Scenari

Leonardo Fioravanti

A caccia della grande bellezza

In un mondo dell'auto in turbinosa trasformazione, la ricerca estetica non può essere fine a se stessa. Deve porre al centro i bisogni della gente. Ecco la ricetta del papà delle Ferrari 308 GTB e 365 Daytona per un design a misura d’uomo

di Roberto Lo Vecchio |

IN QUESTO ARTICOLO

• Leonardo Fioravanti ha passato una vita a disegnare, progettare e pilotare personalmente una pletora di auto a combustione, soprattutto sportive, ma non solo. E ora? Ora, è araldo dell’elettrico.

• Il passaggio ad architetture con minori vincoli rispetto alle tradizionali endotermiche sta iniziando a produrre nuove forme: superfici nitide e pulite, oltre a una rivalutazione dell’aerodinamica. È il coraggio della semplicità.

• Anche in periodi di grandi rivoluzioni tecnologiche, come l’attuale, per l’ex designer della Pininfarina lo stile ha un ruolo determinante: non può prescindere dalla funzione e, se resta fedele a questo imperativo, non può che generare bellezza.

Per visualizzare questo contenuto nel migliore dei modi ti suggeriamo
di aggiornare il tuo browser all’ultima versione disponibile.

Aggiorna il browser