Prove su strada

Alfa Romeo Giulia

La prova delle 2.2 TI e 2.0 Veloce è su Quattroruote di maggio

Alfa Romeo Giulia
La prova delle 2.2 TI e 2.0 Veloce è su Quattroruote di maggio
Chiudi

Da sempre, l'Alfa Romeo Giulia scatena accese discussioni tra gli appassionati. Da una parte c'è totale concordia nell'acclamare le doti stradali di questa vettura, che ne fanno il riferimento della categoria. Dall'altra l'impianto multimediale, i sistemi di assistenza alla guida, alcune finiture e la dotazione di accessori sono oggetto di critiche, ancor più giustificate visto il livello raggiunto dalle concorrenti in questi ambiti, sempre più determinanti per la scelta di un'auto.

Trailer - Alfa Romeo Giulia: tutte le novità della 2020

Progressi. Con il Model Year 2020, la Casa si è attivata per ovviare a queste debolezze, senza intaccare il tesoretto di piacere di guida che fa la differenza fra la berlina del Biscione e tutte le altre auto. La prova completa è su Quattroruote di maggio.

Per le prove su strada Quattroruote utilizza ENI logo

COMMENTI

  • Idem come su Giulietta.
  • Il saltellamento dell'anteriore fa rumore, ma è un pregio più che un difetto e concorre, assieme al fatto che lo sterzo è molto diretto, alle prestazioni superlative dello sterzo della Giulia. Se digita su google "l'assetto e la trazione della giulia" le apparirà (tra i primi risultati, se non il primo) un bellissimo articolo sulla Giulia. La 3ª e 4ª foto dall'alto, mostrano la posizione del centro istantaneo di rotazione dell'elemento inferiore della sospensione, che provoca il rumore cui lei fa riferimento. Infatti il centro di rotazione inferiore non è fisso, ma essendo dato dall'intersezione dei due puntoni inferiori della sospensione, si muove al variare dell'angolo di sterzata. Questo fa strusciare e saltellare le ruote anteriori da fermo e girando molto il volante durante le manovre, ma è il piccolo scotto da pagare per una geometria che permette il controllo degli angoli della sospensione per conferire una identità sportiva e quasi eliminarle reazioni al volante del pilota. Questa sospensione è brevettata
     Leggi risposte
  • Sig. Oscar, la questione è semplice. La risposta alle sue domande, tutt'altro che peregrine, fa acqua da tutte le parti. Hanno scritto una ca..ta!
     Leggi risposte
  • Non torna anche se la messa a punto è diversa... per lo stesso motivo per cui un kg di piombo pesa quanto un kg di legno (cambia il volume, ma se è un kg, è un kg punto e basta :-) ) allo stesso modo se l'Alfa dichiara 280cv per il MY2020 a 5250RPM, questa è la potenza del motore. Forse il motore sarà più lento a salire di giri per contenere le emissioni, ma non mi capacito del fatto che la 200cv nel 2017 (con soli, si fa per dire, 200CV) abbia raggiunto 233km/h a 5100 giri minuto e la veloce Q2 con 280cv non abbia permesso di mettere la VII e urlava a 6000 giri in VI. Oltretutto, 750 giri oltre il regime di potenza massima, credo che il motore si "sieda". Bisognerebbe vedere le curve caratteristiche del motore, ma non credo che il motore a 6000 giri sia più potente del motore a 5030 giri/minuto (ho ottenuto circa 5030 giri/ minuto ipotizzando una velocità massima in VII di 240km/h a 5250 giri/minuto, quindi ho diviso 5250 per 240 e lo ho moltiplicato per 230 che era la velocità cui si trovava la Giulia della prova in VI per ottenere i giri corrispondenti in VII). A 5030giri/minuto il motore aveva verosimilmente più potenza che a 6000giri/minuto ed essendo il regime inferiore, aveva anche una maggiore coppia per consentirgli di accelerare fino a 240km/h. Sono fiducioso in una risposta da parte della redazione.
  • Non in fuorigioco, in fuorigiri, accidenti ai correttori automatici..
     Leggi risposte
  • Ho notato anche io che la velocità Max della 2.0 turbo versione 2020 è risultata sensibilmente inferiore a quella provata in precedenZa : 229 km/h contro 241 .... ho provato a cercare info nella prova della versione 2019... e scopro che 241 km/h sono stati raggiunti in VII marcia ...229 della versione 2020 inVI.... qualcuno di Quattroruote sa spiegarmi il perché ?
     Leggi risposte
  • Salve Sig. Boni, la ringrazio della sua risposta, però ho delle perplessità. È vero che le normative antinquinamento modificano il carattere del motore, ma la potenza fornita deve essere conforme a quella dichiarata e coincide nelle versioni vecchie e nuove, 280cv. In una macchina in moto uniforme e in orizzontale, la potenza assorbita da ruote varia linearmente con la velocità mentre quella assorbita dall'aerodinamica varia con il cubo della velocità. La somma di queste 2 potenze deve coincidere con quella fornita dal motore alla velocità massima, se jo il veicolo continua ad accelerare (se la potenza del motore è maggiore) o decelera (se la potenza del motore è inferiore). Siccome potenza dichiarata (280cv), Cx dichiarato e superficie frontale sono le stesse per Giulia 2020 e Giulia 2016, è possibile che il gruppo pneumatici, cuscinetti solventi dei mozzi etc assorbano tanto di più? Gli esemplari da voi provati sono di preserie? Ve lo chiedo perché non mi sono ovviamente lasciato scappare la brochure 2020 in concessionario e Alfa per Giulia q4 280cv dichiara 240km/h e per Giulia benzina 200cv dichiara sempre 230km/h. 280cv per la Giulia Q2 sembrano esuberanti per 230km/h. Potreste eventualmente approfondire con alfa Romeo?
     Leggi risposte
  • Salve, potreste verificare se la velocità massima riportata per la 2,0 turbo benzina è corretta? 230km/h sembrano non in linea con la potenza del motore. Come mai nonostante gli pneumatici differenziati 225 davanti e 255 dietro la Giulia da 280cv in curva tiene 0,99g mentre la Giulia diesel da 160cv con pneumatici da 225 e assetto meno esasperato regge 1g? Le nuove versioni veloce saranno disponibili sia diesel che benzina a 2 ruote motrici? Grazie
  • Salve, la Veloce sarà disponibile a 2 ruote motrici sia col motore da 280cv benzina che con quello a gasolio da 210cv?
  • Buongiorno, avrei da fare qualche domanda alla redazione. È possibile che ci sia qualche errore di stampa sulla prova Giulia? La veloce Q2 con 280cv ha una velocità massima di 230km/h come la turbo da 200cv? Con le stesse gomme, la q4 arrivava a 240km/h, come mai? L'accelerazione laterale della veloce è di 0,99g, la ti con gomme più piccole è a 1g. La q4 con stesse gomme era a più di 1g. La distribuzione dei pesi è ora del 50% su entrambe, mentre in precedenza sulle diesel era sempre del 51% all'avantreno. Quale è stato il tempo sul giro per entrambi i modelli? Ci potreste rispondere per favore? Negli Stati Uniti ed in Inghilterra dove il modello da 280cv è commercializzato sin dal debutto, la velocità massima indicata nei libretti uso e manutenzione è di 240km/h. Io mi aspetterei che fosse più veloce della q4(pesa meno, non trascina semiassi e altri elementi che portano il moto alle ruote anteriori inoltre essendo q2 dovrebbe essere un cappellino più bassa della q4, quindi sezione frontale inferiore)
     Leggi risposte
  • La Giulia è un'auto che mi piace moltissimo ma sono rimasto un po' sorpreso dalle sue prestazioni pubblicate sul numero di maggio. Se i ricordi non mi ingannano la versione Q4 aveva ottenuto, a suo tempo, una velocità massima superiore. Ora, è vero che la velocità massima è un dato ormai passato in secondo piano ma stupisce che un'auto dotata di ben 280 cavalli raggiunga "solo" i 229,8 km/h. C'è forse un errore di stampa o la nuova Giulia ha un rapporto finale sensibilmente più corto di prima? Non si direbbe, a giudicare dai consumi. Un'ultima cosa: mi farebbe piacere leggere anche un commento "onesto" circa il prezzo di vendita delle automobili e dei loro accessori perché, francamente, trovo molto esagerata la richiesta di 2.800€ per la vernice Oldtimer così come i 5.450€, che però si riducono a 3.000€, delle dotazioni presenti sulla versione Executive rispetto alla Business. Come giustificano queste richieste le case costruttrici? C'è da dire che le tedesche riescono ad essere ben peggiori da questo punto di vista, vedi la prova dell'Audi A3 sullo stesso numero, e trovo che si tratti di colossali prese in giro. Buona giornata
  • La comprerei subito, senza pensarci un attimo, l'ho provata tante volte, una meraviglia, un'emozione continua. Dovrebbero fare la coupè, la Giulietta sullo stesso pianale solo un pò più piccola e simile nella linea, inoltre dovrebbero fare anche una piccola 2 porte come la GT junior, e poi spider come la duettottanta, Giulia e Giulietta due porte cabriolet, la 6C col V6 della quadrifoglio, dovrebbero rimettere in produzione la 4C anche in versione quadrifoglio come il prototipo già fatto, un suv piccolo come tonale ma su piattaforma Giorgio, dovrebbero sfruttare in tutte le salse e fino all'inverosimile qiesta fantastica piattaforma, di cui dobbiamo ringraziare il caro Marchionne, che benché spesso criticato, alla fine ha fatto il miglior lavoro con ALFA ROMEO che sia mai stato fatto dagli anni settanta ad oggi. Riposi in Pace!!!
     Leggi risposte
  • Per alfa ci vogliono modelli come questo, che incarna più di ogni altro storia e tradizione del marchio, ovvero la berlina sportiva inventata proprio dalla casa lombarda; che poi come al solito frotte di benaltristi si lamentino è normale, siamo in Italia dopotutto, e i tedeschi ringraziano.
     Leggi risposte
  • Alfa Romeo deve ritrovare il dna abandonato. Ora: 1) Giulia s/w, 2) nuova 166 e 3) nuova GTV!!! Vate forte o il "morto" e' vicino....
  • L'Alfa Romeo dopo anni di "abbandono" del suo dna si ritrova in ritardo con prodotti fedeli alla storia in un momento in cui il più della gente guarderà altrove. Il presente parla di SUV e non di coupè e berline. Il futuro, che a me non piace, parla di guida assistita e asettici motori elettrici. Inoltre anche una coreana o una ceca oggi va più veloce e tiene la strada più di quanto serva. La BMW ha fatto l'ultima 1 a trazione anteriore dopo un sondaggio sui suoi clienti. la gran parte nemmeno sapeva quali ruote davano la trazione. I puristi e gli appassionati di meccanica e guida sono una razza in via d'estinzione. La Giulia è esattamente ciò che dovrebbe essere una berlina degna del marchio ALFA, su strada sovrasta ogni concorrente per piacere ed efficacia senza rinunciare al confort. Ma quanto interessa? Poi ti fanno la Renegade, una 500X rivista, pure bruttina e ne vendono a pacchi. A 20 anni si sognano la Jeep Renegade e non la la Golf GTI o la Subaru Impreza.
  • Quattroruote potrà provarla e riprovarla in tutte le salse, tessendone le lodi, decantando il mito del marchio ma la nuda verità è che la Giulia è stato un flop, un pesante flop. E non perché la macchina non abbia qualità ma per una serie enorme di errori di gestione del progetto. Provo ad elencarli: la Giulia è arrivata in mostruoso ritardo rispetto a quando era stata annunciata, all'inizio fu presentata solo la Quadrifoglio, una versione di nicchia che ovviamente era solo un modello immagine destinato a numeri di vendita minimi. Poi all'atto della presentazione della gamma diciamo per tutti questa era composto solo dalla versione berlina e con due sole motorizzazioni ,una benzina e una diesel, declinate in diversi step di potenza. Siamo nel 2016.Da allora non è cambiato sostanzialmente nulla, mentre la concorrenza sfornava centinai di varianti delle sue berline premium , la Giulia restava al palo. Niente sw , niente coupè,niente motori più piccoli, niente ibride, niente di niente ( ma Marchionne buonanima era un genio, era il miglior manager dell'auto mai esistito dai tempi di Benz, guai a criticarlo perchécdi auto non capiva una fava). Passano ancora gli anni e la Giulia oltre che essere carente per varianti di carrozzeria e motorizzazioni è anche deficitaria nelle dotazioni tecnologiche all'ultimo grido ( adas, fari a led o laser, ecc) . Dopo quattro anni dal lancio è cambiato ben poco , ci sono state le solite nuove varianti "fake" che di nuovo non avevano nulla, qualche accessorio appena più moderno e nuovi colori...ah si ora mi aspetto il pierino che dirà che hanno migliorato le sospensioni e il suo già eccellente comportamento stradale ( cosa di cui alla stragrande maggioranza degli automobilisti facoltoso non frega una beata....). E per dimostrare che in FCA quando fanno un errore sono coerenti con se stessi e ci credono fino in fondo all'ultimo salone di Ginevra ( quello saltato causa Covid) l'unica novità sul fronte Giulia è una fantastica versione ipervitaminizzata della Quadrifoglio , la GTA che è disponibile anche in una versione pista alleggerita , udite udite, senza il divano posteriore!! Una tamarrata da auto anni 70!! Ovviamente auto da collezione da realizzare in poche centinaia di esemplari destinati a ricchi appassionati privi di qualunque gusto. Così è , se vi pare ( cit. Pirandello)
     Leggi risposte
  • Sig. Evil Santiago trovo il Suo commento veramente privo di senso. Ci sono persone che hanno posseduto la Giulia - come me - che parlano con cognizione di causa e non per sentito dire. Queste persone, avendo apprezzato le qualità dell'auto (perché l'hanno guidata e magari hanno potuto confrontarla con le altre auto, magari tedesche), trovano semplicemente anomalo il mancato riscontro a livello di vendite, considerata la bontà del prodotto. Cosa c'entra la Captur, i piloti della domenica ecc.. Ma chi è Sainz sotto mentite spoglie?!
  • @Vinleo: spero non pensi che sia un fatto personale...avrei definito così la proposta da chiunque altro provenisse. Premesso che l'idea di una Giulia a due porte coupé piacerebbe anche a me, salvo poi non comprarla, come purtroppo capita invece di regola a molti che " parlano da alfisti" senza neanche sapere da che parte sono girati, rimango convinto che non avrebbe il minimo riscontro commerciale, a differenza delle astute versioni GTA che si vendono a pochi fortunati prima di essere prodotte. E' noto che i coupé in Europa si vendono sempre meno ed in Italia (se non Ferrari, et c.) non si vendono affatto: si consultino i dati di 4R in caso di dubbi. Da parte mia potrei poi scrivere che manca nella gamma Alfa l'ammiraglia o la spider o la sostituta della Mito o della Giulietta dando sfogo alla mia fantasia. Insomma, nella situazione in cui neanche si riesce a lanciare la Tonale, pensare che le sorti di Alfa dipendano dall'assenza della versione coupé della Giulia - che rimane immeritatamente un flop - mi sembra appunto strampalato. Lo stesso penso di chi vorrebbe la familiare, visto che neppure la Stelvio sta molto bene... La gamma Alfa Romeo è stata ridotta in questo penoso stato da Marchionne e (per quel poco che ha inciso) e da Manley; a mio parere, per vedere una gamma Alfa degna di questo nome non ci rimane che attendere quegli investimenti massicci annunciati da decenni che ora si confida arrivino da Tavares, temo illudendosi ancora una volta, viste le circostanze. Cordiali saluti.
     Leggi risposte
  • La Giulia non ha avuto e non ha il successo che FCA sperava perché le berline di quella categoria non vendono di nessuna marca se avessero fatto subito una sportwagon o un coupè 4 porte sarebbe stata un altra storia
     Leggi risposte
  • Quindi anziché estendere il cambio manuale all’intera gamma hanno deciso di toglierlo ovunque. Questa deriva generalizzata del settore premium o presunto tale che sia è incomprensibile
  • Iniziai a scrivere su QR all'indomani della presentazione della splendida 159, appena vista dal vivo ne ero rimasto affascinato, tuttavia gli "Alfisti" manifestarono tutto il loro disagio a causa del peso (...) della trazione anteriore e non so bene cos'altro. Ecco quindi che appare sul mercato la Giulia: bella, dinamica, ben fatta, sicura e con la tanto desiderata trazione posteriore, tuttavia gli "Alfisti" mica hanno gioito, macchè; mancano i fullled, gli Adas e non so bene cos'altro. Esce la GTA, un gioiello che farebbe battere il cuore a qualunque appassionato di auto, e gli "Alfisti" a lamentarsi che è meglio se esce la Tonale (sig) o la Wagon...morale della favola? datevi una risposta da soli, quella che vi piace di più.
     Leggi risposte
  • Perché ormai il cliente tipo soprattutto dal medio-alto gamma verso il Premium non ha più cultura tecnica! L unica cosa che conta in un mezzo dovrebbe essere la dinamica guida, che significa sicurezza attiva, e per gli appassionati il modo in cui questa si traduce in concreto. I tedeschi ormai fanno vetture asettiche, senza emozioni, ma ai più non interessa e guardano a ciò che su un auto distrae dalla guida. Alfa fa ancora auto da guidare, questa ne è l esempio, leggera, sospensioni&sterzo top e fine tuning su strada esemplare. Per i puristi col pacchetto performance c'è pure il differenziale autobloccante meccanico Q2, merce ormai rara, unito a sospensioni elettroniche. Suggerisco la versione da 190cv con Q2, divertitevi!
  • Purtroppo sono costretto a rispondere alla derisione di Statmaz con la stessa frase che scrissi quando derise la mia richiesta di produrre la B_Suv Alfa derivandola dalla 500X (B_Suv che è prevista nei piani, e se non ci saranno gli ennesimi ripensamenti sarà derivata dal trio PSA nel 2022, probabilmente già elettrificata), Ergo, "meno spocchia e più informazione" quando si scrivono i commenti. Nello specifico, qui sotto non ho parlato di produrre la coupè GTV (prevista inizialmente e ora cancellata) ma la stessa berlina Giulia che invece di avere la coda col classico baule del terzo volume, la abbia più rastremata col portellone, e ho citato l'Audi A5 SportBack e Kia Stinger che stanno avendo discreto riscontro di mercato in luogo delle berline classiche che invece sono in calo di gradimento....
     Leggi risposte
  • il motivo dello scarso successo è molto semplice, le classiche berline a 3 volumi non le compra quasi più nessuno nel mondo, la Giulia è semplicemente arrivata sul mercato troppo tardi a causa dei continui rinvii e ripensamenti dell'allora AD Marchionne e del presidente Elkann (il progetto è stato stoppato e rifatto almeno 3 volte). L'hanno pensata appositamente per gli USA snobbando l'italietta, ma quando è arrivata in vendita anche gli yankees si erano ormai stancati delle berline, (non a caso pure Ford e GM stanno interrompendone la produzione). L'unico mercato rilevante che ancora ne assorbe in numeri significativi è quello cinese, ma come più volte spiegato da tutti gli analisti, per importi li devi produrre in loco per bypassare i dazi, e soprattutto, proporre le versioni a passo allungato per dare maggio spazio ai posti posteriori....
  • Fan sempre sorridere i piloti della domenica amanti della Giulia (auto splendida), che si chiedono come mai non abbia successo, come mai non venda. Lei, la Giulia, che offre la guida più sportiva dell'Universo. Gli stessi rallysti della domenica che poi comprano la Renault Captur ("Eh, ho dovuto scegliere l'auto con razionalità, mia suocera chiedeva un'auto rialzata..").
  • Possiedo da un anno una 2.2d 180cv AT8 full optional, comprata usata ad una cifra equivalente ad una utilitaria tedesca nuova. Ho guidato in passato auto aziendali Audi, BMW, Volkswagen. Ebbene, la Giulia non è capiente o funzionale come una SW, non è rifinita come una tedesca (ma è molto più un tema di qualità percepita che non reale), ma vi garantisco che è veloce, divertente, silenziosa e consuma davvero molto poco. Ha un’ottima tenuta di strada in tutte le condizioni, sterzo chirurgico, frenata potente e prestazioni entusiasmanti. Alle cifre che girano nel mercato dell’usato è veramente un affare. E qui sta l’altra faccia della medaglia: la tenuta del valore nel tempo è molto minore rispetto alle concorrenti teutoniche. In conclusione, credo che se si cerca value for money e si ha intenzione di tenerla per qualche anno, Giulia sia un’ottima scelta.
  • Sinceramente non riesco a capire come mai la Giulia non abbia avuto grande successo a livello di vendite. La macchina è veramente ottima e al netto di ammennicoli elettronici del tutto inutili la trovo persino superiore ai marchi tedeschi. Per me è un mistero
     Leggi risposte
  • le alfa romeo sono per chi guida!! il resto e' accessorio
  • le alfa romeo sono per chi guida!! il resto e' accessorio
  • aumentano i single..... dateci una due porte da 250 cv con accelerazione bruciante !!
  • ....poi manca la Cabrio, magari un pelino più corta di 150 mm accorciando il passo. Bisogna per forza andare sulle tedesche per una cabrio o una coupè...che tristezza di gamma...
     Leggi risposte
  • Troppo limitata l'offerta di una berlina 3 volumi "nuda e cruda", per rivitalizzare le vendite fin qui abbondantemente sottotono della Giulia servirebbero delle varianti di carrozzeria. Dato che non si è voluta produrre la Station, con un investimento abbastanza contenuto potrebbero realizzare una versione simil coupè come l'Audi A5 SportBack o Kia Stinger, le quali stanno riscuotendo un discreto consenso...
     Leggi risposte
  • ACQUISTA LA PROVA COMPLETA

    In edicola con Quattroruote la prova completa con l'analisi sulle prestazioni, abitabilità, consumi e tanto altro ancora.

    Ultime prove

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca