• player icon Ford avrà la guida autonoma nel 2021
    News
    Ford avrà la guida autonoma nel 2021
  • player icon Hyundai i30: il design alla base nuova generazione
    News
    Hyundai i30: il design alla base nuova generazione
  • player icon Il sound dell'Aston Martin DB11
    News
    Il sound dell'Aston Martin DB11
  • player icon Una SEAT Ateca di sabbia
    News
    Una SEAT Ateca di sabbia
  • player icon Lamborghini Centenario: in pista a Nardò con la supercar da 770 CV
    News
    Lamborghini Centenario: in pista a Nardò con la supercar da 770 CV

Mercato italianoQuinto mese di crescita in doppia cifra

 

Ancora un mese di crescita a doppia cifra per il mercato italiano: maggio 2015 si è chiuso con un incremento delle vendite pari al 10,7% sullo stesso periodo del 2014, per un totale di 146.582 unità immatricolate. La crescita nei primi cinque mesi scende così al +15,2%, per un totale di 725.516 auto nuove vendute.

Giù il noleggio. Uno dei dati più interessanti che si trovano tra le cifre relative al mese scorso è la flessione del noleggio, che per mesi ha trainato l'intero settore del nuovo: il -2,2% registrato a maggio è tutto imputabile al calo verticale del breve termine (-18%), non del tutto arginato dalla crescita in doppia cifra di quello a lungo (+13,2%). Fortemente positivo l'andamento del settore privati (+16,4%), e buono anche il risultato delle società (+9,9%).

Alimentazioni, calano tutte le alternative. Per quanto riguarda le alimentazioni, va registrato l'aumento in doppia cifra di benzina (+22,1%) e diesel (+11,4%), mentre sono tutte in flessione le "alternative": se il Gpl contiene il calo (-6,5%), lo scivolone è in doppia cifra per il metano (-20,2%). Fanno notizia le battute d'arresto di ibride (-22,9%, a 2.161 unità) ed elettriche (-29,8%, a 92 unità).

Fca più forte del mercato. Il Gruppo Fca (+13,43%, a 41.392 unità) è tra quelli cresciuti più della media del mercato: al di là del prolungato boom di Jeep (+184%, a 2.553 unità), va segnalato lo stato di salute di Fiat (+13,14%, a 30.769 unità) e un certo slancio di Alfa Romeo (+5,95%, a 3.230 unità). Male invece Lancia (-8,21%, a 5.218 unità).

Boom per Daimler, solo Toyota in flessione. Spiccano, nel quadro complessivamente positivo, anche i risultati dei gruppi Volkswagen (+13,96%), Psa (+10,23%, da registrare il rimbalzo di Citroën, +8,89%, e il tonfo di DS, -23,64%), Hyundai (+19,76%, grazie al +36,32% di Kia), Daimler (+27,34%) e BMW (+12,68%). Più moderata la crescita di Ford (+4,30%), Nissan (+2,67%) e Renault (+4,51%, con Dacia al +25,10% e il marchio principale al -2,76%), mentre la Toyota è l'unica big a registrare una battuta d'arresto (-5,94%).

Punto e Golf all'arrembaggio. Tra i modelli, una delle protagoniste di maggio è stata la Fiat Punto (5.550 unità): quarta da inizio anno, si è temporaneamente insediata sul podio, immediatamente alle spalle della capolista Panda e davanti a 500L e Lancia Ypsilon. In grande spolvero anche la Golf (4.853 unità), che ha scavalcato la 500 (4.566 unità), conquistando il quinto posto.

Fabio Sciarra