Sei in: Home > News > Eventi > Tutte le novità della rassegna tedesca

Salone di Francoforte 2017
Tutte le novità della rassegna tedesca

 

In confronto alla lunga serie di forfait ufficializzati in vista del Salone di Francoforte, gli abbandoni che pure in parte avevano intaccato l'edizione 2016 di quello di Parigi (Ford a parte, erano mancati solo marchi di ultra-lusso: Aston Martin, Lamborghini, Rolls-Royce) sembrano ben poca cosa.

Nove assenti. E sale il peso specifico della Germania. In conseguenza delle rinunce, la rassegna tedesca, mai come quest'anno, risulterà germanocentrica. Dato che a mancare saranno essenzialmente gli stranieri: al momento si contano le assenze di Fiat, Alfa, Jeep, Peugeot, DS, Nissan, Infiniti e Mitsubishi (oltre a quella, consueta, di Volvo, che in Europa esibisce solo a Ginevra).

Francoforte in (due) cifre: il 3 e il 500. Detto di chi non risponderà all'appello la mattina del 12 settembre, bisogna anche sottolineare che le novità saranno comunque tante e interessanti. A partire da quelle in grado di portare in serie le due macro-tendenze che plasmeranno il futuro dell'industria: l'automazione della guida (pensiamo all'Audi A8 e al suo sistema di livello 3) e l'elettrificazione dei powertrain, con un numero via via crescente di Ev prossime alla soglia dei 500 km di autonomia a zero emissioni (Jaguar i-Pace in testa).

Supercar all'orizzonte. Barra di mercurio alle stelle anche per le sportive: Francoforte vedrà il lancio dell'hypercar Mercedes-AMG, un oggetto da oltre due milioni di euro e mille cavalli. E potrebbe rappresentare, chissà, l'occasione perfetta per il debutto di un'ulteriore novità Ferrari. Per festeggiare degnamente i settant'anni del marchio.

Fabio Sciarra