Prove su strada

Suzuki Swift
La prova della 1.0 Boosterjet Hybrid S

Suzuki Swift
La prova della 1.0 Boosterjet Hybrid S
Chiudi

SUZUKI Swift

Prezzo
€ 18.800
Motore
L3, turbobenzina, 998 cm3
Potenza
82 kW/112 CV turbobenzina + elettrico
Alternative:

L'avevamo già provata con il milledue benzina da 90 CV, affiancato dal sistema micro-ibrido Shvs (Smart hybrid vehicle by Suzuki). Ora, la nuova Swift si ripresenta all’appello con il mille turbo da 112 CV, il cambio manuale a cinque marce, un piccolo motore elettrico e, ovviamente, l’impianto a 12 Volt: un “aiutino” per il propulsore che non permette di veleggiare a emissioni zero, ma che si rivela prezioso in moltissime situazioni. A cominciare dalla circolazione in città come Milano, dove la compatta può liberamente entrare in centro senza pagare l’Area C.

Turbo col quid. Più corta, leggera e piantata a terra rispetto alla serie precedente, la Swift Boosterjet Hybrid S ha mordente fuori e dentro il cofano, dove trova posto il tre cilindri Boosterjet abbinato al cambio manuale a cinque marce. Il motore elettrico, la cui batteria è collocata sotto al sedile del guidatore, interviene in molteplici situazioni, facendo anche da motorino di avviamento: un modo per rendere gli interventi dello Start&Stop più morbidi e silenziosi nelle ripartenze. Per il resto, la componente ibrida è una presenza pressoché impercettibile: a comandare sono sempre i pistoni e, infatti, l'apporto del sistema risulta quasi trascurabile sul fronte delle prestazioni pure e della cavalleria. Piuttosto, i Volt servono ad affinare la risposta del motore non appena si preme l'acceleratore e a migliorare leggermente i consumi cittadini (bassi, visto che parliamo di oltre 17 km/l rilevati), dando ulteriore lustro alle già ottime qualità dell'endotermico.

2017-Suzuki-Swift-Hybrid-S-34

Tanta sostanza. La Swift in allestimento S, in cui quasi tutto è di serie, offre un abitacolo poco sontuoso ma in cui è facile ritrovarsi. La posizione di guida, abbastanza rialzata, trasmette la gradevole sensazione di essere al comando; al resto, pensano le regolazioni dei sedili (riscaldabili) e del volante tagliato in basso. Il quadro si presenta con il tachimetro e il contagiri analogici, separati dallo schermo multifunzione da 4,2” con le informazioni sulle prestazioni e sullo stato del veicolo (compresa la pressione delle gomme), mentre il touch screen da 7” integrato nella plancia non fa concessioni alle mode tablet del momento. La filosofia minimal, estetica e funzionale, è ripresa anche nel software di bordo: come accade nelle altre Suzuki, di base l’infotainment offre la navigazione, la gestione della radio, delle chiamate e i comandi vocali, permettendo di associare uno smartphone attraverso la connessione Bluetooth. Inoltre, è possibile sfruttare Android Auto, MirrorLink o CarPlay.

2017-Suzuki-Swift-Hybrid-S-26

Mille brillante. Il turbobenzina vigoroso e la massa contenuta lavorano assieme per offrire prestazioni in linea con le credenziali, consentendo di affrontare la città (e non solo) con il piglio giusto. La vettura ha verve e trasmette confidenza, le cambiate sono precise e la piacevolezza emerge minuto dopo minuto: così, dopo qualche partenza, non è raro ritrovarsi con un sorrisetto di soddisfazione stampato sulle labbra. Anche gli spazi di frenata sono buoni, mentre buche e pavé si fanno sentire un po', specie al retrotreno. Tuttavia, a conti fatti si scende in strada sicuri di avere tra le mani un'auto su cui fare affidamento. E con i sistemi di assistenza alla guida, tutti di serie sulla versione S, la fiducia sale ulteriormente.

Gli Adas che non ti aspetti. La Swift è dotata di una telecamera, di un radar a onde millimetriche (adatto a qualsiasi condizione meteo e d'illuminazione: ormai è sempre più diffuso) e di un sensore laser. La combinazione dei tre dispositivi supporta la frenata automatica di emergenza, l'avviso di cambio involontario della corsia (con vibrazione al volante e spia sul quadro strumenti), gli abbaglianti automatici e il cruise control adattivo, facile da impostare e in grado di gestire la velocità nelle arterie di grande scorrimento. In tutto questo si sente la mancanza dell'avviso per gli angoli ciechi, ma nel complesso l'assistenza alla guida della Swift rappresenta un’altra iniezione di Qi non comune per il segmento. E a proposito di guida extraurbana, bisogna riconoscere al mille turbo una grande capacità di adattamento: se in autostrada i consumi salgono un po', come d'altronde è naturale e lecito attendersi da un propulsore di questo tipo, sulle statali si superano agilmente i 20 km/l.


Pregi e difetti

SUZUKI Swift Swift 1.0 Boosterjet Hybrid S

Pregi

Motore. Parco, vigoroso e scattante, è il vanto di questa versione.

Sistemi Adas. Tanti per una citycar (cruise compreso): manca solo l'avviso angoli ciechi.

Difetti

Materiali e fiiture. Qui vale il discorso fatto per la milledue provata a giugno: le plastiche e i dettagli non sono molto appaganti, ma la sostanza c'è tutta.


Dati & Prestazioni

Velocità

  • Massima
    192,2 km/h (IN IV)

Accelerazione

  • 0-100 KM/H
    9,6 s
  • 400M DA FERMO
    16,7 s
  • 1KM DA FERMO
    31,0 s

RIPRESA A MIN/MAX CARICO

  • 70-120 KM/H
    15,7 (IN V)

FRENATA

  • 100 KM/H A MINIMO CARICO
    39,9 m
  • 100 KM/H SU ASFALTO ASCIUTTO + PAVÈ
    47,1 m
  • 100 KM/H SU ASFALTO BAGNATO + GHIACCIO
    98,7 m

CONSUMI IN VI

  • 90 KM/H
    22,5 V
  • 100 KM/H
    19,8 V
  • 130 KM/H
    13,4 V

CONSUMI MEDI

  • STATALE
    20,4 km/l
    755 km
  • AUTOSTRADA
    14,3 km/l
    529 km
  • CITTÀ
    17,3 km/l
    641 km
  • MEDIA RILEVATA
    17,0 km/l
    629 km
  • MEDIA OMOLOGATA
    23,3 km/l
    862 km

Dati dichiarati

  • Prezzo
    18.800 €
  • Motore
    998 cm³ L3 turbobenzina
  • Potenza Max
    82 kW (112 CV)
  • Consumi Omologato
    23,3 km/l
  • Consumi Rilevati
    17,0 km/l
  • Emissioni CO2 Omologato
    97 g/km
  • Emissioni CO2 Rilevati
    140 g/km

Pagelle

  • Abitabilità
    4.0
  • Accelerazione
    5.0
  • Accessori
    3.5
  • Assistenza alla guida
    4.0
  • Bagagliaio
    3.5
  • Cambio
    3.5
  • Climatizzazione
    4.0
  • Confort
    3.5
  • Consumo
    4.5
  • Dotazioni sicurezza/adas
    4.0
  • Finitura
    3.5
  • Freni
    5.0
  • Motore
    4.5
  • Plancia e comandi
    4.0
  • Posto guida
    4.0
  • Ripresa
    4.5
  • Sterzo
    3.0
  • Strumentazione
    4.0
  • Visibilità
    4.5

Listino & costi


ACQUISTA LA PROVA COMPLETA

In edicola con Quattroruote la prova completa con l'analisi sulle prestazioni, abitabilità, consumi e tanto altro ancora.


Tutto su SUZUKI Swift


COMMENTI

  • Suzuki dota le sue vetture di navigatore, ma l'aggiornamento mappe costa 250 euro, più di un medio navigatore stand alone con aggiornamento mappe a vita. Ho inserito su change.org una petizione per richiedere a Suzuki di estendere ai clienti europei il servizio MapCare già offerto per l'India ed il nordamerica. Per chi non lo conosce, si tratta di un servizio di aggiornamento gratuito delle mappe del navigatore Bosch (così come fanno quasi tutte le case concorrenti). l'indirizzo della petizione è http://www.change.org/p/suzuki-italia-mapcare-suzuki-anche-in-europa . Non ho idea se sortirà qualcosa, ma provare non costa nulla.
  • Ho comprato la 1.0S automatica a mio figlio, quindi non ibrida. E' una buona auto ma non vale il prezzo che costa. Con i cerchi da 16" è davvero scomoda, le guide dei finestrini anteriori sono lasche e si sentono vibrazioni, l'infotainment ha alcune pecche di funzionamento, l'impianto audio è scarsetto così come la tenuta della ricezione delle stazioni. Nell'abitacolo non ci sono luci d'ambiente ed è tutto un po buio. Il cruise adattivo non funziona ed è da gennaio che aspetto la riparazione. Il sistema RESTASVEGLIO poi è una presa in giro. I fari LED fanno una buona luce e anche gli alti non sono male. Il motore è una buona unità, spinge bene in alto, sotto non molto, e ha consumi davvero bassissimi..il ronzio del 3 cilindri si sente un po, soprattutto a freddo, ma non è molto fastidioso, anzi a volte è anche sportivo. Quello che non capisco è perchè l'elettronica non permetta di tirare le marce oltre i 5500 giri, quando ce ne sarebbero altri 800 da sfruttare, ed infatti al cambio marcia poi il regime è troppo basso per riprendere bene in caso di accelerazioni da giù tutto. Manca anche il kick down, purtroppo. Per i resto l'auto è finita Suzukamente, quindi tutto molto rigido, a parte alcuni pulsanti fatti bene e soft nel funzionamento, ma che non produce rumori, sembra bene assemblata. La posizione di guida è buona e i sedili contengono il giusto e i tessuti sembrano resistenti. La finestratura anteriore invece è del tutto chiara e il sole passa prepotente, nemmeno un azzurrato hanno messo. Il telaio mi sembra ottimo, l'auto è svelta e tiene molto bene. Lo sterzo non è molto diretto, ma neppure lento, è facile da manovrare e duro il giusto .La frenata è buona, qualche ondeggiamento in quelle più decise, ma il pedale non richiede troppo sforzo per ottenere una buona decelerazione. In generale se sistemano un po di cose viene fuori una bella macchinetta ma costa almeno 1000 euro di troppo considerato tutto.
     Leggi risposte
  • Appunto, come mi rispondente Davide e Vin, non è che non sono in grado, non c'è la volontà. Mi chiedo quale sia il disegno strategico di lungo termine. Se fossi un dipendente FCA italiano non dormirei affatto sonni tranquilli, continuo a non capire come mai nessuno osi mettere in dubbio le qualità dell'AD e i piani della famiglia.
  • Che consumi...piuttosto impressionanti. Oltre al motore e all'aiutino elettrico, ino ino ma cmq ci piace, fa una gran differenza il peso.....neanche una tonnellata è roba da altri tempi...per un'auto che cmq è 385/175/150..non è una Smart.
     Leggi risposte
  • Io mi chiedo perché Fiat non sia in grado di progettare e vendere un'auto così, gradevole, ben fatta, con una buona tecnologia... se qualcuno me lo spiega mi fa un favore
     Leggi risposte
  • Come già osservato da altri, chiamarla "ibrida" mi sta bene, ma farla circolare con le stesse agevolazioni di una full hybrid mi sembra una palese presa per i fondelli, per non dire altro..
     Leggi risposte
  • C'e l'ho da una settimana!Auto fantastica (motore-telaio-cambio). Consumi reali dopo 1000 km 17kmL Milano centro a sbaffo...hahaha alla faccia delle critiche. saluti ai nay sayers..
     Leggi risposte
  • non dovrebbe proprio avercelo il bollino hybrid non potendo fare un centimetro a sola traz. elettr. Nel paese delle buste nulla si nega.
     Leggi risposte
  • "Voce fuori dal coro": con 112cv e la coppia di un turbo, quello 0 a 100 è il minimo sindacale.
     Leggi risposte
  • Aspetto che gli amministratori delle città italiane eliminino gli accessi privilegiati per le ibride (a Bologna ormai il centro ne è intasato: meno inquinamento non significa che non occupino spazio o che emettano 0 inquinanti) e poi vedremo se soluzioni improvvisate come questa continueranno a vendere. Parlo da possessore di ibrida.
  • Il microibrido è una soluzione temporanea, in fondo permette riduzioni di consumo solo contenuti (5-10% in città).
  • Tanti proclami di tedeschi e non solo....ma a oggi se si vuole un auto da per "tutti" che per un po' non sarà soggetta a blocchi vari del traffico queste Suzuki sono la sola alternativa alla Yaris ibrida.
  • Tanti proclami tedeschi e non solo...ma ad oggi queste suzuki sono l'unica alternativa "umana" all'ibrido toyota, quindi assiema a yaris forse l'unica scelta fatta con "lungimiranza" se si vuole un auto prevalentemente da città
  • Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca