• player icon Abbiamo guidato la nuova Volkswagen Passat
    Première
    Abbiamo guidato la nuova Volkswagen Passat

AziendeFCA e la clientela business

 

Il 2015 ha visto i marchi del gruppo FCA ottenere risultati positivi sul mercato italiano. La Fiat ha immatricolato 329.177 vetture, con una crescita del 16,9% (e una quota del 20,9%); la Lancia, 56.362 esemplari (+1,6%; quota del 3,6%); l’Alfa Romeo, 30.511 unità (+7,7%; quota dell’1,9%). Ma a crescere più di tutte sono state le Jeep: 29.937 immatricolazioni, con aumento del 169% sul 2014 e una quota di mercato dell’1,9%. Anche Maserati (1.361 vetture, +10,2%) e Ferrari (249 esemplari, +9,7%) hanno chiuso l’anno con volumi in crescita, nonostante la congiuntura ancora difficile per le supercar e la persistenza del superbollo. Quanto ai modelli più apprezzati, al vertice c’è ancora l’intramontabile Panda (126.182 vetture), seguita dalla Punto (56.409), dalla LanciaYpsilon (55.826) e dalla 500 (38.774, cui si aggiungono 2.075 Cabrio, 32.579 500X e 49.906 500L). Ecco le posizioni in tema di auto aziendali e clientela business espresse dal gruppo FCA. 

Quali novità particolarmente interessanti per la clientela business prevedete di lanciare nel 2016? La gamma FCA è destinata a essere arricchita nel 2016 da importanti novità di prodotto, soprattutto in ottica business. Le due principali riguardano il brand Fiat e quello Alfa Romeo, rispettivamente con i modelli Tipo e Giulia. La prima rappresenta il ritorno del marchio Fiat nel segmento C con una vettura pensata per la clientela business nei body sedan, hatchback e station wagon. La seconda costituisce il modello simbolo del rilancio dell’Alfa Romeo: una vettura dalle alte prestazioni che rappresenta al meglio il dna di Alfa Romeo, declinato in una configurazione business sportiva. Queste nuovi modelli si inseriscono in una gamma di prodotti già ricca di soluzioni pensate per la clientela business.

Avete proposte specifiche per il cliente “small”, inteso come PmiI, artigiani, liberi professionisti, titolari di partita Iva? FCA riserva alle piccole-medie imprese e ai liberi professionisti un’offerta commerciale dedicata, comprensiva di sconti esclusivi, strutture finanziarie pensate per la clientela business e servizi di assistenza e post-vendita ad hoc. Per i servizi di noleggio, invece, il cliente “small” può fare riferimento a Leasys, la società captive del gruppo.

Ritenete che la vicenda che ha portato alla ribalta i propulsori diesel influirà sulle scelte di motorizzazione da parte delle aziende clienti? Fra tutti i motori a combustione interna per uso automobilistico, il motore diesel è il più efficiente, da un punto di vista energetico, soprattutto nei percorsi extra-urbani e autostradali. A oggi, non riteniamo quindi che ci siano ancora reali alternative per limitare le emissioni di CO2.

Che atteggiamento hanno i vostri clienti nei confronti delle proposte di mobilità più ecocompatibile? E quali tipologie di vetture o di soluzioni di mobilità green riscuotono più interesse: bifuel, elettriche, car sharing, car pooling o altro? Sicuramente un atteggiamo di curiosità, sicuramente, ma esiste ancora un’elevata propensione all’utilizzo di tecnologie e sistemi di mobilità tradizionali.

Emilio Deleidi