DR4 La prova della Sport 1.6 BiFuel Gpl

Marco Perucca Orfei Marco Perucca Orfei
DR4
La prova della Sport 1.6 BiFuel Gpl
Chiudi
 
DR dr4
Prezzo
€ 18.000
Motore
L4 benzina 1.590 cm3
Potenza
84 kW/114 CV
Alternative:
DACIA
Duster 1.6 SCe GPL 4x2 Prestige
SSANGYONG
Tivoli 1.6 2WD Bi-fuel GPL Dream

Italiana di nome, cinese di fatto, la dr4 altro non è che una versione riveduta e corretta della Refine S3 prodotta dalla cinese Jac, con cui la Casa molisana ha stretto un accordo simile a quello già in essere con la connazionale Chery. A Isernia si sono limitati a ridisegnare il frontale e la coda, applicare i loro loghi e mettere mano agli interni. Partiamo da qui: la selleria di pelle con cuciture in contrasto si presenta bene. I sedili sono comodi e sostengono efficacemente il corpo. E la plancia, dal design piuttosto complesso, è anch'essa realizzata con una certa cura. Al centro spicca lo schermo da 8 pollici del sistema multimediale, in realtà più scenografico che efficace, visto che si limita a una radio, senza informazioni Rds, e a un Bluetooth dal funzionamento piuttosto approssimativo. Sotto ci sono i comandi per accedere ai vari menu e, più in basso, quelli della climatizzazione. La posizione di guida è turistica: si sta seduti più in alto che su una normale berlina, con il volante (regolabile solo in altezza) parecchio inclinato in avanti. Di spazio ce n'è davvero tanto; davanti, ovviamente, e anche dietro, dov'è possibile ospitare tre passeggeri con un livello di confort più che accettabile. Semmai è il bagagliaio a deludere un po', la presenza del serbatoio Gpl, infatti, limita la capacità di carico della vettura.

Prestazioni sotto tono. Il quattro cilindri aspirato fa del suo meglio per muovere la massa non indifferente della crossover molisana, ma i cavalli non sono tanti e la carenza di Newtonmetro (solo 155 costanti tra i 3.500 e i 4.500 giri/min) si fa sentire. La ripresa in sesta è davvero lenta, cosicché, nel caso si debba effettuare un sorpasso, il passaggio alla quinta o, meglio ancora, alla quarta è d'obbligo. In accelerazione la dr4 non è un fulmine, però se la cava proporzionalmente meglio. Da notare che le prestazioni non cambiano utilizzando il gas al posto della benzina. Tenete conto che il millesei dà il meglio tra i 2.000 e i 4.000 giri, indipendentemente dal carburante utilizzato, regime oltre il quale diventa parecchio rumoroso.

Confort e consumo. L'assetto è votato al confort: la dr4 assorbe abbastanza bene le sconnessioni della strada. In compenso, non brilla certo per qualità dinamiche. In curva rolla vistosamente e la tenuta non è molto elevata, anche se la stabilità è garantita dall'Esp che, quando necessario, lavora bene e rimette a posto le cose. Quello che, invece, non soddisfa del tutto è lo sterzo che, oltre a peccare di precisione e sensibilità, s'indurisce eccessivamente sotto sforzo. Quanto ai consumi, quelli a benzina sono nella media per un'auto di questa categoria: siamo attorno ai 12 km/l. Utilizzando il gas le percorrenze diminuiscono a causa del minor potere calorifico del Gpl (5.500 kcal/l contro i 7.700 della benzina). Ma il vantaggio economico è innegabile, considerando l'abissale differenza di prezzo che separa i due carburanti: in media, 0,69 euro/litro per il Gpl contro 1,64 della benzina.

Prova ripresa da Quattroruote n. 760 di dicembre 2018

Pregi e difetti

DR dr4 dr4 Sport 1.6 Bi-Fuel GPL

Pregi

Abitabilità. Bene davanti, meglio dietro dove si sta anche in tre.

Gpl. Il gas garantisce un'eccellente economia d'uso per prestazioni pressoché invariate.

Difetti

Sterzo. Poco preciso, sotto sforzo s'indurisce troppo.

Ripresa. In sesta è davvero molto lenta. Inevitabile scalare una o più marce.



leggi tutto

Dati & prestazioni

Velocità
Massima
177,0 km/h (IN V)
Accelerazione
0-60 KM/H
4,6 s
0-100 KM/H
10,9 s
0-110 KM/H
13,1 s
0-120 KM/H
15,7 s
0-130 KM/H
19,4 s
0-140 KM/H
23,8 s
0-150 KM/H
29,1 s
400M DA FERMO
17,6 s
Velocità d'uscita (km/h)
125,0
1KM DA FERMO
32,8 s
Velocità d'uscita (km/h)
155,6
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-90 KM/H
10,4/14,1 (IN V)
70-100 KM/H
16,5/21,6 (IN V)
70-110 KM/H
23,0/31,1 (IN V)
70-120 KM/H
29,6/- (IN V)
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
40,6 m
100 KM/H SU ASFALTO ASCIUTTO + PAVÈ
47,1 m
100 KM/H SU ASFALTO BAGNATO + GHIACCIO
120,7 m
CONSUMI IN VI
90 KM/H
16,6 VI
100 KM/H
15,2 VI
130 KM/H
11,0 VI
CONSUMI MEDI
STATALE
14,5 km/l
652 km
AUTOSTRADA
11,7 km/l
525 km
CITTÀ
10,6 km/l
477 km
MEDIA RILEVATA
12,0 km/l
538 km
MEDIA OMOLOGATA
13,5 km/l
608 km

Dati dichiarati

Prezzo
€ 18.000
Motore
1.590 cm³ L4 benzina/Gpl
Potenza Max
84 kW (114 CV)
Consumi Omologato
10,9 km/l
Consumi Rilevati
9,2 km/l
Emissioni CO2 Omologato
150 g/km
Emissioni CO2 Rilevati
175 g/km

Pagelle

Abitabilità
Accelerazione
Accessori
Assistenza alla guida
Bagagliaio
Cambio
Climatizzazione
Confort
Consumo
Dotazioni sicurezza/adas
Finitura
Freni
Motore
Plancia e comandi
Posto guida
Ripresa
Sterzo
Strumentazione
Visibilità
Infotainment
Comportamento dinamico

Listino & costi

COMMENTI

  • DR la vera concorrente di Dss
  • Direi che per queste auto BiFuel con motori poco efficienti andrebbe calcolato il consumo in temini di EUR/km e non EUR/l -vedremmo meglio dove siamo. In ogni caso io plaudo all'azzardo dR. Ha semplicemente scelto di comptere con un diverso business model rispetto a qualsiasi altro europeo, sin dal primo giorno. Non ho seguito le vicende delle loro difficolta' e della ripartenza, ma insomma, sono ancora in gioco. Con un Paese al palo come il nostro hanno una proposta al mercato tutt'altro che assurda.
  • La versione a metano è più lungimirante, da ogni punto di vista! ;)
  • Credevo che le radio senza RDS fossero scomparse nel secolo scorso. La dice lunga sul target di questo manufatto.
  • Sarebbe interessante una prova di 50k km visti i precedenti
  • Perchè una Dacia assemblata in Romania e non una DR assemblata in Italia ? Non conosco questa DR ma un conoscente possiede una Duster e la definisce : "la mia auto di carta".
     Leggi risposte
  • Senza tanti pregiudizi, un mio ex collega comprò una DR nel 2014 (non ricordo esattamente il modello), dopo un anno la vendette al colmo della disperazione, perdeva letteralmente i pezzi. In macchina aveva un sacco di plastica dove metteva i pezzi di plastica che si staccavano.
  • é una brutta macchina cinese , c'è posto per tutti, a qualcuno piacerà.
  • Ma che senso ha comprare una macchina come questa ? Praticamente una macchina Cinse, lontana dagli standard Europei... Meglio una Dacia, una Hyundai, una Suzuki, ecc....
     Leggi risposte
  • Brutta. Ma è una Hyundai ix35 con facelift?
     Leggi risposte
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ALPINE
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • CUPRA
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MCLAREN
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona