Sicurezza

Pneumatici
Cambio gomme, scatta l'ora delle estive

Pneumatici
Cambio gomme, scatta l'ora delle estive
Chiudi

Come ogni anno, il 15 aprile termina l’obbligo di circolare con le dotazioni invernali (sulle strade che lo prevedono) e gli automobilisti possono provvedere a montare le coperture estive. Per mettersi in regola c’è un mese di tempo, fino al 15 di maggio. È bene dunque ricordare cosa questo significhi, oltre a prendere nota di alcune raccomandazioni, specialmente alla luce della situazione sanitaria attuale, che potrebbe complicare le operazioni di sostituzione delle gomme.

Le regole. Va sottolineato anzitutto che nessuna norma costringe a circolare d’estate con pneumatici estivi (né d’inverno con le gomme invernali, a patto di avere a bordo le catene quando si viaggia sui tratti di strada con obbligo di dotazioni invernali). Per la conformità alla legge, infatti, fanno fede alcune caratteristiche: le gomme devono essere delle misure indicate sul libretto del veicolo e, in termini di indice di carico e di codice di velocità, devono riportare un valore pari o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione. Dunque, è consentito (benché sconsigliato) circolare d’estate con pneumatici invernali: entro il 15 maggio devono obbligatoriamente essere sostituite solo gli pneumatici in deroga, cioè quelli con indice velocità più basso rispetto a quello indicato sulla carta di circolazione (ma mai inferiore a Q, che equivale a 160 km/h). Viaggiando con gomme non conformi si rischia una multa di 87 euro (60,90 euro in forma ridotta).

Si può andare in officina anche in zona rossa. Alla luce della particolare situazione causata dalla pandemia, in caso di sostituzione è consigliabile prendere un appuntamento telefonico con l’officina, per evitare code e assembramenti sul posto. Recarsi dal gommista per il cambio stagionale è comunque consentito, a prescindere dalla zona (gialla, arancione o rossa) in cui ci si trova: anche fuori Regione o Comune, qualora, per esempio, le dotazioni estive fossero conservate da un rivenditore situato in un luogo diverso da quello di residenza: tali operazioni rientrano infatti nelle casistiche di “necessità” e gli esercizi che svolgono attività di manutenzione, riparazione e vendita di pneumatici possono restare sempre aperti.

COMMENTI

  • Francamente dovendo montare gomme tipo V fino 240km/h, con il limite a 130 km/h, non mi interessa l'aderenza, a 130 l'aderenza è sempre ottima, o la marca compro le più economiche che trovo. Quindi l'unica cosa che guardo è se adatte per ghiaccio per le invernali
  • Ci sono ancora parecchi allocchi che sprecano soldi a gestire gomme invernali ed estive. In Italia...
     Leggi le risposte