Annunci Auto Annunci rolls-royce ghost

0 risultati

Roll-Royce Ghost

Nonostante una lunghezza di 5 metri e 40 centimetri e la sua dotazione che ha poco da invidiare a quella della regale Phantom, la Rolls-Royce Ghost rappresenta il modello d’accesso alla gamma della Casa inglese. Rispetto alla sorella maggiore, in buona sostanza, si presta meglio - ma non necessariamente - a essere guidata anche in prima persona e non affidata a un autista. Il suo dinamismo è sottolineato da un tetto filante che fa un po’ coupé. Anche se un occhio poco esperto può faticare a distinguerle, la Ghost è stata sinora costruita in due generazioni. La prima è rimasta in listino dal 2010 al 2021 sfruttando una base tecnica derivata dalla BMW Serie 7. La seconda, introdotta invece nel 2021, adotta una piattaforma specifica Rolls-Royce, interamente di alluminio. Battezzata Architecture of Luxury, quest’ultima è la stessa impiegata anche dalla Phantom e dalla Suv Cullinan.

I MOTORI
Uno sguardo distratto alle schede tecniche potrebbe far pensare che le due generazioni della Roll-Royce Ghost abbiano lo stesso motore, ma non è così. La seconda serie adotta infatti una nuova unità V12 biturbobenzina da 6,75 litri di progettazione BMW, priva di ogni genere di elettrificazione. Più che per la potenza massima, comunque rilevante (571 CV), questo propulsore impressiona per la coppia. Il picco è infatti di 850 Nm, espressi a soli 1.600 giri, appena 600 sopra il minimo. A mettere tutto a terra provvede la trazione integrale, attivata da un cambio automatico a otto marce. Quest’ultimo può selezionare le marce dialogando con il navigatore, in funzione delle caratteristiche della strada. Da un punto di vista tecnico, va rimarcato come le sospensioni siano a quadrilateri, davanti, e multilink, dietro, dove l’asse è anche di tipo sterzante.

PRO E CONTRO
Sembra incredibile dirlo di un panzer lungo quasi cinque metri e mezzo e pesante 2.500 chili, ma la Rolls-Royce Ghost appare incredibilmente leggera ed equilibrata. A colpire non è però soltanto la perfetta l’armonia tra le prestazioni, il dinamismo e il confort. Impressiona come ogni singolo componente e ogni più piccolo dettaglio sappiano contribuire a rendere indimenticabile l’esperienza di viaggio. E non è questione di una finitura artigianale sopraffina, di effetti speciali come le borchie delle ruote con la sigla RR che restano sempre dritte, non girando, o della presenza del frigorifero posteriore. L’attacco dell’acceleratore è dolcissimo e le sospensioni posteriori sono in grado di tararsi in base alle sconnessioni individuate da una telecamera. La silenziosità è eccezionale, grazie alla presenza di intercapedini a livello del pavimento e del tetto e di oltre 100 kg di materiale fonoassorbente. Anche le gomme Pirelli, studiate apposta per questo modello, aiutano a isolare l’abitacolo della Ghost, grazie alla tecnologia Pncs e all’impiego di una speciale spugna interna. Difetti? Le leve al volante, compresa quella del cambio, sono di aspetto modesto, anche se per alcuni possono essere una raffinata citazione del passato. E poi le porte con apertura a libro hanno un comando elettrico (indispensabile, altrimenti sarebbe impossibile chiuderle una volta seduti) che fa un po’ le bizze.
Leggi Tutto
Quotauto Quattroruote

L'utente per definire il prezzo di quest'auto ha utilizzato il servizio Quotauto.

Questo è servito all'utente per migliorare la qualità dell'annuncio determinando il valore dell'auto secondo i criteri di Quattroruote.

Il prezzo finale definito dall'utente potrebbe scostarsi dall'effettiva Quotazione di Quattroruote, rimanendo però all'interno di un intervallo accettabile per una corretta valutazione dell'auto.

Clicca qui per effettuare una Quotazione Quattroruote >>