Cronaca

Decreto sicurezza
Altolà ai furbetti delle targhe estere

Decreto sicurezza
Altolà ai furbetti delle targhe estere
Chiudi

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il cosiddetto decreto sicurezza, in vigore dal 4 dicembre. La legge introduce alcune novità che riguardano anche la circolazione stradale: vediamole nel dettaglio.

Parcheggiatori abusivi. Scende la multa, ma arriva l’arresto, per chi fa il parcheggiatore abusivo. Ora l'articolo 7 del Codice della strada prevede una sanzione da 771 euro (erano mille fino a ieri), ma se nell’attività sono impiegati minori oppure se la persona era già stata sanzionata per la stessa violazione sono previsti l’arresto da sei mesi a un anno e un’ammenda compresa tra 2 mila e 7 mila euro. Confermata la confisca delle somme percepite. Nelle intenzioni del legislatore, la norma dovrebbe stroncare o almeno ridurre un fenomeno che affligge da tempo immemorabile molte città italiane, ma è lecito dubitare della sua effacia data la scarsità di controlli e di presidio del territorio da parte delle forze dell’ordine.

Autonoleggio. Le società di autonoleggio dovranno comunicare al Centro elaborazione dati del ministero dell’Interno i dati riportati nel documento di identità della persona che richiede un autoveicolo in locazione, sia a breve sia a lungo termine. La comunicazione, dice la legge, dovrà essere effettuata contestualmente alla stipula del contratto e comunque con un congruo anticipo rispetto al momento della consegna del veicolo. Dalla norma sono esclusi il car sharing e in generale i servizi di mobilità condivisa, "al fine di non comprometterne la facilità di utilizzo". In questo caso, il fornitore del servizio dovrà comunicare al Viminale l’elenco degli iscritti e i relativi aggiornamenti. Questa nuova norma, tuttavia, entrerà in vigore solo dopo l’emanazione di un decreto attuativo del ministero dell’Interno, entro sei mesi e sentita l’Autorità garante dei dati personali.

Veicoli immatricolati all’estero. La nuova legge stringe le maglie contro i furbetti della targa estera. In pratica, chi risiede in Italia da oltre 60 giorni non potrà circolare con un veicolo targato oltrefrontiera. Da questa disposizione, però, sono esclusi i veicoli in leasing o a noleggio senza conducente acquisiti da operatori di un altro Stato della Ue o dello Spazio economico europeo che non abbiano sedi secondarie o effettive in Italia e quelli concessi in comodato a persone residenti in Italia legate da un rapporto di lavoro con un’impresa di un altro stato Ue o See che non abbia stabilito una sede in Italia. Tutto questo a condizione, però, di tenere a bordo del veicolo "un documento sottoscritto dall’intestatario e recante data certa dal quale risultino il titolo e la durata della disponibilità del veicolo". La circolazione con un veicolo immatricolato all’estero oltre il 60° giorno dall’acquisizione della residenza in Italia comporta una multa da 712 euro e l’immediata cessazione dalla circolazione del veicolo. Non solo. Nel caso in cui entro i successivi 180 giorni il veicolo non sia immatricolato in Italia o non sia tornato all’estero con foglio di via, è prevista la confisca. Nel caso in cui il veicolo sia a noleggio o in comodato, ma sprovvisto del relativo documento, la sanzione è di 250 euro con fermo amministrativo e obbligo di esibizione del documento entro 30 giorni. In caso di violazione di questa disposizione è prevista l’ulteriore multa di 712 euro.
Per quanto riguarda, invece, i veicoli immatricolati all’estero che hanno adempiuto alle formalità doganali per l’ingresso in Italia (per questi, la legge ammette la circolazione sul territorio nazionale per un anno), la circolazione oltre la scedenza del 12° mese prevede una multa di 712 euro e la cessazione dalla circolazione del veicolo. Se entro centottanta giorni dalla data di accertamento il veicolo non è immatricolato in Italia o non è richiesto il rilascio di un foglio di via per condurlo oltre frontiera, scatta la confisca.

Confisca e fermo amministrativo. La legge interviene anche sulla confisca e sul fermo amministrativo dei veicoli con l’obiettivo di rendere più efficaci e severe le procedure. Inoltre, prevede un vero e proprio censimento dei veicoli sequestrati, fermati, rimossi, dissequestrati e confiscati, che saranno individuati secondo il tipo, il modello e il numero di targa o di telaio, indipendentemente dalla documentazione dello stato di conservazione. Il censimento, che dovrà avvenire ogni sei mesi, è in capo alle prefetture. L’elenco dei veicoli presenti nelle depositerie da oltre sei mesi dovrà essere pubblicato online sul proprio sito internet istituzionale da ciascuna Prefettura.

Obbligato in solido. La legge modifica l'articolo 196 del Codice della strada, quello sul principio di solidarietà, precisando che è obbligato in solido con l'autore della violazione il locatario nel caso di locazione senza conducente oppure l'intestatario temporaneo nei casi in cui il veicolo sia nella disponibilità di una persona diversa dal proprietario per più di 30 giorni ai sensi dell'articolo 94 comma 4 bis del Codice della strada. Nel caso di veicoli con targa estera, infine, delle violazioni commesse risponde solidalmente la persona residente in Italia che ha, a qualunque titolo, la disponibilità del veicolo, se non prova che la circolazione del veicolo stesso è avvenuta contro la sua volontà.

Blocco stradale. Con le nuove disposizioni, ostacolare la libera circolazione sulle strade con ingombri e ostruzioni è illecito penale (fino a ieri lo era solo se il fatto avveniva sulle ferrovie). È invece un illecito amministrativo l’ostruzione di una strada ordinaria con il proprio corpo. Ch lo fa rischia una multa di mille euro. La stessa sanzione è prevista per chi promuove o organizza la manifestazione.

COMMENTI

  • Buonasera, ho una domanda, in pratica io sono slovacco, (non ho la cittadinanza italiana) ma ho la residenza sia in italia che in slovacchia (essendo in comunità europea è legale la doppia residenza). Sono diversi anni che guido un auto Slovacchia in italia. Come dovrei comportarmi con questo decreto?
  • Eccomi, sono uno dei primi "furbetti"! Tornato dopo 5 anni dal Regno Unito lo scorso Giugno, riportando la mia auto con targa inglese contando di nazionalizzarla a breve (entro un anno secondo la vecchia legge di cui ero a conoscenza), con tutti i documenti già pronti. Non ne ho avuto il tempo, la solerzia delle forze dell'ordine ha fatto sì che mi bloccassero sul GRA di Roma mentre mi recavo in ufficio, sanzione di 712e (ridotta 500e), fermo amministrativo e sequestro, altri 200e tra deposito giudiziario e successivo trasporto in luogo privato, con divieto di circolazione fino all'arrivo delle targhe italiane. Novità della giornata, dovrò andare in prefettura per fare istanza di dissequestro. Viva l'Italia.
  • Devono inserire l obbligo di pagare le sanzioni nel caso venissero accertate con fermo del veicolo direttamente agli agenti pena il fermo del veicolo stesso così vediamo quanti svizzerotti e tedeschi sfrecciano indisturbati sull strade italiane, poi mi son sempre chiesto se non sia possibile fermarli prima di uscire dall Italia visto che ai valichi di frontiera ci sono sempre agenti e con tutte le telecamere che leggono le targhe possono benissimo saper quando uno non italiano si sta avvicinando al confine per uscire dall Italia, considerato gli strumenti che hanno in dotazione la varie polizie locali per identificare e fermare chi nn e in regola con revisione e assicurazione potrebbero applicare la stessa tecnologia per riscuotere ai valichi le sanzioni rilevate nel nostro Paese da questi individui
  • Come se fosse difficile aprire un ufficio all'estero con gli stessi soci ma nessun legame con società italiane.. Oltre al fatto che decreto legge ed effettiva legge sono 2 cose diverse, basta vedere quante novità al codice della strada si sono perse per strada.
  • Mi sembra una grande presa per i fondelli dei soliti..........
  • Vediamo se dopo anni di governi "quaquaraquà" finalmente si riuscirà a porre un freno al quel fenomeno dilagante, e quasi esclusivamente italiano, dove gli stranieri (anche non comunitari) pur risiedendo stabilmente nella penisola continuano a mantenere le targhe dei loro paesi d'origine eludendo così tasse e multe. ... Ovviamente invece, per i cosiddetti "furbetti" italiani che prendono in leasing e/o in NLT estero le supercar per eludere il superbollo non si può far nulla, quello è il libero mercato all'interno della UE...
     Leggi risposte
  • Un chiarimento. a quali veicoli si riferisce questa parte della norma? i veicoli immatricolati all’estero che hanno adempiuto alle formalità doganali per l’ingresso in Italia (per questi, la legge ammette la circolazione sul territorio nazionale per un anno)
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca