Land Rover Sterrati, guadi e... asfalto con la Discovery Sport

Land Rover
Sterrati, guadi e... asfalto con la Discovery Sport
Chiudi
 

Siamo andati in Sardegna per provare la Land Rover Discovery Sport, Suv media, realizzata sul pianale allungato dell'Evoque allungato, che si va a posizionare un gradino sopra all'attuale Freelander. Non si tratta, dunque, della versione sportiva della Discovery 4, che resta più grande come dimensioni e, in definitiva, è semplicemente un'altra cosa.

Come va. Ma torniamo in Sardegna. In due giorni, con la Discovery Sport abbiamo coperto 1.700 chilometri. Un test intenso in cui sono emersi, in particolare, la capacità di neutralizzare gli effetti negativi di una percorrenza tanto sostenuta in così breve tempo e una grande versatilità. Sull'isola il meteo non si è rivelato clemente, ma proprio per questo è stato possibile verificare il comportamento della Land su fondi ad aderenza diversa e in condizioni mutevoli. Prova superata senza problemi dalla nostra Suv, in versione SD4 HSE, proposta con gommatura M+S su cerchi da 18", ed equipaggiata con il 2.2 turbodiesel da 190 CV (ora sostituito a listino dal 2.0 TD4 da 180 CV). La Discovery Sport non è una off-road dura e pura: manca di marce ridotte, non vanta l'altezza da terra regolabile ed è priva, sull'esemplare provato, di sospensioni adattive. Le sue specifiche di base, però, restano di pregio: sospensioni anteriori MacPherson, un raffinato schema multilink al retrotreno, dall'ampia escursione, luce a terra di oltre 21 centimetri e angoli di attacco, dosso e uscita, rispettivamente, di 25, 31 e 21 gradi. Con la possibilità di superare pendenze nell'ordine dei 45 gradi. In opzione viene poi offerto il sistema Active driveline, in grado di passare in automatico, secondo le situazioni, dalla trazione 4x4 alla 4x2, e viceversa, sommando i vantaggi di entrambi gli schemi. Inoltre, i programmi di guida del Terrain response si possono gestire mediante una "striscia" di tasti posizionata sulla console con risultati convincenti dal punto di vista della trazione sulle salite e della capacità di disimpegnarsi, anche grazie alla prima corta del cambio automatico ZF a nove marce. Fra i vari sistemi di assistenza alla guida, inoltre, la Discovery Sport dispone a richiesta del Wade sensing (rilevamento guadi): misura la profondità dell'acqua, visualizzando poi il tutto sul touchscreen e includendo avvisi sonori, per una manovra sicura.

Bene anche sull'asfalto. Non bisogna pensare, però, che la Discovery Sport si trovi a proprio agio solo sullo sterrato o a metà del guado (si può arrivare fino a 60 centimetri). Anzi, sull'asfalto emerge l'altra faccia della medaglia. Quella della sport utility alta da terra, comoda, adatta a trasportare la famiglia o, come vedremo, pure carichi extra. Una stradista autorevole, davvero poco affaticante nel lungo raggio. Infatti, se si esclude qualche lieve fruscio aerodinamico, l'abitacolo risulta ben insonorizzato e a ciò contribuisce la rapportatura molto lunga del cambio automatico, che consente di marciare a 130 orari a soli 1.800 giri. A dispetto della sigla Sport, la Discovery non è poi così cattiva e il comportamento stradale si dimostra più turistico di quello, per esempio, della Evoque. Riscontri positivi arrivano anche sul fronte dei consumi, e non era così scontato. Si possono percorrere undici chilometri con un litro in città, quasi quattordici in statale e oltre dodici in autostrada.

Spazio a bordo. L'abitacolo è alto quanto è lecito attendersi da una Land Rover, arioso e più lungo di cinque centimetri rispetto a quello della Freelander. Ma c'è qualcosa in più anche per la testa davanti e, grazie al divano scorrevole, maggiore spazio per le ginocchia nella seconda fila (proposito, per 1.330 euro si può avere anche la terza, per due persone). Ma il piacere di viaggiare su questa SD4 HSE, evidentemente, non è legato solo ai centimetri: deriva anche dalla ricca dotazione di serie, che, tra l'altro, include navigatore satellitare, impianto audio da 250 Watt, sedili rivestiti di pelle pieno fiore, con quelli anteriori a regolazione elettrica, climatizzatore automatico bizona, divano scorrevole frazionato, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, telecamera posteriore, fari allo xeno. La versatilità del modello viene confermata, più che dalla capacità standard del bagagliaio, dalla modularità della zona posteriore: grazie al divano scorrevole di ben 15 centimetri, si può scegliere come destinare lo spazio, se alle persone o al carico. Certo, a divano tutto arretrato e occupato dai passeggeri, si potranno utilizzare 392 litri: non moltissimi, pur considerando che sotto al piano si trova una ruota di scorta da 18 pollici. Ma reclinando e facendo scorrere in avanti anche soltanto una parte del divano, si avranno più soluzioni, oltre a due metri e passa di spazio fino al sedile anteriore. Niente male davvero.

In sintesi. L'impostazione di fondo, dalle parti di Solihull, ormai è chiara: i modelli di riferimento restano la raffinata Evoque e l'ammiraglia Range, poi la combinazione degli elementi (stilistici e no) viene rimodulata, con sapienza, nelle fasce sottostanti. Ne è un esempio la Discovery Sport della prova, variante che ricorda da vicino la piccola Range per il design ricercato, senza dimenticare però, nei volumi e nelle soluzioni degli interni, la funzionalità, irrinunciabile per un certo tipo di clientela. Bastino due esempi: il divano scorrevole e l'opzione a sette posti. La Sport si fa notare, senza eccessi, garantendo una versatilità d'impiego notevole, su strada e fuori, grazie a una meccanica di prim'ordine e a sistemi di trazione molto efficaci.

Andrea Sansovini
(Prova su strada ripresa da Quattroruote di maggio 2015)

Pregi e difetti

LAND ROVER Discovery Sport Discovery Sport 2.2 SD4 HSE

Pregi

Doppia anima. Non mostra preferenze: si comporta altrettanto bene in viaggio e lontano dall'asfalto. Versatilità vera, com'è nello spirito della Casa.

Prestazioni. La vivacità è notevole, a dispetto della massa: tanto che, per muoversi con disinvoltura, non è necessario spremere a fondo la meccanica.

Difetti

Indicazioni navigatore. Non è tanto questione di tempismo nel fornirle, che non è male. Il problema è la "Voce", che spesso storpia i nomi delle strade, non aiutando chi guida.

Montante spesso. L'anteriore sinistro non lascia sempre percepire correttamente la situazione nei passaggi trafficati.



leggi tutto

Dati & prestazioni

Velocità
Massima
193,980 km/h (IN VII)
Accelerazione
0-100 KM/H
9,1 s
400M DA FERMO
16,6 s
1KM DA FERMO
30,8 s
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-120 KM/H
8,8/10,1 (IN D)
1 KM DA 70 KM/H
27,4 (IN D)
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
42,1 m
CONSUMI MEDI
STATALE
13,9 km/l
AUTOSTRADA
12,2 km/l
CITTÀ
11,0 km/l

Pagelle

Abitabilità
Accelerazione
Accessori
Audio e navigazione
Bagagliaio
Cambio
Climatizzazione
Confort
Consumo
Dotazioni sicurezza
Finitura
Freni
Garanzia
Motore
Plancia e comandi
Posto guida
Prezzo
Ripresa
Sterzo
Strumentazione
Su strada
Visibilità

Listino & costi

Confronta queste auto

COMMENTI

  • Posseggo Discovery Sport da un anno e mezzo; ho fatto circa 60 mila km; versione 2.2d hse, automatica, con vecchio motore (non Ingenium), molto arricchita di optional. Premetto che le mie tre auto precedenti sono state una bmw 530 E39, una bmw 530XD Touring F61, una Audi A6 ultima versione (ma pre-restyling) 3.0 tdi quattro. Lo dico perchè so che il metro di paragone potrebbe essere falsato dal cambio di segmento (e non solo di carrozzeria e tipo di vettura). Premetto anche che la mia è stata una scelta quasi obbligata, in quanto mi serviva (per esigenze familiari) un'auto sette posti, e Range Rover Sport (che mi piaceva) ed X5 (che non mi piaceva gran che) erano un po' fuori budget. Inoltre non volevo rinunciare alla trazione integrale. L'auto esteticamente è molto bella, il motore, pur piuttosto rumoroso, ha una buona accelerazione e ripresa per essere un quattro cilindri piuttosto datato; la tenuta di strada mi ha sorpreso per essere un suv (anche se l'avevo trovata decisamente migliore su X4 e Macan che ho avuto come auto sostitutive dall'azienda di noleggio a lungo termine). Non faccio off-road duro e puro, ma in montagna, su neve o su sterrato va che è una bomba. L'auto è molto confortevole, comoda per 5 persone; la terza fila è adatta a bambini, non ad adulti, ma a me va bene così; ovvio, in sette non si ha praticamente baule a disposizione, ma all'occorrenza posso rimediare con un box (originale molto caro e peraltro usato solo due volte...). Insomma, di per sè l'auto ha buoni contenuti; ciò che trovo però assolutamente inaccettabile in una vettura da 56 mila euro di listino è lo stillicidio di rumorini, scricchiolii, vibrazioni che provengono da ovunque all'interno dell'abitacolo: tunnel centrale, cruscotto, montanti, persino sedili. Una marea di imperfezioni di assemblaggio che trasmettono veramente una qualità percepita (qualunque cosa significhi) probabilmente al di sotto della qualità reale. Non so se sia un difetto di gioventù, non so se Audi (in questo senso ineccepibile) mi abbia abituato troppo bene, fatto sta che la cosa la trovo insopportabile. Altro problema: l'auto, pur per questioni di fatto di poco conto, mi ha lasciato a piedi una volta e...mezza (in quanto in qualche modo sono riuscito a tornare a casa); con le quattro auto precedenti una cosa del genere non mi era mai capitata. Ho già detto al noleggiatore che, costi quel che costi, se mi lascia a piedi un'altra volta se la possono venire a prendere seduta stante. Riguardo ai consumi, io in 60 mila km ho una media di 12 km/l, verificata più volte (e devo dire che il computer di bordo in questo è piuttosto veritiero). Non me ne lamento per stazza e obsolescenza del motore. Morale della favola: non metto in dubbio le qualità fuoristradistiche, la comodità, il fascino dello stile british; ma per me certe cose non sono tollerabili, e se tornassi indietro andrei dritto su BMW X5, che a conti fatti mi veniva 80 euro in più al mese di noleggio e che ho scartato perchè la linea non mi piaceva.
  • Sono Possessore di un Discovery Sport 2.0 dal 20 Febbraio e ho letto l'articolo relativo alla prove su strada riportato sul numero di Aprile 2016. Potrei tranquillamente asserire che ci sono molte imprecisioni nei dati rilevati nelle autonomie. Per i consumi sono perfettamente d'accordo con Quattroruote, quelli dichiarati da Land Rover sono completamente falsati i 19,6 Km/l se li possono sognare come anche l'autonomia di 1275Km, come fanno che il serbatoio dichiarato è di 50Lt? La matematica non è un opinione. Io riesco a fare a malapena 580Km di autonomia (ho già percorso 5200km e per 80% in autostrada). Direi che questa è una grossa bufala. Oltretutto l'auto è piena di imperfezioni di assemblaggio che ne fanno scaturire rumori all'interno dell'abitacolo e se il motore è più silenzioso questi si sentono maggiormente. Risultato: non contento dell'acquisto fatto.
  • Qual è il senso di riproporre la sintesi di un test di quasi un anno fa di un modello neanche più in commercio con questa motorizzazione ? A pensar male...
  • Il rotellone è comodissimo (oltre a fare una bella scena); per il resto in strada e fuoristrada ti dà sempre l'impressione che il viaggio sia durato troppo poco..!!
  • Gran bel mezzo, non è stato facile sostituire la Freelander. Orribile però la scritta Discovery sul cofano, sembra quello della Paceman al posteriore (a prova di vigile imbecille che sbaglia modello della macchina...). Per il resto è il meglio che c'è sul mercato, come qualità fuoristradistiche se la gioca col Cherokee, ma questo mi sembra meglio realizzato e più solido. Peccato per i prezzi, da Range più che da Land. Ma una domanda a chi ce l'ha o l'ha provato: non è scomodo il rotellone del cambio?
     Leggi risposte
  • ma ci vogliono le sospensioni pneumatiche! ...e le ridotte dove le hanno dimenticate?
  • posso so aggiungere che ho gia percorso piu di 20.000 km non tutti percorsi in sdrada la uso per la caccia e fantastica piu la guido e piu l'aprezzo
  • ottimo prodotto, nel suo segmento non ha rivali, tutti gli altri marchi sono parecchio lontani compreso jeep
     Leggi risposte
  • Auto che esteticamente apprezzo molto. In tutti i commenti positivi però nessuno fa notare che anche con i nuovi motori ingenium 2.0 lo scotto che pagano in termini di prestazioni e consumi rispetto alla triade tedesca è veramente alto. Grosso deficit a mio giudizio.
     Leggi risposte
  • Dentro non è mica sto gran che, tranne se prendi la versione full leather. Esternamente mi ha deluso molto, non da quel senso di solidità, anzi. La Freelander era vecchia, ma aveva molto più charme.
  • si condivido, molto bella, forse preferibile anche ad alcune range, per le ragioni dette da guido. Sicuramente meglio delle tedesche, sicuramente più bella esteticamente della cherokee. sicuramente preferibile alla nx per il 4x4. Tutti i sicuramente sono mia opinione personale
  • La mia preferita in questo segmento di mercato. Ovviamente questa prova è obsoleta e i numeri su prestazioni e consumi non più attendibili in quanto equipaggiata con un vecchio motore di origine PSA, ora sostituito dalla nuova generazione ingenium...
     Leggi risposte
  • ehhhh, ma ancora con sti pianali stiracchiati.....so proprio indiani col braccino.......[semi cit.] Comunque bellissima vettura, must have .
     Leggi risposte
  • Senza rivali sotto ogni profilo, improponibile ogni confronto con i cassoni del gruppo VOLKSWAGEN.
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ALPINE
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona