Industria e Finanza

Garage Italia
Ceduto il controllo alla svizzera Youngtimers

Garage Italia
Ceduto il controllo alla svizzera Youngtimers
Chiudi

Lapo Elkann cede il controllo della sua Garage Italia: l’erede dell’Avvocato, infatti, ha deciso di partecipare a una complessa operazione finanziaria che porterà l'atelier milanese sotto il controllo della holding elvetica Youngtimers, di cui lo stesso Elkann diventa uno dei principali azionisti. 

L’operazione. Nel dettaglio, la Youngtimers, costituita per operare nel settore del commercio di auto da collezione, ha varato un aumento di capitale da 35 milioni di franchi svizzeri per reperire le risorse necessarie per finanziare acquisizioni strategiche. La ricapitalizzazione è stata guidata dalla L. Holding Srl di Lapo Elkann, che diventa così azionista con il 23,04% del capitale, mentre Garage Italia Customs è stata acquisita dalla Youngtimers Asset Company, azienda interamente controllata dalla holding elvetica e diretta proprietaria della Youngtimers Classics di New York. Nell’azionariato, Elkann sarà affiancato da diversi altri soci, tra cui il presidente Adam Lindemann, con oltre il 3% del capitale, e il vice-presidente Clive Ng, con il 23,04%. 

Le attività in Italia. La holding intende completare, entro il primo settembre prossimo, un rafforzamento patrimoniale da quasi 33 milioni di franchi svizzeri per la Youngtimers Asset Company (incluse Garage Italia e Youngtimers Classics) in modo da dotare l’azienda delle risorse necessarie per ulteriori acquisizioni. La sede della società rimarrà in Svizzera, ma le attività di sviluppo del mercato, di produzione di contenuti e di personalizzazione saranno raggruppate presso gli uffici milanesi di Garage Italia. “Gli investimenti di Youngtimers contribuiranno a portare le nostre competenze e la conoscenza del settore automobilistico da collezione sul mercato globale”, ha commentato Lapo Elkann, che rimarrà presidente non esecutivo di Garage Italia. “Abbiamo una grande visione e un forte team internazionale in Youngtimers AG, con Garage Italia che è una componente essenziale nella 'equity story' della società e la parte centrale del team, dimostrando la perdurante rilevanza di Milano come hub globale per l'innovazione e la leadership trasversale nel campo automobilistico, della moda, dello stile e del lusso di oggi”.

COMMENTI

  • ho sempre pensato che lapo abbia preso direttamente dal giovanni agnelli che ha costituito la fiat nel 1899. qui non si tratta né di finanza, né di giocattoli, ma di autentico spirito imprenditoriale. ben vengano personaggi che ancora amano e credono nell'automobile, che investono sul suo futuro, orientandolo verso la definizione di un prodotto capace di entusiasmare chi decide di acquistarlo piuttosto che cercare la soluzione smart al problema della mobilità, la vera tomba delle 4 ruote
     Leggi le risposte
  • Lapo ha comprato il giocattolino nuovo
  • Solito vizio, finanza anziché progetti e prodotti.
  • Sicuramente anche per ragioni fiscali...