Sei in: Home > Prove > Primo contatto > Al volante di 540i e 530d xDrive

BMW Serie 5Al volante di 540i e 530d xDrive

 

E con questa fanno sette: settima edizione per la BMW Serie 5. Dal 1972, anno del debutto del primo modello, ha scritto un pezzo di storia dell'automobile. Elegante, sportiva, tecnicamente raffinata, ha disegnato negli anni una nuova tipologia di berlina fino a diventare quell'icona automobilistica che tutti conosciamo.

Caratteristiche. Ora si ripresenta in una veste completamente nuova. Le dimensioni non sono così cambiate, tre centimetri in più in lunghezza, due in larghezza e un altro nel passo, ma le forme, i movimenti dei volumi, per quanto simili a quelle del modello precedente, la differenziano nettamente. E sulla strada ci sta proprio bene soprattutto in questa versione 540i in configurazione Motorsport. Nel frontale spiccano i nuovi fari allungati a Led a cui si possono abbinare gli abbaglianti con tecnologia laser. La cura per i dettagli, il doppio rene con le alette a geometria variabile (quando non serve per il raffreddamento del motore è completamente chiuso), l'andamento del padiglione, la forma della coda hanno poi permesso di ottimizzare l'aerodinamica che su questa nuova Serie 5, secondo quanto dichiarato dalla Casa, raggiunge livelli di eccellenza (Cx a partire da 0,22 per la versione 520d Efficient Dynamic). Dentro l'atmosfera è quella solita, fatta di cura per il dettaglio e materiali pregiati. Spicca subito il nuovo design della plancia dominata dalla grande console centrale ben orientata verso il guidatore (era così sui primi modelli), su cui spicca lo schermo da 10,25 pollici del sistema multimediale, che è completamente nuovo. Lo schermo è diventato touch e funziona come un moderno tablet. Ma lo si può comandare ancora con il classico iDrive, completo di touchpad, o a voce (comandi vocali) o, ancora, con i gesti (comandi gestuali). Insomma c'è solo da scegliere. E, ovviamente, fa ancora più cose compresa una visualizzazione a 360 gradi dell'auto dall'esterno davvero spettacolare.

540i: come va. Il sei cilindri turbobenzina, in quest'ultima versione, eroga 340 cavalli e, abbinato al cambio automatico a otto marce, assicura alla 540i prestazioni notevoli. Più che per i valori, che sono comunque di rilievo (0-100 in 4,8 secondi e 250 km/ora autolimitati), impressionano la facilità e la sicurezza con cui li si raggiunge. Per l'assetto ora, oltre alle solite posizioni Confort e Sport, si può scegliere anche tra Individual, dove si possono regolare manualmente tutti i parametri, e Adaptive, che prende in considerazione, oltre allo stile di guida, anche il percorso che ci si accinge a fare grazie a un uso innovativo del Gps e della telecamera anteriore. La guida, così, diventa quanto di più istintivo possa essere. La 540i, aiutata dalle quattro ruote sterzanti e da una massa più ridotta rispetto a quella del modello che sostituisce (fino a -100 kg a seconda delle versioni), ottenuta grazie a un ampio uso di leghe leggere (alluminio e anche magnesio per molti particolari), fila via che è un piacere e con la massima disinvoltura da una curva all'altra. Che dire poi dell'head-up display cresciuto nelle dimensioni fino a un formato da cinemascope? Fornisce in modo chiaro tutte le informazioni necessarie relative alla guida, comprese quelle provenienti dal sistema di navigazione: così non ci si distrae e si resta più concentrati.

530d xDrive. Il turbodiesel ha guadagnato ancora qualche cavallo - ora sono 265, prima erano 258 - e una manciata di Newtonmetro, che ora raggiungono l’invidiabile valore massimo di 620 praticamente costanti tra i 2.000 e i 2.500 giri/min. Il sei cilindri ovviamente non vibra, fa poco rumore e quel poco che fa è comunque piacevole. Con così tanta coppia è il motore giusto per questa nuova Serie 5; elettronica e trazione integrale scongiurano ogni possibile perdita di aderenza rendendo ancora più facile la guida di questa berlina, che può avere, come la 540i, anche le quattro ruote sterzanti (fino al modello precedente erano incompatibili con la trazione integrale). La nuova Serie 5 offre importanti novità anche nel campo della guida assistita. Al cruise control attivo è stata aggiunta la funzione sorpasso, per cui è sufficiente tener premuta la freccia verso sinistra per due secondi per vedere l’auto, sempre che siano soddisfatte le necessarie condizioni di sicurezza, spostarsi dolcemente sulla corsia di sinistra e portare a termine l’operazione. Per non parlare del controllo attivo della traiettoria, che ora è attivo fino alla velocità di 210 km/h. L’abbiamo provato, e fa una certa impressione viaggiare a quella velocità senza dove intervenire sul volante, ma devo dire che funziona piuttosto bene.

I listini. Il prezzo della 530d xDrive, nell’allestimento Luxury provato, è di 68.800 euro. La 540i, va precisato, verrà commercializzata sul nostro mercato soltanto in versione integrale (xDrive). Prezzo della versione Msport: 72.800 euro.

Da Sintra, Marco Perucca Orfei