Opel Mokka - Renault Captur Urban Suv a confronto

Opel Mokka - Renault Captur
Urban Suv a confronto
Chiudi
 

La posizione di guida rialzata, la possibilità di aver un campo visivo più lungo, la sensazione di sicurezza e di maggior vivibilità dell’abitacolo sono alcune delle qualità che hanno spinto un pubblico sempre più ampio ed eterogeneo verso le B-Suv. Un pubblico che, spesso, rinuncia senza problemi alla trazione integrale sia per una questione di costi sia perché, in fondo, si sta parlando di veicoli urbani. La scelta di modelli è così ampia e articolata che non è facile trovare quello più adatto alle proprie esigenze. Per restringere il campo eliminiamo quelli con una maggior propensione fuoristradistica, trascuriamo i più economici ed evitiamo i più lussuosi. Fra quelli che restano, abbiamo deciso di concentrarci su due auto con parecchie affinità, che costituiscono le due facce della stessa medaglia: la Renault Captur, costruita sulla base della Clio, e la Opel Mokka, sviluppata partendo dalla Corsa. Due urban crossover, simili anche stilisticamente, che possono contare sulla spinta di turbodiesel di media cilindrata, dalle indubbie qualità. Quello della Mokka è il nuovo 1.6 da 136 CV, per la Captur, invece, la scelta è ricaduta sul 1.5 dCi.

Caratteristiche. La Opel ha ingombri leggermente maggiori e pesa circa 120 kg in più, un aspetto che si paga al distributore. D’altro canto massa e dimensioni importanti aiutano a far sembrare la Suv tedesca molto più concreta e sostanziosa. La crossover transalpina è sicuramente più leggera, ma si è anche risparmiato di più, soprattutto a livello di allestimenti interni, mentre le plastiche impiegate sulla Mokka sono più belle da vedere e più gradevoli al tatto. Dal punto di vista della praticità e della funzionalità, invece, convince di più la Captur. Per esempio, la gestione dei comandi sulla console centrale è più semplice e sicuramente meno confusa rispetto alla Opel. Oltre al display del sistema multimediale R-Link, che include la telecamera, collocato più vicino al conducente anche per favorire le funzioni touch, c’è solo la plancetta del climatizzatore automatico monozona, con la quale si prende subito confidenza. La radio si gestisce con il tradizionale satellite sul piantone dello sterzo dietro il volante, dove di solito trova posto la chiave d’accensione. Sicuramente scomodi per tutti, invece, i tasti della funzione Eco e del cruise control, fuori portata, anche visiva, sul tunnel tra i sedili anteriori. Quanto a spazio, i due abitacoli si equivalgono, ma la Captur si distingue per la flessibilità. Il ruolo chiave lo gioca il divanetto posteriore scorrevole, fisso sulla Mokka. Si può arrivare a una capacità di carico di 436 litri, ma rinunciando ai tre posti. Comodo, poi, il piano posizionabile su due altezze. Una chicca, infine, i rivestimenti dei sedili asportabili, per la sostituzione o il lavaggio, con comode zip. La Mokka risponde con sedute più accoglienti di pelle tecnica antisporco e un sistema di ribaltamento della panchetta posteriore più funzionale.

Come vanno. Punto di forza per la Suv tedesca è il nuovo 1.600, che mette sul piatto una manciata di cavalli in più e maggior disponibilità di coppia, un'impressione solo in parte confermata dai numeri del nostro Centro prove, che, al contrario, ha rilevato una certa pigrizia in ripresa in quinta e sesta marcia, a beneficio del contenimento dei consumi. Rispetto al precedente motore si apprezza comunque un miglioramento, non sufficiente però ad avvicinare le percorrenze medie della rivale (15,8 km/litro contro 17,5). La Captur è più nervosa e reattiva alle sollecitazioni, l’altra dà risposte più filtrate, ma ha un allungo decisamente più brillante e meglio sfruttabile. Soffrono entrambe le sconnessioni molto marcate dell'asfalto, soprattutto all’altezza dei posti posteriori. Chi è ospitato dietro sulla Mokka, superati i 110 orari, avverte anche un significativo disturbo acustico, in larga parte imputabile al rotolamento dei pneumatici. Nel complesso, però, le nostre crossover sono comode. La tedesca è relativamente più morbida ed è incline a coricarsi in curva, la Captur vira più piatta ed è più sincera, anche per merito dello sterzo, che trasferisce un miglior feedback. Curiosamente la francese, pur avvantaggiata dalle dimensioni più contenute, è meno agile in manovra, a causa dell'abbondante diametro di sterzata. Va infine sottolineato che i tecnici d'Oltralpe non hanno ancora rimediato a una criticità già emersa in occasione di prove precedenti e cioè all'azione troppo brusca del controllo di stabilità nelle manovre d'emergenza, specie su fondo bagnato. Nei test dinamici assai più rassicurante il comportamento della Mokka.

In sintesi. La somma delle stelle della nostra pagella, sia pure di misura, è a favore della Captur. Fra le molte voci ce n'è una che conta più delle altre e che da sola può far pendere la bilancia tutta dalla sua parte: stiamo parlando del prezzo. Di solito si assiste a un certo livellamento tra modelli concorrenti e le eventuali differenze sono compensate giocando con gli allestimenti. In questo caso, invece, la Captur punta molto sulla competitività e il listtino è tra i più bassi nella categoria. La Mokka va nella direzione opposta: di base la sua famiglia allestimenti è più cara e le sue quotazioni tendono a lievitare ulteriormente se la si equipaggia di tutto punto. A ben vedere, nella pratica di tutti i giorni, le sfidanti del nostro confronto svolgono lo stesso servizio senza differenze sostanziali, anche se al volante della Mokka si ha la netta sensazione di viaggiare su un'auto di classe superiore. E come spesso accade sono i dettagli a fare la differenza e a orientare le scelte degli automobilisti. Di certo, nell'abitacolo della Suv tedesca ci si sente più coccolati.

Marco Ghezzi
(Prova su strada ripresa da Quattroruote di settembre 2015)

Pregi e difetti

OPEL Mokka X Mokka 1.6 CDTI Ecotec 136 4x4 S&S Cosmo

Pregi

Qualità costruttiva. Di pregio i materiali impiegati per arredare l'abitacolo, molto curate la finitura e gli assemblaggi. Grande attenzione anche ai dettagli.

Difetti

Ripresa. Soffre parecchio da bassa velocità in V e VI marcia. Per avere una buona risposta, occorre scalare abbastanza frequentemente, specie quando la strada sale.



RENAULT Captur Captur 1.5 dCi 8V 110 CV S&S Energy R-Link

Pregi

Prezzo. Molto competitivo, anche in rapporto alla soddisfacente disponibilità di accessori. L'allestimento R-Link della nostra prova offre di serie anche il navigatore satellitare.

Difetti

Visibilità. I voluminosi montanti anteriori la limitano agli incroci e sui tornanti. Campo visivo ridotto anche attraverso il piccolo lunotto. Utile la telecamera.



leggi tutto

Dati & prestazioni

 
OPEL Mokka 1.6 CDTI Ecotec 136 4x4 S
  • OPEL Mokka 1.6 CDTI Ecotec 136 4x4 S
RENAULT Captur 1.5 dCi 8V 110 CV S
  • RENAULT Captur 1.5 dCi 8V 110 CV S
Velocità
Massima
190,031 km/h (IN V)
185,163 km/h (IN V)
Accelerazione
0-100 KM/H
10,2 s
10,9 s
400M DA FERMO
17,3 s
17,8 s
1KM DA FERMO
31,8 s
32,8 s
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-120 KM/H
21,2 (IN VI)
17,7 (IN VI)
1 KM DA 70 KM/H
33,5 (IN VI)
31,9 (IN VI)
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
44,0 m
40,9 m
CONSUMI MEDI
STATALE
18,8 km/l
21,7 km/l
AUTOSTRADA
13,4 km/l
16,0 km/l
CITTÀ
16,2 km/l
16,1 km/l

Pagelle

 
OPEL Mokka 1.6 CDTI Ecotec 136 4x4 S
  • OPEL Mokka 1.6 CDTI Ecotec 136 4x4 S
  • RENAULT Captur 1.5 dCi 8V 110 CV S
RENAULT Captur 1.5 dCi 8V 110 CV S
  • OPEL Mokka 1.6 CDTI Ecotec 136 4x4 S
  • RENAULT Captur 1.5 dCi 8V 110 CV S
Abitabilità
Accelerazione
Accessori
Audio e navigazione
Bagagliaio
Cambio
Climatizzazione
Confort
Consumo
Dotazioni sicurezza
Finitura
Freni
Garanzia
Motore
Plancia e comandi
Posto guida
Prezzo
Ripresa
Sterzo
Strumentazione
Su strada
Visibilità

Listino & costi

Confronta queste auto

Andy Fly

che bel confronto! quale sarà la stufetta inefficiente e più inquinate? comperare spazi pubblicitari sulle riviste fa miracoli, poveri oldrivers continuate ad essere abbindolati dalle lobby dei petrolieri, felice trollata comparativa!

COMMENTI

  • che bel confronto! quale sarà la stufetta inefficiente e più inquinate? comperare spazi pubblicitari sulle riviste fa miracoli, poveri oldrivers continuate ad essere abbindolati dalle lobby dei petrolieri, felice trollata comparativa!
     Leggi risposte
  • Interessante questa sfida tra due colossi dell'arredobagno e sanitari: Ceramica Flaminia e Ideal Standard. Emozionante.
     Leggi risposte
  • Fermo restando che non possono essere comparate equamente fino in fondo, tra le due non avrei dubbi, a favore della tedesca: materiali morbidi al tatto, qualità maggiore, design sportivo ed aggressivo, fari AFL, possibilità del FlexFix, tecnologia di bordo all'avanguardia e mille optional più o meno sfiziosi ... La francese indubbiamente è carina, sicuramente più cittadina, ma paga fin troppo povera all'interno con materiali rigidi e poca tecnologia per comfort e sicurezza ... Piano, in attesa del Mokka X con i nuovi fari IntelliLux dell'Astra ... La Captur è più un'alternativa più standard alla Dacia Duster o alla Ford Ecosport più che all'Opel, che effettivamente si posiziona su un segmento più alto. Poi chiaro, come sempre, costa di più, con prezzi che, full optional, sconfinano in pieno nei segmenti C visto che si può arrivare tranquillamente anche a 32/33.000 euro per il Mokka, ma nessuno ti dà niente per niente, nel mondo dell'auto come in qualsiasi altro mondo!
     Leggi risposte
  • be ma si poteva mettere nella prova anche la 500x city che di fatto fa parte di questa categoria , inoltre come prezzo e' molto similie , bho alle volte la logica di questi confronti non la capisco ......probabbilmente visto che 500x vende bene e ha oscurato almeno in italia le vendite di mokka e captur , fanno un po di pubblicita.
  • Il confronto fra questi 2 modelli riassume un po' le filosofie di massima che caratterizzano industria tedesca e francese. La tedesca più macchina solida e di qualità. I francesi che puntano sulla semplicità , il prezzo basso, economia d'esercizio e design più originale.
     Leggi risposte
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona