Prove su strada

Alpine, BMW e Porsche

A110 S, M2 CS e 718 Cayman GT4: sfida in strada e in pista - VIDEO

Tre vetture molto diverse, anche nei loro allestimenti di punta, capaci tuttavia di trasmettere sensazioni analoghe sul piano del puro piacere di guida: il confronto ci ha fornito delle importanti conferme, ma anche qualche interessante sorpresa

di Lorenzo Facchinetti |

I numeri, a volte, non raccontano tutta la verità. Perché ci sono aspetti, leggi quelli emozionali, per i quali non esiste uno strumento di misura. Con le tre sportive che abbiamo messo a confronto, tutto passa attraverso le sensazioni e il puro piacere. E poco importa se a dividerle ci sono i numeri, appunto, ma anche soluzioni tecniche differenti. Queste sono le versioni di punta di sportive già ben note e nascono col preciso intento di sublimare la guida: la Alpine A110 S e la Porsche Cayman GT4, basse, affusolate, tuttodietro, e la muscolosissima BMW M2 CS, con il sei cilindri messo là davanti ma la trazione rigorosamente posteriore. Per comprenderle fino in fondo le abbiamo portate sia in strada sia in pista, dove abbiamo trovato conferme ma anche qualche sorpresa. La francese ci ha ribadito il concetto che la leggerezza è tutto, o quasi. Fatto che sta a cuore pure alla Porsche: la Casa tedesca, con questa GT4, dimostra ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, che la dinamica di marcia è il pane quotidiano, a Weissach. Le due lettere CS, sulla M2, riportano invece alla mente le migliori M3 d’un tempo: un possente sei cilindri e le traiettorie che paiono esser disegnate dalle ruote dietro, anziché da quelle anteriori. Scopriamo dunque, strumenti alla mano, quale delle tre è la più performante.

Per visualizzare questo contenuto nel migliore dei modi ti suggeriamo
di aggiornare il tuo browser all’ultima versione disponibile.

Aggiorna il browser