Tecnologia

Aerodinamica

Giochi d'aria

Si parla spesso di Cx, di downforce e di scie, senza però entrare mai nel dettaglio. Ma che cosa accade realmente a un'automobile quando si muove ad alta velocità? E perché gestire i flussi è così importante?

di Marco Perucca Orfei |

Fino agli anni 70 si parlava di aerodinamica solo in campo aeronautico. Con la crisi petrolifera i principi cominciano a essere applicati alle auto, alla ricerca della massima efficienza per ridurre i consumi di carburante.

Al contrario dei velivoli, le vetture si muovono a stretto contatto con l’asfalto. Da qui la costruzione delle gallerie del vento capaci di simulare l’effetto suolo.

Ecco come gli ingegneri gestiscono forza, resistenza e flussi d’aria per far sì che la vettura resti incollata a terra anche ad alte velocità. E come si calcolano il coefficiente di penetrazione aerodinamica (Cx) e di portanza (Cp).

Per visualizzare questo contenuto nel migliore dei modi ti suggeriamo
di aggiornare il tuo browser all’ultima versione disponibile.

Aggiorna il browser