Primo contatto

Rolls-Royce Ghost

Un autentico sogno

Ci siamo messi al volante della berlina di Goodwood, giunta alla sua seconda generazione, per toccarne con mano i dettagli lussuosi e sperimentare in prima persona l'eccellenza tecnica che contraddistingue il marchio britannico

di Gian Luca Pellegrini |

In questo articolo

Il terreno ideale di questo oggetto quasi regale è la strada: l'abbiamo guidato in due luoghi speciali.

La Ghost, lunga cinque metri e mezzo, adotta la trazione integrale abbinata a un V12 biturbo di 6.75 litri da 571 CV, capace di sprigionare una coppia massima di 850 Nm ad appena 1.600 giri.

Fiore all'occhiello della berlinona, tra le innumerevoli e costose dotazioni di lusso, il cielo stellato, denominato Silver star headliner, che da solo costa 16.417 euro.

Per visualizzare questo contenuto nel migliore dei modi ti suggeriamo
di aggiornare il tuo browser all’ultima versione disponibile.

Aggiorna il browser