Ford Ka+ vs Opel Karl Il confronto tra 1.2 TI-VCT Active e Rocks 1.0

Davide Comunello Davide Comunello
Ford Ka+ vs Opel Karl
Il confronto tra 1.2 TI-VCT Active e Rocks 1.0
Chiudi
 
FORD Ka+ Listino
Prezzo
€ 13.200
Motore
L3 benzina 1.198 cm3
Potenza
63 kW/86 CV

OPEL Karl Listino
Prezzo
€ 13.270
Motore
L3 benzina 999 cm3
Potenza
54 kW/73 CV

Selvaggia, impervia, spietata: ci sono giorni, soprattutto nelle ore di punta, in cui la città arriva a mostrare un lato autenticamente feroce, fatto d'ingorghi, parcheggi impossibili e clacson impazziti. Situazioni in cui genitori e pendolari farebbero carte false per essere alla guida di un'auto volante, o di qualcosa di simile, per librarsi sopra i palazzi e catapultarsi davanti alla scuola dei figli, o al lavoro. In attesa di un futuro che, con ogni probabilità, non vedremo mai, le citycar provano a mediare tra le necessità quotidiane e le congiunture astrali che regolano il traffico, affidandosi alle misure compatte, all'agilità (in marcia come in manovra) e ai listini abbordabili. In questo caso, la Ford Ka+ e la Opel Karl, rispettivamente negli allestimenti Active e Rocks, aggiungono alla formula un look da crossover che risponde alle mode del momento. E non solo: oltre alle barre al tetto e alle protezioni aggiuntive per le carrozzerie, le protagoniste di questo confronto mettono sul piatto un assetto un po' rialzato (23 millimetri nel caso della Ka+, 18 in quello della Karl) che le pone al riparo dai piccoli ostacoli e dai fondi sconnessi, presenze fisse proprio in città. 

Come vanno. La media di 15,3 km/l colloca la Ka+ Active su livelli più che discreti per il segmento, in tema di consumi, ma pur sempre lontano dalla concorrenza più parca (la Citroën C1, per fare un esempio, sfiora i 18 km/l). E lo stesso si può dire della Karl, che con il suo tre cilindri mille da 75 cavalli si attesta su una media più o meno identica. Le due vetture, comunque, hanno tanto altro da dire: il comportamento disinvolto nel traffico è indiscutibile e cambiare marcia un piacere, grazie agli innesti precisi. Pure le sospensioni lavorano bene, contribuendo a delineare un confort non comune per la categoria, specie nel caso della Ka+. Oltre a essere meno rumorosa, la Ford è anche un po' più fluida e riesce a trasmettere una gradevole sensazione di solidità e compattezza. La Karl, di contro, vanta una migliore vista sulla strada, qualità che incrementa la confidenza nelle vie più affollate. Inoltre, nei test di parcheggio e di altre caratteristiche rilevanti nella giungla d'asfalto, la tedesca fa valere le sue misure, agevolando le manovre. Alla fine, le note stonate sono poche, ma una accomuna le due rivali: non sono previste frenate automatiche di emergenza. Un peccato, perché in città sono utili. E non più rare, nemmeno sulle citycar.

2018-Ka+-Karl-12

Manovrare nella giungla urbana. Sul fronte del parcheggio, Ka+ e Karl non vanno molto per il sottile: entrambe rinunciano alla retrocamera (in toto, visto che il dispositivo non figura nemmeno tra gli optional) e propongono come unico ausilio i sensori di parcheggio posteriori. L'approccio minimal (in fondo naturale per vetture che, oltre a essere piccole, ambiscono all'economia) è dunque comune, ma le differenze non mancano e contribuiscono, seppur di poco, a far prevalere la Ford. La citycar dell'Ovale blu dispone di un numero maggiore di sensori (quattro, contro i tre della tedesca) e, inoltre, integra gli avvisi sonori con il controllo visivo: la schermata che riproduce la vettura appare sul display dell'infotainment non appena s'inserisce la retromarcia. Per quanto riguarda il funzionamento dei dispositivi, le due rivali iniziano a rilevare la presenza di ostacoli pressoché nello stesso istante (in entrambi i casi, gli avvisi scattano a una distanza di 1,7 metri dall'oggetto), ma la Ka+ consente di gestire in sicurezza un po' di spazio supplementare. Rispetto alla Karl, il caratteristico suono fisso che anticipa il contatto imminente si attiva infatti più tardi, a una distanza di 32 centimetri dall'oggetto (contro i 46 della tedesca): in questo modo, il conducente può arretrare ancora, prima di affidarsi a vista e intuito. Quando si ha a che fare con il parcheggio vero e proprio, il (piccolo) vantaggio tecnologico della Ka+ non si traduce per forza in un miglior risultato. Non solo perché la Ford deve fare i conti con i diversi centimetri in più (sia in termini di lunghezza sia di larghezza), ma anche perché la Karl offre un campo visivo più pulito e sgombro da interferenze, sia davanti sia dietro: il classico panettone di riferimento, alto 70 cm, risulta infatti visibile fino a 5,4 metri di distanza, contro i 10 della concorrente. In manovra, la buona visibilità della Karl aumenta la confidenza, ma va detto che i freddi numeri dei test non rilevano un gran divario: per parcheggiare in parallelo, ovvero lungo il marciapiede, la tedesca si accontenta di cinque metri, mentre la Ka+ richiede appena 10 centimetri in più. In città, peraltro, conta anche il diametro di sterzata. E qui, con i suoi 10,4 metri, la Ford è in vantaggio di 30 centimetri sulla rivale, pur non riuscendo a eguagliare la Panda (alla quale bastano 10,2 metri). La Opel si rifà sul fronte del confort in fase di manovra, una situazione in cui si rivela gentile e accomodante: non soltanto per la presenza del tasto City (in grado di ridurre lo sforzo al volante da 1,5 a 1,2 chilogrammi, contro gli 1,8 della Ka+), ma pure per la leggerezza della frizione.

Prova ripresa da Quattroruote di novembre 2018, n. 759

Pregi e difetti

FORD Ka+ Ka+ 1.2 85 CV S&S Active

Pregi

Difetti



OPEL Karl Karl Rocks 1.0 73 CV

Pregi

Difetti



leggi tutto

Dati & prestazioni

 
FORD Ka+ 1.2 85 CV S
  • FORD Ka+ 1.2 85 CV S
OPEL Karl Rocks 1.0 73 CV
  • OPEL Karl Rocks 1.0 73 CV
Velocità
Massima
171,5 km/h (IN IV)
165,9 km/h (IN IV)
Accelerazione
0-60 KM/H
4,8 s
5,9 s
0-080 KM/H
7,9 s
9,1 s
0-100 KM/H
12,7 s
14,4 s
0-110 KM/H
15,4 s
17,7 s
0-120 KM/H
18,4 s
21,3 s
0-130 KM/H
21,1 s
27,0 s
400M DA FERMO
18,2 s
19,2 s
Velocità d'uscita (km/h)
119,5
114,3
1KM DA FERMO
34,3 s
35,9 s
Velocità d'uscita (km/h)
147,1
139,4
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-80 KM/H
5,4/6,5 (IN V)
6,2/7,9 (IN V)
70-90 KM/H
10,9/13,6 (IN V)
12,3/15,9 (IN V)
70-100 KM/H
16,6/20,6 (IN V)
18,5/24,1 (IN V)
70-110 KM/H
22,6/27,3 (IN V)
25,5/34,2 (IN V)
70-120 KM/H
30,5/36,8 (IN V)
34,8/-
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
41,2 m
40,7 m
100 KM/H SU ASFALTO ASCIUTTO + PAVÈ
47,6 m
46,7 m
100 KM/H SU ASFALTO BAGNATO + GHIACCIO
98,1 m
145,6 m
CONSUMI IN VI
90 KM/H
20,2 V
20,8 V
100 KM/H
18,2 V
18,2 V
130 KM/H
12,8 V
12,7 V
CONSUMI MEDI
STATALE
18,5 km/l
775 km
18,9 km/l
605 km
AUTOSTRADA
13,5 km/l
569 km
13,4 km/l
429 km
CITTÀ
14,9 km/l
625 km
14,5 km/l
464 km
MEDIA RILEVATA
15,3 km/l
644 km
15,2 km/l
487 km
MEDIA OMOLOGATA
17,5 km/l
735 km
16,1 km/l
515 km

Dati dichiarati

 
FORD Ka+ 1.2 85 CV S&S Active
OPEL Karl Rocks 1.0 73 CV
Prezzo
13.200 €
13.270 €
Motore
1.198 cm³ L3 benzina
999 cm³ L3 benzina
Potenza Max
63 kW (86 CV)
54 kW (73 CV)
Consumi Omologato
17,5 km/l
16,1 km/l
Consumi Rilevati
15,3 km/l
15,2 km/l
Emissioni CO2 Omologato
129 g/km
141 g/km
Emissioni CO2 Rilevati
155 g/km
156 g/km

Pagelle

 
FORD Ka+ 1.2 85 CV S
  • FORD Ka+ 1.2 85 CV S
  • OPEL Karl Rocks 1.0 73 CV
OPEL Karl Rocks 1.0 73 CV
  • FORD Ka+ 1.2 85 CV S
  • OPEL Karl Rocks 1.0 73 CV
Abitabilità
Accelerazione
Accessori
Assistenza alla guida
Bagagliaio
Cambio
Climatizzazione
Confort
Consumo
Dotazioni sicurezza/adas
Finitura
Freni
Motore
Plancia e comandi
Posto guida
Ripresa
Sterzo
Strumentazione
Visibilità
Infotainment
Comportamento dinamico

Listino & costi

Confronta queste auto

COMMENTI

  • Aaaaah Pic!!! Una figliastra adottiva contro un'odiata concorrente, un bel duello e da te mi aspetto lunghe analisi di dati, non mi deludere.... (-_-) ...... Cmq a dispetto dei marchi occidentali che portano, sono 2 esotiche, una viene dall'india e l'altra dalla Sud Corea, sulla Karl continuo a non capire la scelta dello scudo paracolpi anteriore verniciato e quello posteriore in plastica grezza, al di la del fatto che l'auto sembra riparata in fretta dopo un tamponamento, ma se proprio si doveva fare una cosa del genere sarebbe stato più logico il contrario visto che normalmente si procede in avanti e non in retromarcia e dunque i piccoli urti è da quel lato che sono più frequenti/probabili, o no??? .... il sospetto è che chi ha preso questa decisione, la sera prima avesse alzato il gomito e la mattina dopo i fumi dell'alcool non erano ancora smaltiti del tutto....
     Leggi risposte
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ALPINE
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • CUPRA
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MCLAREN
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona