• player icon Polizia: controlli a tappeto in tutta Italia
    News
    Polizia: controlli a tappeto in tutta Italia
  • player icon Porsche Panamera: un'anteprima della nuova generazione
    News
    Porsche Panamera: un'anteprima della nuova generazione
  • player icon Citroën: primo video-teaser della C3
    News
    Citroën: primo video-teaser della C3
  • player icon Cinque stelle EuroNCAP per l'Alfa Romeo Giulia
    News
    Cinque stelle EuroNCAP per l'Alfa Romeo Giulia
  • player icon Con la Hyundai i20 WRC di Neuville al Rally di Sardegna
    News
    Con la Hyundai i20 WRC di Neuville al Rally di Sardegna

Mercato italianoQuinto mese di crescita in doppia cifra

 

Ancora un mese di crescita a doppia cifra per il mercato italiano: maggio 2015 si è chiuso con un incremento delle vendite pari al 10,7% sullo stesso periodo del 2014, per un totale di 146.582 unità immatricolate. La crescita nei primi cinque mesi scende così al +15,2%, per un totale di 725.516 auto nuove vendute.

Giù il noleggio. Uno dei dati più interessanti che si trovano tra le cifre relative al mese scorso è la flessione del noleggio, che per mesi ha trainato l'intero settore del nuovo: il -2,2% registrato a maggio è tutto imputabile al calo verticale del breve termine (-18%), non del tutto arginato dalla crescita in doppia cifra di quello a lungo (+13,2%). Fortemente positivo l'andamento del settore privati (+16,4%), e buono anche il risultato delle società (+9,9%).

Alimentazioni, calano tutte le alternative. Per quanto riguarda le alimentazioni, va registrato l'aumento in doppia cifra di benzina (+22,1%) e diesel (+11,4%), mentre sono tutte in flessione le "alternative": se il Gpl contiene il calo (-6,5%), lo scivolone è in doppia cifra per il metano (-20,2%). Fanno notizia le battute d'arresto di ibride (-22,9%, a 2.161 unità) ed elettriche (-29,8%, a 92 unità).

Fca più forte del mercato. Il Gruppo Fca (+13,43%, a 41.392 unità) è tra quelli cresciuti più della media del mercato: al di là del prolungato boom di Jeep (+184%, a 2.553 unità), va segnalato lo stato di salute di Fiat (+13,14%, a 30.769 unità) e un certo slancio di Alfa Romeo (+5,95%, a 3.230 unità). Male invece Lancia (-8,21%, a 5.218 unità).

Boom per Daimler, solo Toyota in flessione. Spiccano, nel quadro complessivamente positivo, anche i risultati dei gruppi Volkswagen (+13,96%), Psa (+10,23%, da registrare il rimbalzo di Citroën, +8,89%, e il tonfo di DS, -23,64%), Hyundai (+19,76%, grazie al +36,32% di Kia), Daimler (+27,34%) e BMW (+12,68%). Più moderata la crescita di Ford (+4,30%), Nissan (+2,67%) e Renault (+4,51%, con Dacia al +25,10% e il marchio principale al -2,76%), mentre la Toyota è l'unica big a registrare una battuta d'arresto (-5,94%).

Punto e Golf all'arrembaggio. Tra i modelli, una delle protagoniste di maggio è stata la Fiat Punto (5.550 unità): quarta da inizio anno, si è temporaneamente insediata sul podio, immediatamente alle spalle della capolista Panda e davanti a 500L e Lancia Ypsilon. In grande spolvero anche la Golf (4.853 unità), che ha scavalcato la 500 (4.566 unità), conquistando il quinto posto.

Fabio Sciarra