Prove su strada

Sul numero di agosto

Ford Explorer: V6 turbo, consumi sorprendenti

Sul numero di agosto
Ford Explorer: V6 turbo, consumi sorprendenti
Chiudi

Una Suv ibrida plug-in che va forte come una sportiva e consuma quasi come una citycar. Fantascienza? No, lei esiste davvero: si chiama Ford Explorer e, per la prima volta nella sua lunga carriera (ne sono state prodotte sei generazioni), fa capolino nel Vecchio Continente.

2020-ford-explorer-07

Prestante, ma non solo. Grazie ai due motori, elettrico e V6 turbobenzina, la potenza di sistema raggiunge i 457 CV, per uno scatto da 0 a 100 km/h chiuso in 5,8 secondi. E le percorrenze (29,9 km/l), ottenute guidando in modo tranquillo, stupiscono: l'importante è ricaricare sempre la batteria. Su Quattroruote di agosto vi raccontiamo come si comporta, nella convivenza quotidiana, l’imponente Sport utility americana.

Per le prove su strada Quattroruote utilizza ENI logo

COMMENTI

  • La prova del numero di Agosto è del tutto deludente, la prova dei consumi di ferma dopo 1 ora di utilizzo....poi il mistero più assoluto. Mi sto chiedendo il perché.....
  • Ma chi volete prendere per il culo?
  • questo articolo e' un insulto all'intelligenza di chi legge, e mi ricorda perche' non compro piu' Quattroruote. Spinti dal legislatore europeo (che e' incompetente ed evidentemente condizionato dalle lobby dell'elettrico) si vuole a tutti i costi discriminare il diesel, che sarebbe sicuramente l'unico motore sensato, specialmente su un veicolo del genere, per agevolare i produttori di batterie. Aiutati da un ciclo di omologazione, per le ibride plug-in, a dir poco demenziale, si trascura volutamente il fatto che ricaricare la batteria non e' gratis, ne' per l'ambiente, ne' economicamente: anche Tesla, che tempo fa propagandava ricariche gratis, le aveva semplicemente incluse nel’alto prezzo di acquisto dell'auto, aiutata dal fatto che non esistesse una vera concorrenza con cui confrontare i prezzi. Caricare la batteria di un’auto rappresenta un grosso carico sulla rete (non progettata per garantire la ricarica contemporanea di milioni di veicoli), ovviabile con un innalzamento di tensione e quindi un aumento dei campi elettromagnetici. Inoltre, smaltimento o riciclo delle batterie esauste prevedono procedure ancora in via di definizione, il cui costo economico e ambientale e’ tuttora sconosciuto. Il consumo vero di tutte le ibride plug-in va necessariamente misurato e dichiarato con 3 diverse modalita’ di funzionamento: solo elettrico, solo termico e ibrido (partendo a batterie cariche e, una volta scaricate, proseguendo con il ciclo ibrido fino a esaurimento dell’intero serbatoio di benzina, e non del solo primo litro). Ragionando con questo criterio, si vede come la percorrenza chilometrica di quest’auto con un litro di benzina sara’ di 5-6 km/l al massimo (tra l’altro, alla faccia della sostenibilita’ ambientale): questo mi testimonia con assoluta certezza che un veicolo come questo DEVE necessariamente essere diesel, eventualmente supportato da un sistema mild-hybrid a recupero da 12 o 48V. Se volete rendere un servizio agli automobilisti (cioe’ a tutti coloro che spendono i loro soldi sudati per acquistare un veicolo che hanno necessita’ di utilizzare), vi invito a scendere dal carro della propaganda elettrica, e a farvi promotori di una iniziativa popolare che chieda di modificare il ciclo di omologazione in tal senso. Inoltre, a nome di tutti i lettori appassionati di motori (e non di elettrodomestici), vi invito a tornare a occuparvi di cio’ per cui vi siete costruiti una credibilita’ nel corso di 60 anni di attivita’, prima di perderla definitivamente. Questo significa, tra l’altro, che su Quattroruote non hanno senso articoli inerenti monopattini e biciclette rigorosamente elettrici (che tra l’altro, non hanno nemmeno quattro ruote). Buona fortuna: ne avete bisogno.
     Leggi risposte
  • articolo troppo vago
  • Ma che discorsi! Il mercato è pieno di ibride plug-in con consumi elevati anche a batterie cariche! Il problema, casomai, è vedere la reale autonomia in elettrico. Poi la comparazione con la 3008 è fuori luogo perché sono diversi settori: eventualmente dovrebbe essere fatta con la 5008 che però non mi risulta sia presente come ibrida.
     Leggi risposte
  • Secondo me Federico Polverigia ha centrato il problema: siamo all’assurdo! Le varie nazioni con l’intento di ridurre la CO2 incentivano, di fatto, elettriche ed ibride ricaricabili, con l’unico risultato di azzerare la CO2 allo scarico, ma non quella emessa per far muovere quel veicolo, che sarebbe quella fondamentale, come del resto alcuni articoli di 4R hanno riportato. L’assurdo è che così vengono prodotti bestioni energivori da 2400-2500 kg... proprio l’opposto di quanto indicato dalla BMW i3, in alluminio e carbonio per ridurre la massa ed i consumi. A riprova di quanto dico il fatto che tale vettura sia ancora attualissima e, oltretutto, senza costare una cifra sproporzionata rispetto alle “nuove proposte”, ad esempio l’Honda, pur essendo di un marchio premium. A mio parere l’unica vettura che, i3 a parte, ha centrato il problema è la Mazda mx-30. Faccio una domanda/proposta: prevedere un generatore, tipo quello che poteva avere la i3, ma più compatto e, soprattutto, rimovibile ed eventualmente noleggiabile in concessionaria per affrontare i viaggi più lunghi. Prevedendolo in origine, potrebbe essere alloggiato esternamente al corpo vettura, tipo la ruota di scorta di alcune SUV (tipo la Ford B-max).
  • Un ottimo prodotto, performante e tutto sommato poco assetata ... Nonostante il prezzo (che non è per tutte le tasche) potrebbe avere un buon successo anche da noi.
  • Attendo il numero di agosto per leggere i dati con batteria scarica. Come per tutte le plug-in a benzina, una volta che finisce la carica elettrica, l'auto si muove con "la verde" ed è lì che sarebbe meglio il gasolio... E non mi si venga a scrivere che un 3000cc V6 turbo a benzina 457cv ha "consumi sorprendenti".... Piuttosto di provare l'unico esemplare "targato" in Italia di questo enorme SUV (5m x 2 m x 1,78m...) perché Quattroruote non ha ancora provato nessun SUV di PSA plug in tra 3008, Grandland X, DS7 Crossback? C'è nel sito chi ha già viaggiato sul 3008 Hybrid 4x4.
     Leggi risposte
  • Esteticamente è interessante, non c'è dubbio, direi quasi bella. Quello che è inconcepibile è il concetto di Hybrid su mezzi simili. Autonomia elettronica 40 km, per andarci dove, in centro? Con un bestione di oltre 5 metri c'è da divertirsi; poi, in modalità termica in autostrada, presumo con consumi 5/6 al litro. C'è qualcosa che mi sfugge o siamo all'assurdo?
  • Sarebbe un po’ come dire che la mia automobile riesce a percorrere 100km con poche gocce di benzina, per di più consumate all’accensione... basta assicurarsi di avere le bombole del metano piene!
  • SUV/Filobus?
  • Ma per piacere! Con la mia Toyota Corolla 2.0 posso affermare dopo un anno, e dico un anno di fare circa 21,9 Km/Lt. Media annuale! Ora ditemi come fa un'auto da 450 Cv, anche guidata da un novantenne a consumare così poco. Ok ogni 40 Km in elettrico mi fermo e ricarico e uso il termico una volta ogni 2 mesi. Bel guidare. Anche la mia se azzero tutti i dati e vado solo in elettrico mi segnala 99,9 Km/Lt., poi abbandono l'auto?
     Leggi risposte
  • Magari effettuando i test in un percorso in discesa si potrebbero misurare consumi negativi e proporre l'auto come generatore di energia... Immagino già il titolo "Ford Explorer: V6 turbo, consumi negativi, ci alimentate anche il condizionatore di casa!"
  • Certo che scrivere un articolo del genere... Non si capisce a che pro e per far abboccare chi? Ma va in scia all’inutile polemica sulle dimensioni delle ruote del Bronco (che è un fuoristrada e non un SUV, che piuttosto fa più schifo un SUV con cerchi da 22’ e 1 cm di gomma) o all’ottima SF90 a trazione anteriore (la prima Ferrari della storia che può andare con un bel sibilo a trazione anteriore.... qua tutto tace).
  • L'auto e' molto bella. Da tenere conto ovviamente dell' ingombro notevole. Il prezzo e' quello standard/maggiorato per le Hybrid. Da considerare la quasi assenza di mercato dell' usato, quindi chi la compra se la tiene a vita o fa un bell' accordo con il concessionario Ford per una permuta futura.
  • Autonomia elettrica 42 km!!! Pertanto, misurando i consumi per i primi 100 km abbiamo, effettivamente una grossa percorrenza con l´unitá termica, poiché si considerano i litri di carburante consumanti per i 58 km, su tutti i 100 km, trascurando il consumo elettrico. Poi, i secondi 100 km segneranno (ipotizzo) una percorrenza di 6-7 km/l. Peró, il dato sono quasi 30 km/l. Beh, a questo punto si possono misurare i consumi delle auto a benzina/diesel prendendo, come percorso di prova, la discesa del passo dello Stelvio. Sono sicuro che si registreranno consumi di 50-70 km/l.
     Leggi risposte
  • L'auto tra le più usate dalle varie polizie americane. ......... Quanto ai consumi rilevati nei test, sono veritieri tipo i soldi del Monopoly. Come nelle altre auto con analogo powertrain sono frutto dell'escamotage di omologare anche i consumi rilevati col motore termico spento, ma a meno che un acquirente nel suo uso quotidiano non si faccia bastare i Km percorribili solo in elettrico, dovrebbe conoscere le percorrenze che l'auto è in grado di fare nei secondi 100 Km, quando le batterie hanno esaurito la carica iniziale prelevata dalla rete ed il funzionamento del powertrain è in modalità ibrida....
  • Certo, io prendo un suv 3000 turbo benzina da 460cv per guidare in modo (molto) tranquillo, direi che non fa una piega. Quindi anche il cayenne hybrid (stazza, tipologia e potenza praticamente simile) DEVE essere guidato in maniera estremamente tranquilla altrimenti non ha senso... Ehh beh
  • Interessante, peccato che il retro ricorda il culo rosso e prolassato di un babbuino.
     Leggi risposte
  • Auto molto interessante, forse sarebbe da abbassare un po’ il listino...
     Leggi risposte
  • ACQUISTA LA PROVA COMPLETA

    In edicola con Quattroruote la prova completa con l'analisi sulle prestazioni, abitabilità, consumi e tanto altro ancora.

    Ultime prove

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca