort più che dignitoso, sotto ogni punto di vista. I colpi più duri all'avantreno sono quelli fatti registrare dalla Polo e dalla Clio. Buono il lavoro delle sospensioni sulla Corsa, mentre l'i20 si avvantaggia di quello che nelle prove dinamiche era emerso come un difetto: l'assetto morbido. La propensione per il confort della coreana emerge ancor più dall'insonorizzazione dell'abitacolo. Solo la Polo, decisamente più rumorosa in fase di avviamento, assicura un confort di pari livello. Per quanto riguarda la Corsa, infine, il suo 1.3 CDTI si rivela molto silenzioso, ma rotolamento e fruscii si fanno sentire.

In sintesi. La Clio vince per le prestazioni, ma anche per la dotazione multimediale, mentre l'i20 si guadagna il premio speciale per il confort di bordo, confermando le doti della versione a benzina. La Corsa si rivela sempre piacevole e migliorata per quanto riguarda l'erogazione del turbodiesel, ma l'aspetto nel quale offre qualcosa di più è la sicurezza, essendo l'unica con il dispositivo di frenata automatica che evita le collisioni alle basse velocità. Con la Polo si va sul sicuro: ottime finiture e, finalmente, un tre cilindri azzeccato, senza troppe vibrazioni e con un bel temperamento gagliardo.

Andrea Sansovini
(Prova su strada ripresa da Quattroruote di giugno 2015)

Pregi e difetti

HYUNDAI i20 5p i20 1.4 CRDi 5p. Style

Pregi

Silenziosità. Dopo gli elogi all'i20 1.2 a benzina (provata a marzo), l'1.4 CRDi conferma il buon livello di confort di questo modello. A 130 km/h è la meno rumorosa.

Difetti

Comportamento. L'assetto piuttosto morbido la rende poco reattiva, metre il sottosterzo risulta un po' troppo marcato. Comunque è sicura, grazie all'Esp.



OPEL Corsa 5p Corsa 1.3 CDTI ecoF. 95 CV S&S 5p. Cosmo

Pregi

Dispositivi di sicurezza. Oltre all'avviso superamento linea (che ha pure l'i20) e all'allarme collisione (come la Polo), sulla Corsa c'è la frenata d'emergenza automatica.

Difetti

Rumorosità. Alle andature medie si sente il sibilo della turbina, più che sulle altre, ma è alle alte velocità che motore, aerodinamica e rotolamento diventano invasivi.



RENAULT Clio berlina Clio 1.5 dCi 8V 90 CV S&S 5p. GT Line

Pregi

Prestazioni. Scatta un pochino meglio delle altre e, soprattuto, dimostra una netta superiorità nelle riprese in quinta. Quanto ai consumi, vince sulle statali.

Difetti

Visibilità. Gli angoli bui sono in generale più ampi rispetto alle altre tre. In particolare, i montanti anteriori possoo creare qualche fastidio nelle immissioni.



VOLKSWAGEN Polo 5ª serie Polo 1.4 TDI 5p. Comfortline

Pregi

Percorrenza autostradale. Non è in assoluto quella che consuma meno (in media fa meglio la Corsa), ma a velocità costante, sui 134-140 km/h, il tre cilindri beve pochissimo.

Difetti

Display. Di base, si trova un 5" con poche funzioni, navigazione esclusa. Per passare a un sistema paragonabile all'IntelliLink delle Opel, c'è l'optional MirrorLik.



leggi tutto

Dati & prestazioni

 
HYUNDAI i20 1.4 CRDi 5p. Style
  • HYUNDAI i20 1.4 CRDi 5p. Style
  • OPEL Corsa 1.3 CDTI ecoF. 95 CV S
  • RENAULT Clio 1.5 dCi 8V 90 CV S
  • VOLKSWAGEN Polo 1.4 TDI 5p. Comfortline
OPEL Corsa 1.3 CDTI ecoF. 95 CV S
  • HYUNDAI i20 1.4 CRDi 5p. Style
  • OPEL Corsa 1.3 CDTI ecoF. 95 CV S
  • RENAULT Clio 1.5 dCi 8V 90 CV S
  • VOLKSWAGEN Polo 1.4 TDI 5p. Comfortline
Velocità
Massima
177,016 km/h (IN V)
181,002 km/h (IN V)
Accelerazione
0-100 KM/H
12,0 s
11,4 s
1KM DA FERMO
34,0 s
33,7 s
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-120 KM/H
19,4 (IN VI)
20,2 (IN V)
1 KM DA 70 KM/H
32,6 (IN VI)
32,8 (IN V)
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
40,7 m
42,8 m
CONSUMI MEDI
STATALE
20,8 km/l
22,0 km/l
AUTOSTRADA
16,2 km/l
16,9 km/l
CITTÀ
16,9 km/l
19,2 km/l

Pagelle

 
HYUNDAI i20 1.4 CRDi 5p. Style
  • HYUNDAI i20 1.4 CRDi 5p. Style
  • OPEL Corsa 1.3 CDTI ecoF. 95 CV S
  • RENAULT Clio 1.5 dCi 8V 90 CV S
  • VOLKSWAGEN Polo 1.4 TDI 5p. Comfortline
OPEL Corsa 1.3 CDTI ecoF. 95 CV S
  • HYUNDAI i20 1.4 CRDi 5p. Style
  • OPEL Corsa 1.3 CDTI ecoF. 95 CV S
  • RENAULT Clio 1.5 dCi 8V 90 CV S
  • VOLKSWAGEN Polo 1.4 TDI 5p. Comfortline

Listino & costi

Confronta queste auto

COMMENTI

  • Chiaro vince la Clio .., ha le prestazioni ( motore) migliore (i) ,consumi, freni , design .. la qualità degli interni è comunque accettabile... :)
  • A tutti quelli che criticano così tanto la Polo: talmente superata come auto che non solo è la segmento B più venduta al mondo, ma anche la settima auto più venduta al mondo in assoluto (dati riferiti al 2015). Qualcosa vorrà dire, e sono dati oggettivi. A chi elogia così tanto la Mazda 2: ma avete letto con attenzione le recensioni? Ci siete almeno saliti a bordo? Io sì. Come si fa a paragonare questa auto con una Polo quando è attestato che la frenata è pessima (freni a tamburo nel posteriore), lo spazio dietro è risicato, il comfort di bordo imparagonabile (guardate cosa succede sopra i 100 km/h al comfort acustico). La Mazda 2 può andare bene in città, ma non è di certo un'auto per viaggi in autostrada. Il fatto è che la Polo, rispetto alle altre, è di categoria superiore. Più che definirla una utilitaria, sarebbe più corretto definirla una Golf più piccola. Perché questo è.
  • Peccato abbiano lasciato morire lentamente la Punto, questo è sempre stato il settore per eccellenza dove Fiat faceva scuola agli altri.. Ma si sa se arriva il nuovo modello???
  • Da proprietario soddisfatto di una Polo Fresh TDI mi sembra davvero singolare che non riuscendo a trovare dei difetti significativi nella Polo si critichi la dimensione del display (comunque modificabile con la lista degli optional) o affermando (erroneamente) che le cinture di sicurezza anteriori non sono regolabili in altezza.
  • Complimenti davvero un ottimo articolo!
  • Fermo restando che il Diesel ormai non solo è un motore rovinato ma anche superato, sceglierei Renault o Hyundai per i prezzi molto convenienti migliorati dalle continue promozioni, Polo per l'immagine (molto danneggiata a dirla tutta) e infine la Corsa per l'estetica e la qualità dei materiali, oltre che alla tecnologia da ammiraglia ... Certo, occhio ai prezzi però!
     Leggi risposte
  • Veramente tutta questa esuberanza-gagliardezza per la polo non me la ricordo. Nella prova di AV c'era proprio la tutt'altro che avvincente verve fra i difetti, qualcosa tipo "da un’unità di così recente concezione ci saremmo aspettati accelerazioni e riprese più briose" tant'è che rilevarono oltre 12 sec nello 0-100Km/h; così pure fra i difetti ci rientrava la rumorosità del 3 cilindri non ritenuta proprio indifferente, in particolare in accelerazione. Purtroppo la Punto Diesel è ufficialmente fuori produzione altrimenti, come già scritto da molti, la si porta a casa a circa la metà del prezzo di una Polo e, per chi bada alla sostanza, senza dover rinunciare a nulla di sostanzioso e veramente utile (intendo escluse le sciccherie tipo i led ovunque o i sensori che ti avvisano se superi la corsia; o se ti viene sonno o se quel giorno ti sei lavato la faccia col sapone liquido anziché con la saponetta; o le guarnizioni trifloccate che poi tanto il motore resta rumoroso e lo continui a sentire)
  • Proprio oggi vado ad acquistare la Clio modello Duel2 con cambio automatico , ho valutato tutte e quattro i modelli, prevalentemente Clio e Polo e preventivi alla mano chi sono 2000 € in meno per la Clio. Entrambe in full optional, anzi per la clio mi manca solo il tetto panoramico mentre per la polo volendo la lista è lunga. Ciao
  • Sono il propietario di una renault clio 1.5dci 90CV da quasi 2 anni. Prima della clio ho avuto un opel corsa 1.3 75cv. Mi sono divertito molto con la opel corsa...sempre pronta,consumi bassi ed abbasatanza brillante. Ma da quando ho la Renault Clio...posso dire che sono veramente contento. Consumi bassi,una buona ripresa,lavora bene anche ai bassi regimi,abbastanza comoda,un portabagaglio grande per la sua categoria. Molti non sono contenti delle finiture della renault clio,probabilmente hanno ragione ...ma sinceramente...mi trovo troppo bene con questa machina per darmi fastidio la qualita delle plastiche.
     Leggi risposte
  • Comunque anche senza sapere il prezzo di listino so bene quale mi fa spendere di più...lascio a voi la mia conclusione...ancora una volta complimenti gratuiti e del tutto ingiustificati ad un'auto che è ormai vecchia, insipida, costosa, mediocre che costa come quasi 2 grande Punto... senza commenti!Ancora una volta mi convinco che ho fatto bene a non rinnovare un abbonamento a questo giornale ormai non più in grado di essere obiettivo....vergognatevi.
  • Nn ho letto l'articolo tanto sarebbe stato inutile sapendo già quale sarebbe stato il giudizio finale. Sono d'accordo con Gerhard e le sue considerazioni assolutamente calzanti. Risulta comunque deprimente che una testata una volta punto di riferimento al servizio del consumatore si sia ridotta così. Capisco i conti da far quadrare ma c'è modo e modo
     Leggi risposte
  • La Polo sembra una macchina dei primi anni 2000, insignificante, brutta, invecchiata malissimo, altissima in rapporto alle ruote. Corsa è del 2006, non basta impiantare il muso della Adam e un tablet per essere nuovi (specie se non sei una della triade), anche se ha un motore eccellente e un telaio di buonissimo livello. i20 non mi sa di nulla, orribile il supporto del navigatore sulla plancia, si usava 10 anni fa una roba del genere, ma per il resto mi sembra una macchina discreta. Clio è si accattivante fuori (mi ricorda la prima Bravo, quella del 95) ma dentro è agghiacciante, sembra assemblata col bostik. Meccanicamente si equivalgono, ma non ne prenderei neanche una di queste 4. Prenderei Fiesta o Yaris, con la Mazda2 in alternativa, non dimenticando la vecchia Punto che la sua figura almeno esteticamente e in strada la fa ancora (e a prezzi ormai di saldo, con meccanica stracollaudata e zero problemi di affidabilità). Soliti peana e lodi sperticate per la Polo comunque, se su una Toyota/Ford/PSA il rumore del 3 fa schifo su una VAG diventa accettabile, senza parole ormai. Se sono così bravi a fare le macchine perchè devono "ingrassare" così tanto alcune testate?
  • Sarei curioso di sapere i rispettivi prezzi delle auto a parità di allestimento.
  • Ormai la Polo è totalmente inadeguata rispetto alla concorrenza.
     Leggi risposte
  • Ma quasi a nessuno interessa la salute? Ricordo che il nanoparticolato va a finire nel sangue, il particolato si ferma prima di arrivarci
     Leggi risposte
  • Si', effettivamente la chiosa su Polo per cui si andrebbe sul sicuro, non la capisco. Peraltro a mio avviso mancano almeno tre auto in questo confronto: Fiesta, Yaris e Ibiza, magari anche Fabia e Sandero... Io rispetto 4R, ma le prove fatele complete.
     Leggi risposte
  • Mah.. la mia Yaris TS 1.5 (aspirata 105 cv) del 2003 ha prestazioni nettamente migliori e ieri, da Livigno a Milano, mi ha fatto 21 Km/l in media. Non saprei come commentare, sinceramente.
     Leggi risposte
  • E da quando la polo non ha più le cinture regolabili in altezza?!
  • I piccoli turbobenza li avrebbero soppiantati se nel complesso oltre che un minimo di prestazioni in più, in accelerazione piuttosto che ripresa, avessero mantenuto un distacco minore in termini di consumi e soprattutto non costassero alla pari se non di più
  • insomma la polo non eccelle in nulla, ma si "va sul sicuro". solito commento di fuffa. quando non si sa cosa dire si tirano fuori categorie astratte. Per gli adulatori delle vag il luogo comune astratto è quello, per quelli di fca l'emozione (talvolta un millantato handling)...insomma a me di queste considerazioni non misurabili frega una beneamata cippa. PECCATO CHE DETTE E RIDETTE queste litanie facciano opinione e allora ne va della credibilità di una testata. Detto tra noi, senza grande entusiasmo per le seg. B, comprerei una Clio: la miglior estetica e il miglior motore del lotto.
     Leggi risposte
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ALPINE
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona