ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Noleggio

Contratti
Popmove introduce la rata decrescente

Contratti
Popmove introduce la rata decrescente
Chiudi

Paola d’ordine: premiare la fedeltà. Popmove, il social mobility network di Hurry!, introduce il noleggio a lungo termine con rata decrescente: in questi contratti la tariffa si abbassa mese dopo mese favorendo i clienti che tengono l’auto per un  periodo più lungo, sino ad arrivare a una riduzione del 45% al termine del quarto anno di sottoscrizione. In un'ottica di massima flessibilità, attraverso questa formula di noleggio il cliente può dare disdetta quando lo desidera, senza penali, oppure di cambiare l’auto in qualsiasi momento, nel giro di poche ore, secondo le proprie esigenze. Il servizio comprende poi un'app ad hoc, tramite la quale controllare nel tempo il costo del riscatto, che - a differenza dei tradizionali contratti di noleggio a lungo termine - può essere effettuato in qualsiasi momento, senza che siano previsti anticipi, penali o maxi rate finali. 

Rivoluzione bitcoin. Il noleggio con Popmove, che si può attivare semplicemente con una carta di credito, senza alcun scoring bancario, è pagabile anche tramite bitcoin. La sottoscrizione include i tradizionali servizi del noleggio a lungo termine, come la manutenzione, il soccorso stradale, gli oneri e le pratiche amministrative (come bollo e assicurazione) nonché il servizio di presa e riconsegna per manutenzione e cambio gomme a domicilio. Anche la consegna a casa del mezzo - per il momento solo a Milano e Roma, ma presto su tutto il territorio italiano - è compresa. È poi sempre prevista la possibilità di condividere il veicolo con privati sulla piattaforma di Popmove, per risparmiare ulteriormente sul canone mensile: “In un momento così complesso, in cui i privati, così come le partite Iva o le piccole e medie imprese, stanno cercando di ripartire, abbiamo deciso di metterci in gioco e proporre un servizio completamente nuovo rispetto a quelli presenti oggi sul mercato” ha detto il ceo di Popmove, Alberto Cassone. “Abbiamo sempre scommesso sull’innovazione" spiega l’amministratore delegato di Hurry!, Riccardo Pingiori "lanciando per primi l’e-commerce nel settore automotive, così come abbiamo cercato di essere sempre all’avanguardia e di intercettare i trend della digitalizzazione. La stessa scelta del pagamento in bitcoin non è causale: siamo convinti che Popmove possa davvero segnare un punto di svolta, rappresentare un modello in grado di cambiare i parametri del noleggio e decretare la fine della vendita analogica a favore di quella digitale". "Oggi" aggiunge Pingiori "per far ripartire il mercato occorre fare qualcosa di più: occorre investire sulla trasparenza e la flessibilità e aiutare coloro che in questa fase non se la sentono di fare scelte troppo impegnative. Popmove, unendo il pay per use e il ready to share, esplora una frontiera del noleggio a lungo termine unica a livello mondiale”.

COMMENTI