Alfa, BMW e Mercedes-AMG La prova di Giulia Quadrifoglio, M3 e C 63 S - VIDEO

Alessio Viola Alessio Viola
Alfa, BMW e Mercedes-AMG
La prova di Giulia Quadrifoglio, M3 e C 63 S - VIDEO
Chiudi
 
ALFA ROMEO Giulia Listino
Prezzo
€ 81.500
Motore
V6 benzina 2.891 cm3
Potenza max
375 kW/510 CV

BMW Serie 3 berlina Listino
Prezzo
€ 115.000
Motore
L6 benzina 2.979 cm3
Potenza max
317 kW/431 CV

MERCEDES Classe C berlina Listino
Prezzo
€ 91.697
Motore
V8 benzina 3.982 cm3
Potenza max
375 kW/510 CV

Sorelle maggiori di modelli di grande diffusione, a guardarle con l’occhio della razionalità. Un condensato di sentimenti (meccanici, ça va sans dire) se, invece, le si osserva da un’altra prospettiva. Che poi, diciamolo, è quella per la quale sono state pensate e volute: nessuno mette in fila quattro o cinquecento cavalli per risolvere banali problemi di mobilità, se non quelli di chi si aggira per luoghi come il Nürburgring. Per quanto ci riguarda, la sfida si è svolta su un Ring meno noto a livello planetario, ma a noi decisamente più congeniale: quello di Vairano. E, di fronte alla Giulia Quadrifoglio, abbiamo piazzato una Mercedes AMG C 63 S e una BMW M3 un po' diversa dal solito: l'esemplare 1 di 500 di una 30 Jahre M3, serie in tiratura limitata per celebrare i trent'anni della più rappresentativa delle M. Oggetto perfetto per i nostri scopi, visto che è dotato di trenta cavalli supplementari (sarà un caso o sono davvero uno per anno?) e di un assetto ancora più raffinato e incisivo del solito.

Alfa Giulia Quadrifoglio vs BMW M3 30 Jahre vs Mercedes-AMG C 63 S: la comparativa

Piacere di guida all'ennesima potenza. E Vairano, neanche a dirlo, è il luogo perfetto per liberare le briglie a tutti questi cavalli, che strappano il motorista alla sua natura primigenia d'ingegnere e lo trasformano in una sorta di artista dell'evo moderno. Tre architetture diverse che portano a risultati strepitosi: l'Alfa ha una prontezza non comune e uno charme che lo fa assomigliare a un aspirato. La spinta è grandiosa, al punto che, per completare il quadro, ci starebbe bene qualche decibel in più. Argomento per il quale non si fa invece pregare il sei in linea della M3: questa versione per il trentennale prevede uno scarico specifico e... si sente. Lungo l'intero arco del contagiri, veemenza e colonna sonora vanno di pari passo e innamorarsi di questo motore diventa questione di istanti. Più razionali, invece, i sentimenti per il V8 della Mercedes. Appena lo cerchi con il piede destro spinge fortissimo, ma quando arrivi lassù manca quel qualcosa che distingue una fonte di energia enorme da un motore sportivo: intorno ai 6.000 giri o poco più in là, infatti, la mano scivola sul paddle di destra e si passa alla marcia successiva. E il V8 riprende a spingere con tutta la veemenza dei suoi 700 sveglissimi Newtonmetro.

Due cambi da manuale. A proposito di cambio, ad Affalterbach (patria delle AMG a una mezz'oretta di macchina da Stoccarda) varrebbe la pena che dessero un'occhiata alla concorrenza: il loro sette marce automatico vorrebbe guadagnare in sportività grazie alla peculiare presenza di una frizione tradizionale al posto del convertitore di coppia, ma nella pratica non riesce a essere puntuale e preciso come il doppia frizione della BMW o l'otto marce ZF della Quadrifoglio. I quali sono molto diversi tra loro da un punto di vista tecnico e filosofico, per così dire, ma entrambi possono essere serenamente considerati il riferimento in materia.

2017-Teaser-Giulia-altre-8

Questioni di handling. La Giulia offre un confort che non è poi lontano da quello della Mercedes, ma quando arriva il momento di tirare fuori tutto (e questo può accadere esclusivamente in pista) riesce a non essere da meno della BMW. Merito, per esempio, del torque vectoring: l'elettronica può gestire in maniera asimmetrica la coppia da distribuire alle ruote posteriori, cosa che rende la Quadrifoglio straordinariamente incline alle curve. Scegli la traiettoria con quello sterzo che continua a essere unico (non solo quanto a prontezza, che rimane comunque la caratteristica più evidente) e il corpo vettura segue le richieste senza impensierire chi guida. Cosa che accade anche con la M3, la dimostrazione pratica che la Casa tedesca poteva essere tranquillamente battezzata “fabbrica bavarese di telai": richiede un po' più di scuola rispetto alla Giulia, ma sensazioni e risultato restano di altissimo livello. Grazie anche alla massa tutto sommato contenuta: la BMW è la più leggera delle tre. E si sente. Un dettaglio, quello del peso, che ha un rilievo di non poco conto. Lo dimostra anche la AMG, che con 150 chili in più addosso ha faticato non poco a tenere il ritmo delle rivali.

(Prova su strada ripresa da Quattroruote di giugno 2017, n. 742)

Pregi e difetti

ALFA ROMEO Giulia Giulia 2.9 T V6 AT8 Quadrifoglio

Pregi

Handling e prestazioni. Livello straordinario, reso ancora più notevole dalla naturalezza con cui l'Alfa offre tutto questo.

Difetti

Tarature Esp. Sarebbe benvenuto un settaggio intermedio tra l'Esp off e il troppo conservativo Dybamic.



BMW Serie 3 berlina M3 "30 Jahre M3"

Pregi

Dinamica di guida e motore. Serve un pochino più d'impegno rispetto all'italiana, ma anche la BMW è ai vertici assoluti.

Difetti

Confort. Fra le tre sfidanti, è quella che più ha dimenticato l'originaria natura di berlina quattro porte.



MERCEDES Classe C berlina C 63 AMG S

Pregi

Equilibrio generale. Meno efficace delle rivali, ma con un giusto mix tra sportività e fruibilità quotidiana.

Difetti

Cambio. Rispetto alle concorrenti, il sette marce manca di puntualità ed è poco resistente alla fatica.



Dati & prestazioni

 
ALFA ROMEO Giulia 2.9 T V6 AT8 Quadrifoglio
  • ALFA ROMEO Giulia 2.9 T V6 AT8 Quadrifoglio
  • BMW M3 "30 Jahre M3"
  • MERCEDES C 63 AMG S
BMW M3 "30 Jahre M3"
  • ALFA ROMEO Giulia 2.9 T V6 AT8 Quadrifoglio
  • BMW M3 "30 Jahre M3"
  • MERCEDES C 63 AMG S
Velocità
Massima
304,2 km/h (IN VII)
283,6 km/h (IN VI)
Accelerazione
0-60 KM/H
2,1 s
2,5 s
0-100 KM/H
3,9 s
4,3 s
0-130 KM/H
5,7 s
6,2 s
0-160 KM/H
8,1 s
8,7 s
0-200 KM/H
12,5 s
13,4 s
400M DA FERMO
11,9 s
12,3 s
Velocità d'uscita (km/h)
194,8
191,7
1KM DA FERMO
21,6 s
22,1 s
Velocità d'uscita (km/h)
245,8
242,6
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-90 KM/H
1,9 (IN D)
2,2 (IN D)
70-100 KM/H
2,4 (IN D)
2,7 (IN D)
70-120 KM/H
3,6 (IN D)
4,0 (IN D)
70-130 KM/H
4,2 (IN D)
4,7 (IN D)
70-140 KM/H
4,9 (IN D)
5,4 (IN D)
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
39,0 m
37,7 m
Consumi in D
90 KM/H
12,8 km/l
13,7 km/l
100 KM/H
11,9 km/l
12,5 km/l
130 KM/H
9,4 km/l
9,7 km/l
CONSUMI MEDI
STATALE
10,0 km/l
582 km
10,7 km/l
643 km
AUTOSTRADA
9,8 km/l
567 km
10,1 km/l
606 km
CITTÀ
7,4 km/l
429 km
7,4 km/l
443 km
MEDIA RILEVATA
8,8 km/l
511 km
9,0 km/l
542 km
MEDIA OMOLOGATA
12,2 km/l
708 km
12,0 km/l
720 km

Dati dichiarati

 
ALFA ROMEO Giulia 2.9 T V6 AT8 Quadrifoglio
  • ALFA ROMEO Giulia 2.9 T V6 AT8 Quadrifoglio
  • BMW M3 "30 Jahre M3"
  • MERCEDES C 63 AMG S
BMW M3 "30 Jahre M3"
  • ALFA ROMEO Giulia 2.9 T V6 AT8 Quadrifoglio
  • BMW M3 "30 Jahre M3"
  • MERCEDES C 63 AMG S
Prezzo
Motore
Potenza Max
Consumi Omologato
Consumi Rilevati
Emissioni CO2 Omologato
Emissioni CO2 Rilevati
-
 
ALFA ROMEO Giulia 2.9 T V6 AT8 Quadrifoglio
  • ALFA ROMEO Giulia 2.9 T V6 AT8 Quadrifoglio
  • BMW M3 "30 Jahre M3"
  • MERCEDES C 63 AMG S
BMW M3 "30 Jahre M3"
  • ALFA ROMEO Giulia 2.9 T V6 AT8 Quadrifoglio
  • BMW M3 "30 Jahre M3"
  • MERCEDES C 63 AMG S
Abitabilità
3.5
3.5
Accelerazione
5.0
5.0
Accessori
3.5
4.5
Assistenza alla guida
4.0
3.5
Audio e navigazione
4.5
5.0
Bagagliaio
3.0
3.5
Cambio
5.0
5.0
Climatizzazione
4.5
4.5
Confort
4.0
3.0
Consumo
2.5
2.5
Dotazioni sicurezza
4.0
4.0
Finitura
4.0
4.0
Freni
5.0
5.0
Garanzia
2.0
3.0
Motore
5.0
5.0
Plancia e comandi
4.5
4.5
Posto guida
5.0
5.0
Ripresa
5.0
5.0
Sterzo
5.0
4.5
Strumentazione
4.5
4.5
Su strada
5.0
5.0
Visibilità
3.5
3.5

Confronta queste auto

gervas ferru

BMW NR 1. come sempre . se avessero provato la M4 della stessa fascia di mercato della giulia gli dava 1 giro. con la gts che sciambola! poi qualcuno va da solo al nring e fa il record con macchine fuori controllo. Pagliacci

COMMENTI

  • BMW NR 1. come sempre . se avessero provato la M4 della stessa fascia di mercato della giulia gli dava 1 giro. con la gts che sciambola! poi qualcuno va da solo al nring e fa il record con macchine fuori controllo. Pagliacci
  • Magari sarebbe interessante discutere MA non vedo le risposte.
     Leggi risposte
  • Giulia ha dato di 2 secondi sul giro di pista alla AMG....ho detto (o meglio ho scritto) tutto.
     Leggi risposte
  • bè..mi tornano in mente tanti commenti letti di qua e di là di supremazia tecnologica tedesca...bè un'alfa che straccia la concorrenza tedesca ad un prezzo nettamente piu basso di tale concorrenza è una vera alfa. Mancano i led....ah si ecco la supremazia tecnologica....Inutile, il progetto giulia, di uno sconquassato costruttore, ha messo in luce quanto indietro sia la concorrenza tedesca dal punto di vista tecnico.....resta tanto ancora da fare per alfa nel conquistarsi una clientela e poi non è solo di tecnica che si vive...ma tant'è.
     Leggi risposte
  • alla bmw mancano 79cv!
     Leggi risposte
  • BMW 115000 euro, Alfa 81500 Euro, con la differenza ti compri una Giulietta per tutti i giorni...
     Leggi risposte
  • SERVIZI QUATTRORUOTE