Concept

Toyota Aygo X Prologue
La citycar diventa Suv, ma non cede all'elettrico

Toyota Aygo X Prologue
La citycar diventa Suv, ma non cede all'elettrico
Chiudi

Il futuro del segmento A per la Toyota si chiama Aygo X Prologue, ovvero la concept che prefigura la nuova generazione della piccola citycar che vedremo sul mercato nell'immediato futuro. La Aygo, a differenza delle sorelle Peugeot e Citroën, infatti, avrà un futuro anche dopo il 2022

La Aygo diventa una grintosa Suv urbana. Il progetto è frutto del Design Center europeo della Toyota e l'intenzione è quella di aggiungere grinta a un modello che dal 2005 a oggi ha sempre fatto dell'originalità uno dei suoi pilastri. Per questo si è passati dalla formula della piccola cinque porte a quella della Suv compatta, puntando su ruote alte e su dimensioni leggermente maggiori. Il bicolore aiuta a separare i parafanghi dal corpo centrale e a sottolineare le grandi ruote, inoltre segna il confine tra le portiere e il montante posteriore. Proprio in questa zona troviamo un legame storico con le Aygo precedenti, ovvero il lunotto di vetro qui abbinato ai gruppi ottici verticali, mentre nel frontale troviamo un inedito motivo a fascia ottenuto con i Led. Il tema dell'esagono è sottolineato dai fendinebbia e da tante altre linee della carrozzeria, inoltre sono previste nei due paraurti delle finiture metalliche che ricordano le protezioni da off-road.

Fuori dall'asfalto. I designer hanno pensato anche all'utilizzo della Aygo X Prologue al di fuori dell'asfalto delle grandi città e hanno inserito richiami alle attività sportive come la predisposizione per il montaggio del portabiciclette posteriore e le telecamere integrate negli specchietti retrovisori per riprendere e rivedere le proprie avventure. Nel tetto sono inoltre integrati gli agganci per eventuali portapacchi per il trasporto delle attrezzature. 

Niente elettrico nel segmento A. La Toyota ha già confermato che per la terza generazione della Aygo verrà utilizzata la piattaforma modulare GA-B comune alle nuove Yaris e Yaris Cross. Per una precisa scelta progettuale che mira al contenimento dei costi non sono inoltre previste motorizzazioni elettriche, quindi la vettura rimarrà fedele ai classici motori a benzina. Non sappiamo se saranno previste comunque soluzioni di elettrificazione leggera.

COMMENTI

  • Il futuro delle piccole seconde auto è elettrico
  • La trovo veramente, veramente bella e sposo le dichiarazioni e la scelta di non farla elettrica perchè il futuro della mobilità sarà a idrogeno magari utilizzando questo carburante immagazzinato in uno speciale impasto ( recentemente brevettato in Germania) e non in forma gassosa più difficile da gestire.
  • Come concept è ok, ma non vettura erale
  • Vabbè è una concept quindi è estremizzata rispetto a quel che verrà messo in commercio, però non capisco una cosa, la triade 107/C1/Aygo nasceva come auto prettamente cittadina, molto scarna nelle dotazioni, super economica da acquistare, mantenere, riparare e pure molto affidabile. Per questo molto apprezzata, direi pure. Con le seconde serie hanno arricchito i contenuti rimanendo comunque in una fascia di prezzo accessibile. Adesso cheToyota prosegue da sola che fa? L'ennesima impostazione SUV, senza però portare in dote l'ibrido ... qualcosa mi sfugge.
  • Da quanto letto lo stesso presidente Toyota è contrario a tutta questa elettrificazione per vari motivi: aumento dei costi, infrastrutture, smaltimento ecc. ecc. E poi il futuro è idrogeno.
  • Magari sarà "simile". Qualcosa "di nuovo" per le strade.
  • Il famoso fagiolo di Kuromame colpisce ancora?? Nella foto di 3/4 anteriore sembra che le ruote posteriori escano dalla forma dell'auto. Vediamo com'è dal vivo.
  • Bella non c'è che dire, e poi a benzina fino al 2030 và bene così
  • Muso inguardabile... Il resto, ok.
  • esteticamente, centro pieno. e il fatto che sia a motore termico... ecco... magari la vendono pure....
  • Viste le Belle Linee e una Buona Quantita' di Vendite Future .... E' da Sperare che Venga Dotata di un Hibrido Plug-in, cosi' da Fare una Concorrenza Spietata a questo settore che al Momento ha come Primo Piccolo Suv la Suzuki Ignis che Monta SOLO un Mild Hibryd.
     Leggi le risposte
  • Interessante, un piacevole modo per tenere una segmento A e farla pagare come una B non suv.