• player icon Polizia: controlli a tappeto in tutta Italia
    News
    Polizia: controlli a tappeto in tutta Italia
  • player icon Porsche Panamera: un'anteprima della nuova generazione
    News
    Porsche Panamera: un'anteprima della nuova generazione
  • player icon Citroën: primo video-teaser della C3
    News
    Citroën: primo video-teaser della C3
  • player icon Cinque stelle EuroNCAP per l'Alfa Romeo Giulia
    News
    Cinque stelle EuroNCAP per l'Alfa Romeo Giulia
  • player icon Con la Hyundai i20 WRC di Neuville al Rally di Sardegna
    News
    Con la Hyundai i20 WRC di Neuville al Rally di Sardegna

Lutto nel mondo dell'autoAddio a Tommaso Tommasi

 

Per credere che avesse passato gli ottanta bisognava guardare i documenti. Oppure, far mente locale alla sua presenza in questo mestiere, che risale addirittura agli anni Cinquanta e Sessanta, quando già collaborava ad Auto Italiana. Da allora, sono tante le tracce lasciate da Tommaso Tommasi nel piccolo mondo del giornalismo automobilistico, a cominciare dalla creazione delle prime pagine dedicate ai motori mai pubblicate su un quotidiano (Paese Sera, per la cronaca). Anche se lui, da quel gran signore che è sempre stato, non lo avrebbe mai fatto notare. Così come non ha mai fatto pesare ad alcuno l’autorevolezza senza pari che tutto il nostro mondo gli riconosceva: mai sentito Tom alzare la voce di mezzo tono, mai che abbia cercato di dare un senso alla sua presenza con l’apparenza. Tant’è che la sua vita professionale s’è poi legata alla pubblicazione meno appariscente che si potesse immaginare, InterautoNews. Poco glamour, 96 pagine di testo e tabelle, ma quanto mai utile: ossigeno puro per gli addetti ai lavori, che fossero i dealer o gli uffici marketing delle Case automobilistiche.

L'ultimo articolo. Vero maestro per tanti di noi, incluso chi scrive, Tom ha lavorato sino all’ultimo giorno: per il suo giornale ma non solo, tant’è che il suo ultimo pezzo lo trovate sulle pagine motori di Repubblica di questa mattina. Se n’è andato questa notte, come sempre in punta di piedi. E da domani, senza Tom, il nostro piccolo mondo non sarà più lo stesso. M.N.