Nuovi Modelli

Totem Automobili
Alfa GT: c'era una volta il restomod

Totem Automobili
Alfa GT: c'era una volta il restomod
Chiudi

Il restomod è solo una moda. E come tutte le mode potrebbe essere un fenomeno passeggero. Per questo motivo, la Totem Automobili ha deciso di guardare oltre, diventando un vero e proprio costruttore. Così, ha creato un telaio progettato da un foglio bianco per il suo primo modello di produzione, la Totem GT. Più precisamente, si tratta di un monoscocca di fibra di carbonio ingegnerizzato insieme a Man Evotech che, senza inserti, pesa tra i 65 e i 70 kg, tetto compreso. Il tutto è pensato per essere modulare, così da poter sfruttare la stessa base per costruire vetture con carrozzerie molto diverse tra loro. La cura maniacale riservata a questo nuovo telaio ha portato i progettisti a realizzare dei telaietti con giunzioni ricavate dal pieno, così da evitare l'utilizzo di saldature a vista. Piccoli dettagli, certo, che però fanno la differenza.

Totem GT: la nuova scocca di fibra di carbonio

Più grande, ma sempre col V6. Dopo i primi prototipi presentati negli scorsi mesi, la Totem presenterà la prima auto destinata a un cliente a Pebble Beach in agosto, durante in occasione della Monterey Car Week. Il modello che debutterà in California sarà più grande del 10% rispetto al modello originale: tutto, infatti, è stato riprogettato per garantire una migliore abitabilità. Il primo esemplare sarà una GT Super e quindi nel suo cofano troveremo una versione evoluta del V6 turbobenzina di 2.9 litri dell'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, che potrebbe avere una potenza superiore rispetto ai 620 CV del prototipo. Per vedere la prima versione elettrica di produzione, la GT Electric, bisognerà aspettare ancora un po'. Il costruttore, ora trasferitosi a Torino, punta a consegnare sei o sette auto entro la fine dell'anno, mentre per il 2023 ha in programma la produzione di una ventina di vetture.

COMMENTI

  • il versante telaio è sempre interessante
  • è bellissimo vedere come stiano nascendo e crescendo questi produttori di supernicchia che propongono innovazione (anche di stile se vogliamo). il mercato del lusso è enorme conquistarlo porterebbe grandi vantaggi all'industria italiana
     Leggi le risposte